Ultima modifica:
08-09-2019

Un flusso inquinato e una discarica come segregazione razziale delle comunità di Rom, in Jarovnice, Repubblica slovacca

Insediamento rom in Jarovnice Segregato da un flusso d'acqua inquinato. I servizi di raccolta dei rifiuti sono negati per i Rom. Inoltre, c'è anche un sito di smaltimento dei rifiuti comunale nelle vicinanze.



Questo modulo è stato tradotto per tua comodità utilizzando il software di traduzione fornito da Google Translate. Pertanto, potrebbe contenere errori o discrepanze. In caso di dubbi sull'accuratezza delle informazioni contenute in queste traduzioni, fare riferimento alla versione del caso all'indirizzo: Inglese (Originale)

Descrizione:

Un ingiocombollo di insediamento rom è separato dal resto del
slovacco contiene cessioni di rifiuti, come
di
è
[6].
si è stabilito nella zona dopo la parola guerra II, appena accanto alle foreste, nel mezzo dei campi o sulle banche del fiume: questi erano gli unici luoghi in cui erano autorizzati a stabilirsi e ricominciare [4]. Ma il loro quartiere fino ad oggi (2019) è punteggiato di povertà e privazione istituzionale e oppressione [1]. I rom non hanno accesso a acqua pulita neanche e il flusso sulla loro parte è inquinato e pieno di rifiuti [1] [2] [3]. Inoltre, i servizi igienici in legno sono costruiti sulla riva del fiume, ei rifiuti va direttamente nelle acque del fiume [8]. La Roma raccoglie e usa l'acqua inquinata, perché non c'è altra acqua disponibile per loro [7] [8].

È un terreno solido. Ma, scavare un buco più profondo di un metro sarebbe immediatamente inondato da acque sotterranee, e quindi non è adatto per la costruzione di case normali in mattoni o in legno che richiedono un seminterrato solido [1]. Sul terreno fangoso, i Roma vivono inshacks su un campo adiacente [1]. Un ponte racky in acciaio collega due lati dell'insediamento, dove i bambini Rom spesso giocano [1].
Nella parte inferiore del villaggio. Circa 25 capanne, case di fango e rifugi occupano uno spazio di 200 m3 sull'isola "[6]. Dal momento che una discarica per i rifiuti municipali si trova sulla zona del pendio. Quindi, lo spazio è sovraffollato e il suolo e l'acqua sono probabilmente contaminati dal deflusso della discarica [6].

E

Informazioni di base
Nome del conflittoUn flusso inquinato e una discarica come segregazione razziale delle comunità di Rom, in Jarovnice, Repubblica slovacca
NazioneSlovacchia
Città e regionePrešov.
Localizzazione del conflittoJarovnice.
Accuratezza della localizzazioneAlta (livello locale)
Causa del conflitto:
Tipo di conflitto. Primo livelloGestione dell'acqua
Tipo di confitto. Secondo livelloAccesso all'acqua e modelli di gestione
Discariche, trattamento rifiuti speciali/pericolosi, smaltimento illegale
RisorseRifiuti urbani domestici
Acqua
Servizi ecosistemici
Dettagli del progetto e attori coinvolti
Dettagli del progetto

Non esiste un particolare progetto di sviluppo in questo caso. Tuttavia, il Roma e l'insediamento vivono in è un'esposizione vulnerabile a sostanze tossiche dalla discarica situata vicino, al fiume inquinato dai rifiuti e sui servizi igienici di legno, nonché alle inondazioni [1] [2] [3] [7]. Non c'è accesso all'accesso a Acqua potabile e le pratiche di gestione dei rifiuti municipali sono discriminatorie [5] [7] [8].

Livello degli investimenti:Sconosciuto
Tipo di popolazioneRurale
Popolazione impattata:4.000.
Data di inizio del conflitto:01/01/2007
Attori governativi rilevanti:Il sindaco del comune di Jarovnice
Organizzazioni della società civile e le loro pagine web, se disponibili:ETP Slovakia, un'organizzazione non profit che lavora con Roma nella Slovacchia orientale. Principalmente programmi di prestito alloggi. http://etp.sk/english-etp-housing-program/?lang=en.
Conflitto e mobilitazione
Intensità del conflittoBassa (attività modesta di organizzazioni locali con scarsa capacità di mobilitazione)
Temporalità del conflittoLatente (mobilitazioni ancora non visibili)
Gruppi mobilitati:Gruppi etnici/razziali discriminati
Scienziati / professionisti locali
Forme di mobilitazione:Ricerca partecipativa (es. epidemiologia popolare)
Lettere e petizioni di reclamo
Impatti del progetto
Impatti ambientaliVisibile: Contaminazione dei suoli, Erosione, Fuoriuscite di contaminanti, Contaminazione delle acque di superficie e peggioramento della qualità delle acque, Contaminazione delle falde acquifere/riduzione dei bacini idrici, Inondazioni, Riduzione della resilienza ecologica/idrogeologica
Impatti sulla saluteVisibile: Malattie infettive, Morti
Potenziale: Malnutrizione, Malattie professionali e incidenti sul lavoro, Incidenti/infortuni
Impatti socio-economiciVisibile: Perdità dei mezzi di sussistenza, Violazione dei diritti umani, Espropri di terra, Deterioramento del paesaggio/perdita del senso del luogo
Potenziale: Sgomberi/sfollamenti
Risultati
Status attuale del progettoOperativo
Sviluppo di proposte alternative:L'ETP Slovakia NGO propone un laboratorio e un prestito finanziario per le comunità Rom per costruire le proprie case [3]. Tuttavia, l'amministrazione Jarovnice non riesce a integrarsi e proteggere le esigenze di base per i rom come l'alloggio e l'accesso all'acqua [6]. Invece il governo ignora e mi marginalizza il rom, non fornisce la rimozione dei rifiuti nel regolamento [5] [7] [8].
Consideri questo caso una vittoria dei movimenti per la giustizia ambientale?:NO
Spiegare brevemente il motivoNiente è stato cambiato finora. Le comunità dei Rom vivono ancora in una povertà estrema senza case adeguate né acqua pulita. La fonte d'acqua L'uso rom è inquinato sia dalla discarica municipale, le pratiche discriminatorie di nessuna rimozione dei rifiuti per la Comunità e un altro problema è costruito servizi igienici vicino alla riva del fiume. La "separazione" inquinata dell'acqua contro la comunità rom persist.
Fonti e materiali
Bibliografia di libri pubblicati, articoli universitari, film o documentari pubblicati

[2] Amnesty International Publications 2007: Still Separated, still unequal. Roma people in Slovakia
[click to view]

[4] Harper, Krista; Steger, Tamara; and Filcak, Richard, "Environmental Justice and Roma Communities in Central and Eastern Europe" (2009). Environmental Policy and Governance. 5.
[click to view]

[5] Environmental justice in the Slovak Republik: The case of Roma Ethnic minority.

[7]Filcak, R. 2007. PhD dissertation. Environmental Justice in the Slovak Republic: A case study of the Roma Ethnic Minority.
[click to view]

[8]

[8] Filčak, R. 2012. Living Beyond the Pale: Environmental Justice and the Roma Minority. Central European University Press. Budapest, Hungary. Pages: 118-122.

[1] In pictures: Roma slums in Romania and Slovakia
[click to view]

[3] Life in Slovakia's Roma slums: Poverty and segregation
[click to view]

[6] Stenger, T. 2007. Making the case for environmental justice in Europe.
[click to view]

[] Floods hit eastern Slovakia hard

Meta informazioni
Collaboratore:Ksenija Hanacek ICTA-UAB
Ultima modifica08/09/2019
ID del conflitto:4183
Commenti
Legal notice / Aviso legal
We use cookies for statistical purposes and to improve our services. By clicking "Accept cookies" you consent to place cookies when visiting the website. For more information, and to find out how to change the configuration of cookies, please read our cookie policy. Utilizamos cookies para realizar el análisis de la navegación de los usuarios y mejorar nuestros servicios. Al pulsar "Accept cookies" consiente dichas cookies. Puede obtener más información, o bien conocer cómo cambiar la configuración, pulsando en más información.