Última actualización::
20-02-2019

Fianta centrale a carbone Batang, Central Java, Indonesia

Il distretto di Batang, sulla costa nord-orientale di Java, potrebbe presto ospitare quella che è stata fatturata come la più grande centrale elettrica a carbone del sud-est asiatico, nonostante molte proteste.



Este formulario ha sido traducido para su conveniencia utilizando un software de traducción impulsado por Google Translate. Por lo tanto, puede contener errores o discrepancias. Si surge alguna duda relacionada con la exactitud de la información contenida en estas traducciones, consulte la versión del caso en: Inglés (Original)

Descripción:

La centrale a carbone a carbone Batang da 2.000 megawatt è stata fatturata come il più grande progetto del suo genere nel sud-est asiatico, e fa parte di un piano più ampio per aggiungere 35.000 megawatt di potere alla griglia dell'Indonesia. Gli abitanti del villaggio di Batang che si oppongono alla pianta sostengono di aver affrontato violazioni dei diritti umani. Man mano che la costruzione preliminare inizia nel 2017, i pescatori locali sostengono che la loro cattura è stata ridotta. Tuttavia, come progetto modello per partenariati pubblici-privati ​​in Indonesia, lo stabilimento di Batang gode di un solido sostegno del governo. L'impianto di 2.000 megawatt (MW) dovrebbe essere "pienamente operativo" nel 2020. [1] L'annuncio ha seguito i ritardi a causa di quattro anni di protesta della comunità e opposizione allo sviluppo del progetto. Ad esempio, a maggio 2016 circa 3.500 persone hanno organizzato una protesta nella capitale. Organizzata da gruppi ambientalisti, la protesta è iniziata di fronte all'ambasciata giapponese, dove i partecipanti hanno chiesto che il Giappone lasciasse cadere il progetto da 2.000 megawatt, prima di marciare verso il palazzo presidenziale. La centrale elettrica a carbone, intesa a fornire elettricità a 13 milioni di persone nella Java centrale, è stata promossa da Pt Bhimasena Power Indonesia, un consorzio di Giappone Electric Power Development Co.

0 < /CODICE> (J-Power), Iochu Corp. e la società di mining di carbone indonesiano Adaro Energy. "Il progetto pone rischi per la salute del pubblico", ha detto il pescatore di 48 anni Iman, che si è unito alla protesta. Organizzazione di conservazione Greenpeace Indonesia ha affermato che la centrale elettrica pomperà 10,8 milioni di tonnellate di carbonio nell'atmosfera all'anno, nonché inquinanti atmosferici tra cui neurotossine come il mercurio che potrebbero portare conseguenze mortali alla salute ambientale e umana dell'Indonesia. Longgena Ginting, capo di Greenpeace Indonesia, ha affermato che l'accordo di Parigi sui cambiamenti climatici firmati il ​​mese scorso da circa 170 paesi deve essere seguito da azioni politiche.

Costruzione del potere Lo stabilimento, uno dei più grandi del suo genere nel sud -est asiatico, era inizialmente previsto per iniziare nel 2012, con le operazioni commerciali che dovrebbero iniziare entro il 2016.

Tuttavia, acquisizione del terreno per il progetto è stato ritardato tra i negoziati di onda e off-off con i residenti locali dominati dalle preoccupazioni sull'impatto ambientale dell'impianto.

Il 30 giugno dell'anno scorso, il Java centrale Il governo provinciale ha emesso un decreto che consente alla compagnia di elettricità statale PLN di sequestrare i terreni dai residenti, poiché gli abitanti del villaggio che possiedono un totale di 12,51 ettari di terra si stavano rifiutando di vendere.

Il progetto stesso richiede 226 ettari di terreno a cavallo di tre sottoseguiti nella reggenza di Batang in Java centrale.

0 < /Codice> Due mesi dopo, il presidente Joko "Jokowi" Widodo ha avviato la costruzione del progetto tra le obiezioni degli abitanti del villaggio.

Batang è noto per la sua abbondante pesca, per la sua abbondante pesca, Grazie alle barriere coralline e alle lussureggianti mangrovie che supportano una serie di vita marina tra cui granchi, gamberi e tartaruga. Ogni giorno, una sfilata paziente di barche illuminate da lanterna può essere vista silenziosamente, malata attraverso la superficie dell'oceano da orizzonte all'orizzonte. Il turismo locale, un festival del mercato mensile, la coesione sociale e il carattere della provincia dipendono da questo settore della pesca. Coloro che non sono pescatori sono generalmente agricoltori, tra cui circa 50 proprietari terrieri che si sono rifiutati di consegnare i loro campi agli sviluppatori senza combattere. [1] Dato che gli sviluppatori, il governo centrale e le dozzine di proprietari terrieri locali - si sono diffusi in cinque villaggi - non sono riusciti a raggiungere un accordo sul prezzo di vendita del terreno, il caso alla fine è andato in tribunale (il governo utilizzando la legge sull'acquisizione del terreno 2012). Nel febbraio 2016 la Corte Suprema dell'Indonesia si è pronunciata a favore del progetto, aprendo la strada al governo indonesiano di acquisire la terra rimanente e gli sviluppatori per andare a fare costruzione. [2]. I gruppi ambientalisti si oppongono anche ferocemente alla pianta di Batang alimentata dal carbone poiché il carbone è una delle fonti energetiche più inquinanti a causa della sua alta percentuale di carbonio, mentre la centrale elettrica - che diventa la più grande pianta a carbone in Indonesia, si muove in contrasto con Il precedente impegno della nazione a combattere le emissioni di carbonio. Sebbene il Giappone utilizzi la tecnologia che riduca le emissioni di carbonio, i critici affermano che questa riduzione è insignificante.

Inoltre, i gruppi ambientali sostengono che il progetto Batang si sovrappone all'area di conservazione marina ujungnegoro-roban , Jeopardizzare la ricchezza delle acque di pesca locali e dei mezzi di sussistenza dei pescatori.

Lo stabilimento di 2.000 megawatt (MW), che ora dovrebbe essere "pienamente operativo" nel 2020. L'annuncio ha seguito molteplici ritardi a causa di quattro anni di protesta della comunità e opposizione allo sviluppo del progetto. Lo sviluppatore del progetto è Bhimasena Power Indonesia (BPI). BPI è una joint venture private tra due aziende giapponesi-l'operatore di utilità e centrale elettrica J-Power e la società Itochu-e Adaro Power, una consociata di Adaro Energy, una delle più grandi società di carbone indonesiane. Il progetto da 4 miliardi di dollari è finanziato dalla Japan Bank per la cooperazione internazionale (JBIC) di proprietà del governo insieme a diverse altre banche asiatiche. [1].

Ampliar información
Datos básicos
Nombre del conflictoFianta centrale a carbone Batang, Central Java, Indonesia
PaísBrasil
Estado o provinciaJava centrale
Ubicación del conflictoBatang Regency
Precisión de la localizaciónNivel regional (media)
Origen del conflicto
Tipo de conflicto. 1er nivelExtracción de minerales y materiales de construcción
Tipo de conflicto. 2do nivel:Exploración de yacimientos mineros
Relaves para minas
Mercancías específicasMineral de hierro
Detalles del proyecto y actores
Detalles del proyecto

La mina tiene una reserva de 173 millones de toneladas de mineral de hierro, con un pronóstico operativo de 22 años.

Área del proyecto226
Nivel de inversión:4.000.000.000
Tipo de poblaciónUrbana
Población afectada:10.000
Inicio del conflicto:2003
Nombre de las companías o empresas estatales:Mineracoes Brazileiras Reunidas (MBR) from Brazil
Vale (Vale) from Brazil - formerly named Companhia Vale do Rio Doce
Actores gubernamentales relevantesFundaOo Estadual de Meio Ambiente, Secretaria de Estado de Meio Ambiente E Desenvimento Sustentavel de Minas Gerais, Conselho de Política Ambiental de Minas Gerais, Ministerio Publico do Estado de Minas Gerais, Asambleia Legislativa Do Estado de Minas Gerais
Organizaciones de justicia ambiental (y otros grupos de apoyo) así como sus páginas web de ser posible:Greenpeace Indonesia Lembaga Bantuan Hukum (LBH) Semarang, un'organizzazione di assistenza legale Friends of the Earth Giappone
Conflicto y Mobilización
Intensidad del conflictoBaja (algunas organizaciones locales)
Estado/fase del conflictoEstado de reacción y resistencia (durante la construcción y las operaciones)
Grupos mobilizados:Organizaciones sociales locales
Gobiernos locales/partidos políticos
Ciudadanos (vecinos)
Organizaciones de mujeres
Cientificos locales/profesionales
Formas de mobilización:Investigación participativa y comunitaria(epidomología popular, etc.)
Elaboración de informes alternativos
Acciones judiciales
Presentación de observaciones y objeciones al EIA
Reclamos a partir de petitorios y declaraciones públicas
Impactos del proyecto
Impactos ambientalesVisible: Contaminación atmosferica, Contaminación sonora, Contaminación del suelo, Erosión del suelo, Deforestación y pérdida de área cultivada, Contaminación del agua superficial, impacto en la calidad del agua, Contaminación de agua subterránea
Potencial: Impacto en sistema hidrogeológico, Reducción de la conectividad ecológica/hidrológica, Derrames de sustancias tóxicas, residuos mineros
Otro impactos ambientalesIl progetto Batang si sovrappone all'area di conservazione marina di Ujungnegoro-Roban, mettendo a repentaglio la ricchezza delle acque di pesca locali e con i mezzi di sussistenza dei pescatori.
Impactos en la saludPotencial: Accidentes, Problemas mentales (stress, depresión y suicidio), Enfermedades laborales y accidentes, Muertes
Otros impactos en la saludPresunta contaminazione da mercurio
Impactos socioeconómicosPotencial: Aumento de la corrupción/cooptación de distintos actores, Falta seguridad laboral, ausentismo, despidos, desempleo.
Otros impactos socioeconómicosPerdita di pesca
Resultados
Estado actual del proyectoEn operaciones
Resultado del conflicto / respuesta:Decisión judicial a favor de la justicia ambiental
Decisión judicial desfavorable a la justicia ambiental
Fortalecimiento de la participación
Nuevos Estudios de Impacto Ambiental
¿Considera usted que éste es un caso de éxito para la justicia ambiental?NO
Explicar brevemente el motivo:Nonostante le proteste, il progetto va avanti. "I residenti locali hanno subito molestie e arresti mentre i sostenitori del progetto hanno tentato di annullare il dissenso. Tuttavia, rifiutando di vendere la loro terra, hanno ritardato il progetto di tre anni e hanno inviato un chiaro segnale al mondo che le comunità locali devono avere una voce nelle decisioni sulla loro terra, acqua, economia e patrimonio "[4].
Fuentes y Materiales
Bibliografía a libros publicados, artículos académicos, películas o documentales publicados

[1] MAPA DE CONFLITOS ENVOLVENDO INJUSTICA AMBIENTAL E SAUDE NO BRASIL. Moradores de Belo Horizonte e Nova Lima lutam contra a Mina de Capao Xavier
[click to view]

[2] Lazarim, H., Loureiro, C. O. Rebaixamento das águas subterrâneas na região em torno da jazida de Capão Xavier, Nova Lima- MG, 2000 Cenário futuro. Capão Xavier, Belo Horizonte.
[click to view]

[3] Welter, I.G. 'O Conflito por agua em Belo Horizonte: O Caso da Mina de Capao Xavier'. 2008. 72 f. Trabalho de Conclusao de Curso (Bacharelado em Ciencias Sociais), Universidade Federal de Minas Gerais, Belo Horizonte, 2008.
[click to view]

[4] MINISTÉRIO PÚBLICO DO ESTADO DE MINAS GERAIS. Ministério Público recomenda ao COPAM que não conceda licença para exploração da Mina de Capão Xavier, em Nova Lima. Capão Xavier, Belo Horizonte, 2003.
[click to view]

[5] Ação Civil Pública com pedidos de tutela de urgência cumulada com improbidade administrativa. Capão Xavier , Belo Horizonte, 2004
[click to view]

[6] Capão Xavier Vivo. Nota Do Movimento Capão Xavier Vivo: à Imprensa e à sociedade. Belo Horizonte, 07 de março de 2007.
[click to view]

[7] ALMG. Comissões questionam novo licenciamento para mina Capão Xavier. 26/04/2011
[click to view]

Medios Relacionados - enlaces a videos, campañas o redes sociales

Movimento Capão Xavier Vivo performs protest
[click to view]

Capão Xavier mine, MBR, in Nova Lima

materias jornal capao/mina1p.jpg
[click to view]

Información Meta
Colaborador:Diogo Rocha
Última actualización:20/02/2019
ID conflicto:233
Comentarios
Legal notice / Aviso legal
We use cookies for statistical purposes and to improve our services. By clicking "Accept cookies" you consent to place cookies when visiting the website. For more information, and to find out how to change the configuration of cookies, please read our cookie policy. Utilizamos cookies para realizar el análisis de la navegación de los usuarios y mejorar nuestros servicios. Al pulsar "Accept cookies" consiente dichas cookies. Puede obtener más información, o bien conocer cómo cambiar la configuración, pulsando en más información.