Ultima modifica:
04-01-2016

Comunità costiere in Louisiana, USA

Il cambiamento climatico globale sta influenzando notevolmente le comunità costiere in Louisiana. La Commissione nazionale sulla giustizia ambientale sulla costa del Golfo è stata formata per affrontare l'impatto delle comunità di minoranza e a basso reddito



Questo modulo è stato tradotto per tua comodità utilizzando il software di traduzione fornito da Google Translate. Pertanto, potrebbe contenere errori o discrepanze. In caso di dubbi sull'accuratezza delle informazioni contenute in queste traduzioni, fare riferimento alla versione del caso all'indirizzo: Inglese (Originale)

Descrizione:

Il cambiamento climatico globale sta influenzando notevolmente le comunità costiere in Louisiana. Hurricanes Rita e Katrina distruggero il caos su queste comunità nel 2005 e molti hanno continuato a sentire gli effetti per anni dopo.
90.000 mantennosi più di sei piedi d'acqua per settimane durante il calore fine estivo con conseguente gravi contaminazione della muffa. Le colture hanno sostenuto danni significativi e il movimento e la lavorazione dei prodotti agricoli è stato gravemente interrotto [1]. I disastri relativi al clima nel sud sono stati dimostrati per superare i numerosi in altre regioni del paese.
E
ed è anche vero che il maggior numero di persone che hanno meno probabilità di rimbalzare da questi disastri come risultato del social ed svantaggi economici vivono nel Sud [4].
e
e la segregazione della razza storica ha portato a modelli di insediamento per molti afroamericani in aree meno desiderabili, inondate e l'isolamento prodotto da una politica federale e la politica dei trasporti è stata disastrosa Oltre 105.000 residenti nelle aree inondate di Orleans Parish che hanno mancato accesso a un'auto.
e
e infatti, oltre uno su tre afroamericani che vivono a New Orleans avevano un veicolo prima dell'uragano Katrina e quasi il 60% delle cattive famiglie nere e quasi il 60% delle famiglie nere Nessun veicolo.

e Sfortunatamente, il piano della città non includeva l'uso dei suoi autobus urbani o degli autobus scolastici per l'evacuazione e la città non ha preso l'offerta di Amtrak per evacuare le persone con la ferrovia poco prima del colpo dell'uragano.

E quasi aw Eek Dopo Katrina, la città ha finalizzato la sua richiesta per oltre 1.300 autobus per il trasporto di evacuees in luoghi più sicuri e nei prossimi giorni gli autobus sono lentamente arrivati ​​[2]. Oltre ai problemi di trasporto, l'inquinamento ha presentato un altro grosso problema per queste comunità. Un sito di discarica di Superfund situato in un quartiere afroamericano è stato sommerso dalle inondazioni del 2005, un sito che ha sostenuto pochissimo ripuliare prima degli uragani e ha portato a un pericolo molto più grande per il pericolo [1]. New Orleans ha avuto un gran numero di siti di materiali pericolosi come le discariche chiuse. L'EPA e la Guardia costiera degli Stati Uniti hanno ricevuto centinaia di segnalazioni di sversamenti correlati a Katrina di prodotti petroliferi o prodotti chimici pericolosi, con solo undici fuoriuscite che rappresentano un rilascio totale di 7 milioni di galloni di petrolio [2]. Nonostante gli ovvi rischi di contaminazione e il problema di inquinamento già grave posato da incidenti durante le tempeste, i repubblicani nella casa dei rappresentanti hanno lanciato uno sforzo per alleviare le regole ambientali sulle raffinerie, sospendendo le regole ambientali, la sicurezza sul lavoro e le regole contraenti per stimolare il recupero [3, 5]. Oltre ai siti pericolosi, queste comunità hanno dovuto affrontare le questioni di qualità dell'aria seguendo le inondazioni.
E
e come sedimenti contaminati asciugati, può essere respirato come polvere quando è disturbato.
E
e demolizione di strutture ( L'85% dei quali ha regolato materiali contenenti amianto) metti i residenti a rischio di esposizione a questa sostanza tossica.
E
e terzo luogo, lo smaltimento di circa 22 milioni di tonnellate di detriti di disastro in Louisiana hanno presentato ulteriori problemi di inquinamento [2], Soprattutto per la terza popolazione americana vietnamita più grande in America che vive a New Orleans in cui una discarica è stata costruita a meno di un miglio dalla loro comunità ed è stato autorizzato ad accettare molti tonnellate di rifiuti, compresi i contenuti ammuffiti di case assorbite, pesticidi domestici e materiali contenenti amianto [1].
E
e molte organizzazioni costituite come risultato degli impatti sproporzionati vissuti da queste comunità durante e dopo gli uragani.
E
e una di queste organizzazioni, Bisco, la Louisiana costiera chiaramente definita come una "comunità regionale della giustizia ambientale" e ha lavorato per proteggere il "Gumbo of Cultures" unico "che è stato messo in pericolo attraverso processi di perdita di terra costiera e aumento del livello del mare [6].
e
e Bisco concorda con la Louisiana Riconoscimento dell'Istituto di giustizia della prevalenza dei disastri relativi al clima nel sud, dove il maggior numero di persone meno propensi a rimbalzare da questi disastri vivi [4].
E
e altre organizzazioni che circondano i problemi EJ prevalenti negli uragani includono: Servizi di advocacy della giustizia ambientale del Texas (Tejas), Associazione della Comunità in-Power Development Association (CIDA), Deep South Center for Environmental Justice (DSCEJ), Gulfport del Nord Community Land Trust, Turkey Creek Community Initiatives, area della baia Coalizione delle donne e maggiori nuovi Orleans Centro d'azione per abitazioni equa. Svilupparsi anche di questi sforzi EJ è stata la giustizia ambientale e l'iniziativa dei cambiamenti climatici (EJCC), una coalizione di 28 giudice ambientali statunitensi, giustizia del clima, religiosi, politiche e gruppi di advocacy che si formano a pressione sull'amministrazione e dal Congresso del Bush sul cambiamento climatico e Il protocollo di Kyoto. Le organizzazioni
e
e le organizzazioni EJ riconoscono che il post Katrina e i fallimenti Rita e le continue minacce includono una mancanza di coinvolgimento delle parti interessate nella pianificazione post-katrina, una mancanza di sostegno per coloro che sono limitate di competenza inglese, esposizione ambientale e danno da I rimorchi inquinanti e i rimorchi della Fema presentano condizioni non sicure [1].
e
e pratiche ambientali tra cui la degradazione delle zone umide (principalmente da pratiche industriali e agricole) hanno portato a ridotta integrità delle terre costiere in cui vivono molte di queste povere comunità minoritarie.
E
e perdita di terra nella Louisiana costiera rappresentano quasi il 90% della perdita totale delle zone umide costiere negli Stati Uniti continentali.
E
e persone LI Ving nella costa del Golfo dipende dalle nostre risorse naturali per il loro sostentamento [7].
e
e maggiore protezione di queste risorse e la pianificazione più forte dei disastri che ritiene che queste popolazioni rurali, povere, minoranze e anziane possano contribuire a ridurre le chiari disparità che esistono nelle comunità della giustizia ambientale della Louisiana costiera.
e

Informazioni di base
Nome del conflittoComunità costiere in Louisiana, USA
NazioneStati Uniti
Città e regioneLouisiana
Localizzazione del conflittoContea di Terrebonne
Accuratezza della localizzazioneMedia (livello regionale)
Causa del conflitto:
Tipo di conflitto. Primo livelloEnergia (fossile, rinnovabile e giustizia climatica)
Tipo di confitto. Secondo livelloConflitti legati ai cambiamenti climatici (es. scioglimento ghiacciai, piccole isole)
RisorsePetrolio
Rifiuti urbani domestici
Prodotti chimici
Acqua
Rifiuti industriali
Dettagli del progetto e attori coinvolti
Dettagli del progetto

98 miglia quadrate di terra cambiato in acqua in SW Louisiana dopo gli uragani Rita e Katrina; 119 miglia quadrate convertite in SE Louisiana. Poi che 30.000 bovini sono stati persi a causa delle inondazioni, il valore totale stimato della perdita variava da $ 3 milioni a $ 32 milioni. Per gli agricoltori lattiero-caseari, la perdita di potenza e capacità di trasporto ha causato una perdita prevista di $ 400.000 a settimana. 110.000 case di un totale di 188.000 a New Orleans sono state allagate e 90.000 sat per giorni e settimane in più di 6 piedi d'acqua durante il calore estivo a tarda estate che hanno contribuito a gravi cisterie di conservazione della muffa 2.200 serbatoi di stoccaggio sotterranei (USTS) rotto all'interno di aree colpite; 58 Le piattaforme di perforazione e le piattaforme nel Golfo sono state danneggiate 100 milioni di sterline di detriti sono stati lasciati dietro 11 sversamenti che rappresentano un rilascio totale di 7 milioni di galloni di olio dopo Katrina. Smaltimento di 22 milioni di tonnellate (55 milioni di cantieri cubici) di detriti di disastro in Louisiana. Stimato 1.740 tonnellate di tonnellate di arsenico contenute nei 12 milioni di metri cubi di demolizione detriti di legno. Rapporto congressuale congiunto ha stimato 1,2 milioni di evacuees

Livello degli investimenti:10.400.000.000.
Tipo di popolazioneSemi-urbana
Popolazione impattata:500.000-1,200.000.
Data di inizio del conflitto:23/08/2005
Attori governativi rilevanti:Città di New Orleans, Stato della Louisiana, Guardia costiera degli Stati Uniti, Agenzia di protezione ambientale degli Stati Uniti, Agenzia U.S. Army Corps of Engineers, FEMA
Organizzazioni della società civile e le loro pagine web, se disponibili:Texas Environmental Justice Advocacy Services (Tejas), Deep South Center per la giustizia ambientale (DSCEJ), BAY Area Coalizione femminile, Turchia Creek Community Initiatives, Gulfport del Nord Community Land Trust, Environmental Justice and Climate Change Initiative (EJCC), BAYOU Internieth Comunità condivisa Organizzazione comunitaria (Bisco), Coalizione per ripristinare la Louisiana costiera (CRCL)
Conflitto e mobilitazione
Intensità del conflittoBassa (attività modesta di organizzazioni locali con scarsa capacità di mobilitazione)
Temporalità del conflittoIn reazione all'implementazione del progetto
Gruppi mobilitati:Organizzazioni sociali locali
Abitanti (cittadini/comunità rurali)
Organizzazioni/comitati di donne
Gruppi etnici/razziali discriminati
Scienziati / professionisti locali
Gruppi religiosi
Forme di mobilitazione:Lavoro di rete/azioni collettive
Coinvolgimento delle ONG nazionali e internazionali
Campagne pubbliche di informazione e denuncia
Appelli/ricorsi per una valutazione economica dello status dell'ambiente
Impatti del progetto
Impatti ambientaliVisibile: Inquinamento atmosferico, Perdita di biodiversità, Inondazioni, Insicurezza alimentare/danni alle produzioni agricole, Degradazione paesaggistica, Contaminazione dei suoli, Fuoriuscite di contaminanti, Contaminazione delle acque di superficie e peggioramento della qualità delle acque, Contaminazione delle falde acquifere/riduzione dei bacini idrici, Impatti sul sistema idrogeologico, Altro (specificare sotto)
Altro (specificare sotto)Perdita della zona umida.
Impatti sulla saluteVisibile: Altre malattie legate alla contaminazione ambientale, Morti
Altro (specificare)Impatti sanitari A partire da spore di muffa nell'aria: naso e gola sintomi, tosse, respiro sibilante, sintomi di asthmas effetti sulla salute negativi e alti livelli di formaldeide rilevati nei rimorchi utilizzati per i problemi respiratori di alloggi temporanei, sanguinamento del naso, occhi brucianti, mal di gola , congestione del torace e malattie ripetute
Impatti socio-economiciVisibile: Sgomberi/sfollamenti, Altro (specificare)
Altro (specificare)Mancanza di pianificazione dei trasporti, in particolare per le emergenze come gli uragani
Risultati
Status attuale del progettoOperativo
Risultato del conflitto/risposta:Compensazioni
Miglioramenti ambientali, bonifiche, risanamento delle aree
Migrazioni/sfollamenti
Nuove legislazione/norme
Rafforzamento della partecipazione
Negoziazione in corso
Sviluppo di proposte alternative:Due soluzioni potenziali per il problema delle Comunità costiere sono che (1) i quartieri svantaggiati di New Orleans possono fornire un livello uguale di misure di controllo delle alluvioni strutturali in quanto le comunità uptown e sul lungolago e (2) richiedono un obbligo condiviso tra tutti gli strati della società di trasferirsi aree più protette a compensazione completa ed equa
Consideri questo caso una vittoria dei movimenti per la giustizia ambientale?:NO
Spiegare brevemente il motivoMigliaia di case popolari sono rimaste inondate per settimane e anche dopo che le acque sono state rimosse, queste persone non avevano la casa di tornare e sono state costrette a trovare abitazioni fuori dalla città dove hanno continuato ad essere senza accesso a infrastrutture o risorse adeguate. La città non è riuscita a fornire le risorse necessarie a queste popolazioni, anche quando offriva assistenza da Amtrak. Il finanziamento è stato lento e limitato e il restauro ambientale è stato gravemente carente seguendo le tempeste. Il recupero è ancora in corso più di 10 anni dopo.
Fonti e materiali
Bibliografia di libri pubblicati, articoli universitari, film o documentari pubblicati

[1] Protecting Vulnerable Coastal Communities - A report by: The National Commission on Environmental Justice on the Gulf Coast and The Lawyers' Committee for Civil Rights Under Law (2008)
[click to view]

[2] Environmental Justice through the Eye of Hurricane Katrina by Reilly Morse at the Joint Center for Political and Economic Studies Health Policy Institute in Washington, D.C. (2008)
[click to view]

[3] Toxic Soup Redux: Why Environmental Racism and Environmental Justice Matter after Katrina - Social Science Research Council (Jun 11, 2006)
[click to view]

[4] Groups to Urge a Southern Initiative on Climate Change at People’s Climate March and Summit - Louisiana Justice Institute Blog (September 19, 2014)
[click to view]

[5] Hurricane Spawns Flurry of Deregulation - NBC News (September 12, 2005)
[click to view]

[6] BISCO website - Our Environment: The Challenge, The Solution, Why BISCO?
[click to view]

[7] EPA Climate Justice: Restoring the Louisiana Coast to Combat Future Effects of Climate Change - Carey Perry and Hilary Collis, EPA (7/15/14)
[click to view]

Hurricanes Katrina and Rita Were Like Night and Day
[click to view]

Understanding the Aftermath of Hurricanes Katrina and Rita
[click to view]

How Katrina and Rita Affected the Delta
[click to view]

Meta informazioni
Collaboratore:Bernadette Grafton and Paul Mohai, [email protected] and [email protected], University of Michigan School of Natural Resources and Environment
Ultima modifica04/01/2016
ID del conflitto:1409
Commenti
Legal notice / Aviso legal
We use cookies for statistical purposes and to improve our services. By clicking "Accept cookies" you consent to place cookies when visiting the website. For more information, and to find out how to change the configuration of cookies, please read our cookie policy. Utilizamos cookies para realizar el análisis de la navegación de los usuarios y mejorar nuestros servicios. Al pulsar "Accept cookies" consiente dichas cookies. Puede obtener más información, o bien conocer cómo cambiar la configuración, pulsando en más información.