Ultima modifica:
29-08-2018

Aeroporto di Ekiti Cargo, Nigeria

Il governo statale di Ekiti ha inviato bulldozer per liberare i terreni agricoli per un aeroporto di carico. Gli agricoltori colpiti hanno ottenuto una vittoria in tribunale che ha bloccato il progetto. L'imminente autorizzazione alla terra ha innescato la protesta da parte degli agricoltori che facevano appello per il tempo per raccogliere i loro prodotti.



Questo modulo è stato tradotto per tua comodità utilizzando il software di traduzione fornito da Google Translate. Pertanto, potrebbe contenere errori o discrepanze. In caso di dubbi sull'accuratezza delle informazioni contenute in queste traduzioni, fare riferimento alla versione del caso all'indirizzo: Inglese (Originale)

Descrizione:

Il 2 ottobre 2015 il governo statale di Ekiti, nella Nigeria occidentale, ha inviato bulldozer per iniziare a liberare 4.000 ettari di terreni agricoli per un aeroporto. I bulldozer hanno strappato gli alberi e distrutto i terreni agricoli prima che il risarcimento, per la perdita di terreni e sostentamento, erano stati persino discussi con i proprietari di agricoltori colpiti [1]. La nazione Nigeria ha riferito che il governatore statale Ayo Fayose stava perseguendo il progetto con una tale "frenesia" che non era riuscito nemmeno a consultare gli agricoltori che detengono titoli consueti sul terreno [2]. Un agricoltore di palma da olio la cui piantagione è stata demolita, Tijani Hakeem, è morto, secondo quanto riferito da shock.

proprietari terrieri dai cinque insediamenti agricoli colpiti - Igbemo, Igbogun, Aso Ayegunle, Ijan e Araromi Obbo - richiedeva un risarcimento e da trasferirsi altrove. I prodotti coltivati ​​sul terreno assegnato all'aeroporto erano stati la loro unica fonte di sostentamento e l'area ospitava anche alberi sacri e un santuario. Le loro proteste riuscirono a bloccare l'autorizzazione della terra. Il 13 ottobre il governatore Fayose ha annunciato che i lavori all'aeroporto sarebbero stati sospesi fino a dicembre, promettendo di pagare il risarcimento degli agricoltori colpiti e concedere loro il tempo di raccogliere le loro colture [3].

0 L'aeroporto ha dovuto affrontare l'opposizione vocale all'interno del governo statale. L'ex presidente Femi Bamisile ha descritto il perseguimento del progetto come una "priorità fuori luogo" e un "atto criminale", affermando che è stato inaugurato senza seguire il giusto processo e interrogare la gara di gara per il progetto [1]. L'All Progressive Congress (APC) dello stato di Ekiti ha criticato i finanziamenti statali per l'aeroporto, che andrebbe a beneficio dell'élite, a spese delle iniziative per la crescita dell'economia locale a sostegno dei residenti impoveriti. Il costo del progetto stimato è stato di $ 85,4 milioni, assegnato nonostante l'affermazione di Fayose secondo cui lo stato non aveva soldi. Un portavoce dell'APC ha descritto il progetto aeroportuale come un "tubo di drenaggio per sottrarre denaro dal tesoro statale di Ekiti", e ha messo in dubbio la logica economica con un aeroporto stabilito sottoutilizzato, Akure, a meno di un'ora di distanza [4]. 0

Gli agricoltori hanno continuato la loro resistenza all'aeroporto. A dicembre un gruppo di agricoltori e proprietari terrieri colpiti ha intentato una causa, per conto di se stessi e di altri nelle quattro comunità colpite, cercando danni per "acquisizione illegale e forzata" della loro terra, sfollamento, distruzione degli edifici agricoli e rimozione dei loro colture. Hanno anche cercato un'ingiunzione che impediva ai funzionari di ulteriore rimozione o danno ai loro colture ed edifici, e per la revoca dei loro diritti sulla terra per essere dichiarata "incostituzionale, illegale, nullo e vuoto" [1]. 0 < /Codice>

Il 20 gennaio 2016, un gruppo di agricoltori ha protestato, prendendo d'assalto il sito del progetto e ha chiesto che il lavoro cesserà immediatamente, per quanto riguarda la causa che avevano intentato. Hanno tenuto cartelli leggendo: "Gov Fayose, per favore lasciaci da soli, non danneggiare la nostra vita", "Questa terra è la principale piantagione di cacao, per favore nessuna trasgressione", "Per favore, trasferisci il tuo aeroporto nella foresta del governo", "diciamo tutti No al progetto aeroportuale illegale "," Iwajo, ASO dicono di no all'aeroporto illegale "e" Igbogun piange per la distruzione illegale della nostra proprietà ". Gli agricoltori hanno affermato che i funzionari del governo sono entrati nella loro terra e hanno rubato prodotti tra cui cacao, ignami e banane. Hanno anche affermato che almeno dieci agricoltori, tra cui tre donne, erano morti per lo shock "causato dalla distruzione delle loro fattorie e che ne conseguono perdite economiche [5].

Il 22 marzo 2016, nove agricoltori hanno ottenuto una grande vittoria della corte. La loro causa ebbe successo e tutte le loro pretese - contro il governatore Fayose, il commissario statale per le opere, il commissario per le terre e le abitazioni e il procuratore generale e il commissario per la giustizia - furono pienamente rivendicate. L'Alta Corte di Ado-Ekiti ha stabilito che l'acquisizione forzata di terreni per il progetto aeroportuale, la revoca dei loro diritti sui loro pacchi di terra, l'ingresso forzato nelle fattorie e la distruzione di colture, alberi ed edifici in questa terra, erano tutti incostituzionali, illegali, illegali, illegali, illegali, illegali, illegali, illegali nullo e vuoto. Il giudice ha inoltre ordinato che oltre $ 25.000 USA fossero pagati agli agricoltori danni e che sia stata concessa un'ingiunzione che impedisce agli imputati di entrare con forza nei terreni agricoli e di molestare o intimidire i richiedenti [6].

Il progetto è stato reinstigioso. Nell'ottobre 2016 il governo statale di Ekiti ha dichiarato che l'aeroporto di Ekiti sarebbe stato incluso nel suo bilancio 2017 [7]. Nel gennaio 2018 il governatore Fayose era ancora determinato a costruire l'aeroporto e ha affermato che la questione era presso il tribunale di ricorso [8].

Il 18 novembre 2020, i residenti di Igbemo e Orun, nell'area del governo locale Irepodun/Ifelodun dello stato di Ekiti, hanno protestato per lo sviluppo del progetto dell'aeroporto di Ekiti nelle loro comunità. Hanno invitato il governo statale a trasferire l'aeroporto di carico proposto nella riserva forestale, invece di distruggere le loro piantagioni di colture in contanti per il progetto. Hanno affermato che il governo statale aveva distrutto le loro colture in contanti, osservando che Igbemo Ekiti è noto come hub per la produzione di grandi quantità di riso locale, chiamato "riso igbemo". I residenti protestanti, molti dei quali riso, cacao e manifesti di manioca, hanno affermato di non aver mai firmato un patto con il governo statale per convertire le loro piantagioni in un aeroporto di carico. Giovani e anziani delle due comunità hanno spiegato che la loro protesta è stata innescata quando hanno visto persone sconosciute nelle loro fattorie durante la notte, distruggendo i loro raccolti e scavando buchi. Alcuni manifestanti hanno espresso paura di finire con nulla. Una donna ha detto: "Non abbiamo altre terre per piantare cacao e riso se il governo converti le nostre fattorie in aeroporto di carico. Non abbiamo altra occupazione rispetto all'agricoltura poiché non potremmo garantire lavori di colletti bianchi ". I residenti hanno spiegato che non erano contrari allo sviluppo delle loro comunità ma erano contrari alla distruzione delle loro fattorie che erano la loro fonte di sostentamento [9].

il 15 marzo 2021, è stato annunciato che il governatore dello stato di Ekiti, il dott. Kayode Fayemi, aveva pagato un risarcimento finanziario di N500 milioni (1.312.336 USD) a 700 proprietari terrieri, principalmente agricoltori le cui terre erano state acquisite per il progetto aeroportuale, ora indicato come il gruppo agro Progetto dell'aeroporto di carico alleato. La presentazione dei controlli ai proprietari terrieri ha coinciso con la consegna formale del sito del progetto al principale appaltatore per iniziare la costruzione di una pista di 3,2 kilometri. Il governatore Fayemi ha affermato che sono stati acquisiti un totale di 4.017 ettari di terra per il progetto aeroportuale, che mirava a collegare l'industria agroalimentare dello stato di Ekiti ai mercati globali. Ha detto: "Prodotti agricoli come manioca, palma da olio, cacao, anacardi, legname, riso, piantaggine e banana e altri saranno commercializzati meglio a livello locale e internazionale quando l'aeroporto diventerà operativo." [10]. 0

Gli agricoltori di Igbemo, Orun, Aso Ayegunle e Igbogun Towns hanno respinto il risarcimento da parte del governo statale, dicendo che non erano pronti a scambiare le loro piantagioni perché è la loro fonte di sostentamento. Uno degli agricoltori, Allie Temitope, ha dichiarato: “Tuttavia, è un passo di sviluppo ma dannoso per il nostro benessere. "Alla radio c'è stato un annuncio che tutti gli agricoltori di Igbemo, Orun Ekiti, Igbogun e altri dovrebbero venire ad Ado-Ekiti per raccogliere controlli, non andiamo da nessuna parte." Stiamo solo facendo appello al governo statale per lasciare i nostri terra perché non abbiamo nulla da fare a Igbemo e Orun che agricola. "Sono laureato, dal momento che non c'è lavoro, mi sono impegnato in attività agricole. "Stiamo solo implorando il governo, dovrebbero lasciare la nostra terra e trasferire l'aeroporto di carico in un'altra area come la riserva governativa, dovrebbero andare lì e costruirlo lì."

0 Altri agricoltori hanno affermato di non avere altri mezzi di sostentamento ma le loro piantagioni di cacao e hanno quindi respinto l'offerta di compensazione del governo [11].

il 15 marzo 2021, come Ekiti Il governo statale ha iniziato a iniziare un massiccio autorizzazione alla terra per l'aeroporto, un gruppo di agricoltori la cui terra rientrava nell'area del progetto ha organizzato una protesta pacifica, attraente per il governatore Fayemi per concedere loro più tempo per raccogliere i loro prodotti. Gli agricoltori, dalla zona di Bolorunduro , hanno detto di aver scoperto che l'appaltatore si era mobilitato sul sito e avrebbe potuto iniziare a liberare i loro terreni agricoli in qualsiasi momento. Se ciò accadesse alcuni dei loro prodotti - come ignami, manioca e verdure - sarebbero stati colpiti. I manifestanti includevano persone anziane, Donne, uomini e giovani che hanno esortato il governo r per salvare i loro prodotti dall'essere distrutti. I manifestanti portavano cartelli e cantavano: "Il signor Governatore per favore dandoci il tempo di raccogliere i nostri prodotti agricoli", "Mr Governatore per favore non aumentare la povertà a Ekiti" e "Fayemi hanno pietà dei nostri figli". Due degli agricoltori colpiti hanno dichiarato di aver continuato con le loro attività agricole nell'anno in corso perché il governo li aveva informati che la compensazione di terreni per l'aeroporto non li avrebbe influenzati. Un altro agricoltore, una donna che era stata vedova nove anni fa, disse che se la sua fattoria, a cui dipendeva, dovesse essere distrutta sarebbe difficile per lei nutrire i suoi figli [12].

Informazioni di base
Nome del conflittoAeroporto di Ekiti Cargo, Nigeria
NazioneNigeria
Città e regioneStato di ekiti
Localizzazione del conflittoAdo-Ekiti
Accuratezza della localizzazioneAlta (livello locale)
Causa del conflitto:
Tipo di conflitto. Primo livelloInfrastrutture e cementificazione
Tipo di confitto. Secondo livelloPorti e aeroporti
Accaparramento di terre (land grabbing)
RisorseTerra
Dettagli del progetto e attori coinvolti
Dettagli del progetto

Il piano è che un aeroporto di carico apra Ekiti per lo sviluppo. I terreni agricoli furono distrutti per un aeroporto che i suoi sostenitori previsti sarebbero stati utilizzati per esportare prodotti agricoli. Il relatore della casa di Assemblea dello Stato di Ekiti, Kola Oluwawole, ha dichiarato il supporto per un aeroporto di carico, per aprire risorse all'esplorazione e "garantire un'esportazione senza soluzione di continuità di prodotti agricoli" [13].

Vedi altro
Area del progetto4.017
Livello degli investimenti:US $ 85,4 milioni
Tipo di popolazioneRurale
Popolazione impattata: Cinque villaggi
Data di inizio del conflitto:02/10/2015
Attori governativi rilevanti:Governo statale di Ekiti
Conflitto e mobilitazione
Intensità del conflittoMedia (proteste, mobilitazione visibile)
Temporalità del conflittoIn reazione all'implementazione del progetto
Gruppi mobilitati:Contadini
Governi locali/partiti politici
Organizzazioni/comitati di donne
Forme di mobilitazione:Azioni legali/giudiziarie
Lettere e petizioni di reclamo
Proteste di strade/manfestazioni
Appelli/ricorsi per una valutazione economica dello status dell'ambiente
Impatti del progetto
Impatti ambientaliVisibile: Insicurezza alimentare/danni alle produzioni agricole, Deforestazione/perdita di aree verdi/vegetazione
Potenziale: Degradazione paesaggistica, Contaminazione dei suoli, Contaminazione delle acque di superficie e peggioramento della qualità delle acque, Contaminazione delle falde acquifere/riduzione dei bacini idrici, Riduzione della resilienza ecologica/idrogeologica, Inquinamento atmosferico, Perdita di biodiversità, Riscaldamento globale, Inquinamento acustico
Impatti sulla saluteVisibile: Problemi mentali compresi stress, depressione e suicidi, Morti
Potenziale: Malnutrizione
Altro (specificare)Dieci agricoltori sono morti, secondo quanto riferito da "shock" causato dalla distruzione dei loro terreni agricoli e dalla conseguente perdita economica [5]
Impatti socio-economiciVisibile: Sgomberi/sfollamenti, Perdità dei mezzi di sussistenza, Espropri di terra, Deterioramento del paesaggio/perdita del senso del luogo, Specifici impatti sulle donne
Potenziale: Perdita di tradizioni/pratiche/saperi/culture
Risultati
Status attuale del progettoPianificato (decisione di procedere assunta, es. approvazione VIA-AIA)
Risultato del conflitto/risposta:Compensazioni
Morti, Omicidi, Assassinii
Sentenze favorevoli alla giustizia ambientale
Temporanea sospensione del progetto
Consideri questo caso una vittoria dei movimenti per la giustizia ambientale?:Incerto
Spiegare brevemente il motivoLa causa dei proprietari terrieri colpiti ebbe successo e il progetto dell'aeroporto di Ekiti Cargo fu interrotto. Ma il progetto è stato reinstigioso e l'autorizzazione del terreno è imminente. Ciò ha innescato la protesta da parte degli agricoltori all'interno dell'area assegnata al progetto che temono di non avere il tempo di raccogliere i loro prodotti.
Fonti e materiali

[1] Nigerian farmers win High Court victory in fight against Ekiti airport, The Ecologist, 8 April 2016
[click to view]

[2] My airport bigger than yours, The Nation, 21 October 2015
[click to view]

[3] Fayose suspends Ekiti airport project, The Nation, 13 October 2015
[click to view]

[4] General Fayose’s airport project a drain pipe – APC, Daily Trust, 23 September 2015
[click to view]

[5] Farmers protest over government airport project in Ekiti, Daily Post, 20 January 2016
[click to view]

[6] Court Asks Fayose To Stay Action On Airport Project, News Herald, 23 March 2016
[click to view]

[7] New Ekiti Airport, Centre for Aviation (CAPA)
[click to view]

[8] Why Ekiti airport project failed – Afe Babalola, Fayose, Vanguard, 26 January 2018
[click to view]

[9] Ekiti communities reject proposed cargo airport project...Allege govt's destruction of cash crops, The Sun Nigeria, 05/11/2020
[click to view]

[10] Cargo Airport: Ekiti pays N500m in compensation to 700 land owners, WorldStage15/03/2021
[click to view]

[11] cargo-airport-ekiti-communities-reject-compensations-from-government, Nigeria Newspapers Online, 16/03/2021
[click to view]

[12] Airport Project: Give Us More Time To Harvest Our Produce, Ekiti Farmers Beg Fayemi, Independent Nigeria, 15/03/2021
[click to view]

[13] Airport will open up Ekiti –Speaker, The Eagle Online, 11 September 2015
[click to view]

[14] 14 states spend N250bn on abandoned, unviable airport projects – Investigation, The Point, 30 June 2017
[click to view]

Media correlati - links a video, campagne, social networks

2nd October 2015 - Commissioner for Works of Ekiti State, interviewed about procurement of 4,000 hectares of land for Ekiti Airport, bulldozers remove trees in the background
[click to view]

Meta informazioni
Collaboratore:Rose Bridger, Stay Grounded, email: [email protected]
Ultima modifica29/08/2018
ID del conflitto:3676
Commenti
Legal notice / Aviso legal
We use cookies for statistical purposes and to improve our services. By clicking "Accept cookies" you consent to place cookies when visiting the website. For more information, and to find out how to change the configuration of cookies, please read our cookie policy. Utilizamos cookies para realizar el análisis de la navegación de los usuarios y mejorar nuestros servicios. Al pulsar "Accept cookies" consiente dichas cookies. Puede obtener más información, o bien conocer cómo cambiar la configuración, pulsando en más información.