Ultima modifica:
12-01-2015

Garifuna Resistenza a Vallecito contro la terra che afferra le piantagioni di olio di palma e il commercio di droghe, Honduras


Questo modulo è stato tradotto per tua comodità utilizzando il software di traduzione fornito da Google Translate. Pertanto, potrebbe contenere errori o discrepanze. In caso di dubbi sull'accuratezza delle informazioni contenute in queste traduzioni, fare riferimento alla versione del caso all'indirizzo: Inglese (Originale)

Descrizione:

Le comunità indigene Garifuna che vivono sulle coste nord -orientali dell'Honduras sono minacciate dallo sfratto, sfollamento, intimidazione e violenza criminale a causa degli alti tassi di espansione delle piantagioni di palme petrolifere. La violenza si sta aumentando nella regione mentre numerose bande associate al crimine organizzate servono gli interessi economici degli uomini d'affari e dei trafficanti di droga. Vallecito si è recentemente trasformato in un obiettivo principale per gli interessi del commercio di olio e droga di palma, che colpiscono direttamente le comunità di Garifuna che vivono lì, che ora stanno lottando per la loro terra e la sopravvivenza della loro gente.

Il conflitto risale alle leggi sulla riforma agraria negli anni '70, ma si è approfondito insieme al processo di certificazione avviato nei primi anni '90, insieme alla controprespensa agraria promossa dal governo neoliberista di Rafael Callejas Dopo il colpo di stato nel 2009.

Uno dei più grandi giocatori della regione è Miguel Facussé - proprietario di Dinant Corporation, precedentemente impegnato in un conflitto con i contadini Della valle di Bajo Aguán - accusata di aver preso il controllo fraudolentemente su circa 15 km delle terre ancestrali tra Limón e Vallecito, appartenenti alla comunità di Garifuna di Limón, all'interno del dipartimento di Colón. Oggi le sue piantagioni di palma africana circondano completamente Vallecito.

Inoltre, dal 2005 le persone associate al crimine organizzato hanno intensificato la loro presenza, imponendo un regno di terrore nel corridoio di Limón - Punta Piedras, cercando di forzare le comunità di Garifuna situate a Vallecito per lasciare la loro terra. Hanno preso il controllo sul territorio di Vallecito, costruendo una pista di atterraggio clandestina per il traffico di droga che era stato usato per anni, senza alcun intervento governativo.

Il crescente livello di conflitto ha portato, Nel luglio 2014, alla cattura e al rapimento di diversi membri della comunità di Garífuna-tra cui il difensore dei diritti umani e il presidente di Ofraneh Miriam Miranda-da uomini pesantemente armati a Vallecito. Durante una precedente visita nell'area, hanno scoperto che la pista illegale utilizzata dai Narcos, che era stata distrutta dall'esercito nel gennaio 2014, era stata ricostruita.

Informazioni di base
Nome del conflittoGarifuna Resistenza a Vallecito contro la terra che afferra le piantagioni di olio di palma e il commercio di droghe, Honduras
NazioneHonduras
Città e regioneColon
Localizzazione del conflittoLimone
Accuratezza della localizzazioneAlta (livello locale)
Causa del conflitto:
Tipo di conflitto. Primo livelloBiomassa e conflitti legati alla terra (gestione delle foreste, dell'agricoltura, della pesca e degli allevamenti)
Tipo di confitto. Secondo livelloPiantagioni
Accaparramento di terre (land grabbing)
RisorseOlio di palma
Dettagli del progetto e attori coinvolti
Dettagli del progetto

#VALUE!

Area del progetto980
Livello degli investimenti:100.000.000
Tipo di popolazioneRurale
Popolazione impattata:centinaia
Data di inizio del conflitto:1997
Imprese coinvolte (private o pubbliche)Dinant Corporation from Honduras
Attori governativi rilevanti:Istuto nacional agrario ina
Istituzioni internazionali o finanziarieCorporación Interamericana para el Financiamiento de la Infraestructura (CIFI)
Central American Bank for Economic Integration (BCIE)
Clean Development Mechanism Executive Board (CDM Executive Board)
Corporación financiera Internacional (CFI)
Organizzazioni della società civile e le loro pagine web, se disponibili:Organización Fraternal Negra Hondureña, Ofraneh Consejo Cívico de Organizaciones Populas y Indigenas de Honduras, Copinh Agricultural Missions, Inc (AMI)
Conflitto e mobilitazione
Intensità del conflittoAlta (diffusa, mobilitazione di massa, arresti e reazione delle forze dell'ordine)
Temporalità del conflittoIn reazione all'implementazione del progetto
Gruppi mobilitati:Popoli indigeni
Organizzazioni sociali internazionali
Organizzazioni sociali locali
Movimenti sociali
Forme di mobilitazione:Lavoro di rete/azioni collettive
Coinvolgimento delle ONG nazionali e internazionali
Occupazione di terre
Azioni legali/giudiziarie
Media-attivismo
Proteste di strade/manfestazioni
Boicotaggio di prodotti e aziende
Impatti del progetto
Impatti ambientaliVisibile: Perdita di biodiversità, Insicurezza alimentare/danni alle produzioni agricole, Deforestazione/perdita di aree verdi/vegetazione
Potenziale: Riscaldamento globale, Contaminazione delle acque di superficie e peggioramento della qualità delle acque, Contaminazione delle falde acquifere/riduzione dei bacini idrici, Riduzione della resilienza ecologica/idrogeologica
Impatti sulla saluteVisibile: Episodi di violenza collegata a effetti nocivi sulla salute fisica e mentale (omicidi, stupri, ecc), Morti
Impatti socio-economiciVisibile: Aumento della corruzione/cooptazione dei diversi attori, Sgomberi/sfollamenti, Aumento della violenza e della criminalità, Mancanza di sicurezza sul lavoro, assenteismo al lavoro, licenziamenti, disoccupazione, Perdità dei mezzi di sussistenza, Militarizzazione e aumento della presenza/controllo militare e forze dell'ordine, Violazione dei diritti umani, Espropri di terra, Altro (specificare)
Potenziale: Perdita di tradizioni/pratiche/saperi/culture
Risultati
Status attuale del progettoOperativo
Risultato del conflitto/risposta:Corruzione
Criminalizzazione degli attivisti
Delimitazione territoriale
Repressione
Rafforzamento della partecipazione
Attacchi violenti ad attivisti
Consideri questo caso una vittoria dei movimenti per la giustizia ambientale?:NO
Spiegare brevemente il motivoLandgrabbing è già avvenuto e accade ancora tra le comunità Garifuna per aver permesso all'espansione delle piantagioni di olio di palma.
Fonti e materiali
Bibliografia di libri pubblicati, articoli universitari, film o documentari pubblicati

Indigenous people's long struggle to defend their rights in the Americas
[click to view]

Deadly Conflict Over Honduran Palm Oil Plantations Spotlights CEO
[click to view]

IFC Response to CAO Audit of Investment in Corporación Dinant
[click to view]

On Those Misguided World Bank Loans
[click to view]

Cocaine: the new face of deforestation in Central America
[click to view]

Pueblo garífuna sigue en resistencia en Vallecito, Colón
[click to view]

OFRANEH
[click to view]

El Instituto Nacional Agrario y el saqueo del territorio garífuna
[click to view]

Cocaine from South America to the United States
[click to view]

OFRANEH | La defensa del territorio de Vallecito, Colon
[click to view]

Expanding palm oil empires in the name of ‘green energy’ and 'sustainable development'
[click to view]

Media correlati - links a video, campagne, social networks

Honduras Estado fallido: Vallecito territorio ancestral garifuna
[click to view]

Garinagu Falla - Vallecito, Tierra, fuego y tambores
[click to view]

Encuentro de Solidaridad por la reivindicación de los Derechos Territoriales del Pueblo Garifuna
[click to view]

Meta informazioni
Collaboratore:Sara Pinzani, A Sud / CDCA, [email protected]
Ultima modifica12/01/2015
ID del conflitto:1555
Commenti
Legal notice / Aviso legal
We use cookies for statistical purposes and to improve our services. By clicking "Accept cookies" you consent to place cookies when visiting the website. For more information, and to find out how to change the configuration of cookies, please read our cookie policy. Utilizamos cookies para realizar el análisis de la navegación de los usuarios y mejorar nuestros servicios. Al pulsar "Accept cookies" consiente dichas cookies. Puede obtener más información, o bien conocer cómo cambiar la configuración, pulsando en más información.