Ultima modifica:
19-02-2019

Refineria di allumina idro alunorte a Barcarena, Pará, Brasile.

La raffineria di Alunorte di Norsk Hydro a Barcarena accusata dalle autorità locali di contaminare le acque delle comunità con rifiuti tossici traboccanti da un bacino di detenzione.



Questo modulo è stato tradotto per tua comodità utilizzando il software di traduzione fornito da Google Translate. Pertanto, potrebbe contenere errori o discrepanze. In caso di dubbi sull'accuratezza delle informazioni contenute in queste traduzioni, fare riferimento alla versione del caso all'indirizzo: Inglese (Originale)

Descrizione:

Hydro Alunorte è la più grande raffineria di allumina al mondo e si trova a BaCarena, vicino a Belém, stato di Pará. Nel 1984, la prima industria istituita nell'area era un progetto con capitale giapponese chiamata Albras-Alunorte, che ora appartiene alla società privata con sede brasiliana Vale. Secondo Aguiar, Cardoso e Vecchione [1], "Il progetto faceva parte del processo globale di trasferimento di industrie inquinanti e ad alta intensità di energia a sud. Più specificamente, faceva parte della decisione del Giappone-nel contesto della crisi petrolifera degli anni '70 -Per esternalizzare la produzione di alluminio necessario per nutrire il suo boom industriale del dopoguerra. Il regime militare brasiliano ha abbracciato l'opportunità di ospitare l'elaborazione in alluminio in Amazon, iscrivendo a enormi debiti denominati nello yen giapponese. Ha poi assunto il compito di costruire L'infrastruttura energetica necessaria per far prosperare l'industria. Il Tucuruí Megadam, costruito alla fine degli anni '70 nel fiume Tocantins, è stata inaugurata nel 1984 e ha portato a disastri sociali e ambientali di grandi proporzioni. Da allora, Tucuruí Megadam ha fornito energia all'energia per l'energia all'energia per l'energia all'energia per l'energia all'energia per l'energia all'energia per l'energia all'energia per l'energia all'energia per l'energia all'energia per l'energia all'energia per l'energia all'energia per l'energia all'energia per l'energia all'energia per il Industria in alluminio a tassi sovvenzionati. " Gli autori continuano: "Il processo di trasformazione di Barcarena in un centro industriale è iniziato durante il periodo della dittatura militare, ma è continuato senza sosta nell'era della pianificazione del governo post-democratizzazione. Ha trasformato l'area in un importante vettore di diversi corridoi commerciali con idroways e Pipeline che trasportano caolina e bauxite. Negli ultimi anni, l'estrattivismo continuo e la scarsa elaborazione del valore aggregato dei suoi prodotti è diventato parte della politica economica di garantire un surplus commerciale continuo attraverso l'esportazione di merci ". [1]

La raffineria Hydro Alunorte ha iniziato le sue operazioni nel 1995, da allora fornisce mercati nazionali ma per lo più internazionali (poiché l'86% della produzione va per l'esportazione). La pianta trasforma un minerale abbondante nell'Amazzonia, in bauxite, in allumina. I proprietari della raffineria sono oggi Norsk Hydro, i cui principali azionisti sono lo stato norvegese (34,3%), il Fondo pensione del governo norvegese (6,81%) e diverse società finanziarie transnazionali. La fabbrica Albras (Alumínio Brasileiro S.A.) trasforma l'allumina di Alunorte in alluminio ed è di proprietà di Norsk Hydro (51%) e il consorzio giapponese NAAC (Nippon Amazon Aluminum Co. Ltd) (49%). Le industrie nella regione includono anche, tra le altre, pianta d'acciaio USIPAR e caolin Elaborazione imerys Rio Capim Caulim S.A. e PPSA (Pará Pigmentos S.A.).

Dagli anni 2000 " Le irregolarità sono state rilevate da enti pubblici come l'Instituto Evandro Chagas (IEV) dal Ministero della Salute. Gli esperti scientifici dell'IEV hanno rilevato l'inquinamento idrico nella comunità di Barcarena che minaccia la salute ambientale e umana. Soprattutto i bambini a cui alcuni di loro era stato precedentemente diagnosticato con problemi di pelle e visivi relativi all'inquinamento idrico secondo i medici. Anche i lavoratori dell'azienda sono stati interessati.

A quel punto, IEV ha confermato che l'inquinamento idrico era causato da perdite e rifiuti tossici di Hydro Alunorte. L'intero processo di produzione di alluminio è in effetti ad alta intensità di acqua ed è altamente impollpato. Una delle perdite più importanti è stata nel 2009 quando la società ha contaminato importanti fiumi con piombo e mercurio. In quell'anno, la società è stata multata con (R $ 17.000.000) ma non ha mai pagato.

La società ha ammesso di aver scaricato la pioggia non trattata e l'acqua di superficie in un fiume , che ha definito "inaccettabile", ma ha negato parti significative delle accuse dei pubblici ministeri e ha affermato che non vi sono prove di un impatto ambientale duraturo.

abitanti e organizzazioni locali Con il supporto di Movimento Dos Atingidos Por Barragens (MAB) hanno denunciato molto questa situazione contro le autorità brasiliane. La violenza contro i difensori ambientali è visibile, Paulo Sérgio Almeida Nascimento, che era attivo nel denunciare la compagnia è stato ucciso a morte nel marzo 2018, è stato il leader dell'Associação dos Caboclos, Indígenas e Quilombolas da Amazônia (Cainquiama) parecchie volte. Sulla base delle minacce di morte Paolo aveva chiesto protezione governativa, ma è stato negato il che ha comportato la sua morte.

Nel maggio 2018, un giudice federale brasiliano ha sostenuto una decisione del tribunale statale costringendo a forzare Norsk Hydro per tagliare la produzione in una grande raffineria di allumina, dopo che il produttore dei metalli ha ammesso di aver effettuato emissioni senza licenza di acqua non trattata durante gravi piogge a febbraio. Di conseguenza, alla società è stato ordinato di tagliare la produzione della metà alla raffineria [2].

Informazioni di base
Nome del conflittoRefineria di allumina idro alunorte a Barcarena, Pará, Brasile.
NazioneBrasile
Città e regioneParà
Localizzazione del conflittoBarcarena
Accuratezza della localizzazioneAlta (livello locale)
Causa del conflitto:
Tipo di conflitto. Primo livelloIndustria/Manifattura/Installazioni militari
Tipo di confitto. Secondo livelloDiscariche, trattamento rifiuti speciali/pericolosi, smaltimento illegale
Scarti / rifiuti da attività minerarie
Siderurgia e e lavorazione di metalli
Lavorazione di minerali
RisorseAlluminio/Bauxite
Acqua
Terra
Alumina calcinata (stadio intermedio tra bauxite e alluminio)
Dettagli del progetto e attori coinvolti
Dettagli del progetto

- Hydro Alunorte è la più grande raffineria di allumina al mondo

Vedi altro
Tipo di popolazioneSemi-urbana
Data di inizio del conflitto:1995
Imprese coinvolte (private o pubbliche)Norsk Hydro from Norway
Alumínio Brasileiro S.A. from Brazil
Vale (Vale) from Brazil
Attori governativi rilevanti:Ibama (agenzia ambientale del Brasile); Ministero pubblico federale (MPF); Secretaria Estadual de Meio Ambiente e SustentAbilidade (semas); Ministero della salute;
Istituzioni internazionali o finanziarieNorges Bank from Norway
Organizzazioni della società civile e le loro pagine web, se disponibili:Ejos: Amazon Association of Mixed Race; Associação dos Caboclos, Indígenas e Quilombolas da Amazônia (Cainquiama); Movimento dos atingidos por bargens (mAb); Supportatori: Evandro Chagas Institute of Brasile del Ministero della Salute; Universidade Federal Do Pará (UFPA); COMESão de Direitos Humanos da Assebleia Legislativa do Pará;
Conflitto e mobilitazione
Intensità del conflittoAlta (diffusa, mobilitazione di massa, arresti e reazione delle forze dell'ordine)
Temporalità del conflittoIn reazione all'implementazione del progetto
Gruppi mobilitati:Popoli indigeni
Organizzazioni sociali locali
Abitanti (cittadini/comunità rurali)
Movimenti sociali
Gruppi etnici/razziali discriminati
Scienziati / professionisti locali
Ejos nazionale
Forme di mobilitazione:Coinvolgimento delle ONG nazionali e internazionali
Azioni legali/giudiziarie
Media-attivismo
Presentazione osservazioni alla VIA/AIA
Lettere e petizioni di reclamo
Campagne pubbliche di informazione e denuncia
Impatti del progetto
Impatti ambientaliVisibile: Inquinamento atmosferico, Perdita di biodiversità, Degradazione paesaggistica, Contaminazione dei suoli, Deforestazione/perdita di aree verdi/vegetazione, Contaminazione delle acque di superficie e peggioramento della qualità delle acque, Contaminazione delle falde acquifere/riduzione dei bacini idrici, Sversamenti di residui di lavorazione dei minerali, Fuoriuscite di contaminanti
Potenziale: Insicurezza alimentare/danni alle produzioni agricole
Impatti sulla saluteVisibile: Incidenti/infortuni, Esposizione a fattori a rischio incerti o non conosciuti (es. radiazioni), Malattie professionali e incidenti sul lavoro, Altre malattie legate alla contaminazione ambientale
Altro (specificare)Visibile: problemi della pelle nei bambini a causa dell'esposizione all'acqua contaminata; "Secondo gli studi fatti del suolo, il materiale trapelato aveva un'alta concentrazione di ferro, alluminio, zinco e cadmio: questi si accumulano nel corpo e possono causare malattie degenerative, disfunzioni epatiche, carenze immunologiche e demenza." [1]
Impatti socio-economiciVisibile: Perdità dei mezzi di sussistenza, Violazione dei diritti umani, Deterioramento del paesaggio/perdita del senso del luogo, Aumento della violenza e della criminalità
Risultati
Status attuale del progettoOperativo
Risultato del conflitto/risposta:Criminalizzazione degli attivisti
Morti, Omicidi, Assassinii
Sentenze favorevoli alla giustizia ambientale
Repressione
Attacchi violenti ad attivisti
Applicazione della legislazione vigente
Temporanea sospensione del progetto
Consideri questo caso una vittoria dei movimenti per la giustizia ambientale?:SI
Spiegare brevemente il motivoNell'aprile 2018, il tribunale federale ha ordinato la sospensione parziale delle attività minerarie a Barcarena.
Fonti e materiali

[1] EJOLT blog - The marketing behind poisoning people

by Diana Aguiar (FASE), Alessandra Cardoso (INESC), and Marcela Vecchione (NAEA/UFPA).
[click to view]

[2] Reuters - NOVEMBER 7, 2018

Brazil court upholds partial shutdown at Hydro Alunorte alumina refinery

Marta Nogueira, Alexandra Alper
[click to view]

Pollution, illness, threats and murder: is this Amazon factory the link?
[click to view]

Brazil: mines mean murder (again)
[click to view]

O lider sindical morto tambem objeto de denuncia das centrais sindicais do Brasil
[click to view]

A NORUEGA TEM UM PROBLEMA COM A AMAZÔNIA
[click to view]

Comprovado vazamento de rejeitos de mineradora estrangeira em Barcarena (PA)
[click to view]

Uma boa materia de uma agencia independente
[click to view]

Porque quem denunciou inicialmente foram os proprios moradores, ou seja, um caso classico do que o joan chama de ecologismo dos pobres
[click to view]

Uma das estrategias da Norsk, nesse periodo, claro, foi corrupção e conseguir apoio do governo para "divergir" as informações
[click to view]

Aqui um bom artigo de um militante e academico
[click to view]

Mineradora norueguesa tinha 'duto clandestino' para lançar rejeitos em nascentes amazônicas
[click to view]

Veja que na grande imprensa — e na reuters — a NOrsk NEGAVA o vazamento!!!
[click to view]

Norsk Hydro accused of Amazon toxic spill, admits ‘clandestine pipeline’
[click to view]

Líder comunitário é assassinado em Barcarena, Pará
[click to view]

Essa crise começou há um mes e foi APENAS ONTEM!!! que os noruegueses — que se colocam como tão civilizados na Europa — reconheceram os erros
[click to view]

Assassinado líder que denunciava poluição da Hydro no Pará
[click to view]

Justiça Federal determina suspensão parcial das atividades de mineradora em Barcarena
[click to view]

Alunorte - Alumina do Norte do Brasil S.A.
[click to view]

Media correlati - links a video, campagne, social networks

Intoxicaciones, un asesinato y una gran refinería de aluminio: qué ocurre en la Amazonía
[click to view]

Meta informazioni
Collaboratore:ENVJustice Project
Ultima modifica19/02/2019
ID del conflitto:2952
Commenti
Legal notice / Aviso legal
We use cookies for statistical purposes and to improve our services. By clicking "Accept cookies" you consent to place cookies when visiting the website. For more information, and to find out how to change the configuration of cookies, please read our cookie policy. Utilizamos cookies para realizar el análisis de la navegación de los usuarios y mejorar nuestros servicios. Al pulsar "Accept cookies" consiente dichas cookies. Puede obtener más información, o bien conocer cómo cambiar la configuración, pulsando en más información.