Ultima modifica:
29-08-2019

Nella raccolta dei rifiuti Fakulteta del quartiere di Roma negato. Parete di separazione proposta, Sofia, Bulgaria

70 anni di negazione della collezione di rifiuti, acqua potabile e servizi igienico-sanitari nell'assemblea rom Fakulteta, a Sofia. Una parete di segregazione in considerazione per "proteggere" le ferrovie dei rifiuti accumulati.



Questo modulo è stato tradotto per tua comodità utilizzando il software di traduzione fornito da Google Translate. Pertanto, potrebbe contenere errori o discrepanze. In caso di dubbi sull'accuratezza delle informazioni contenute in queste traduzioni, fare riferimento alla versione del caso all'indirizzo: Inglese (Originale)

Descrizione:

Situato nel bordo occidentale della città, il Fakulteta ha una popolazione stimata compresa tra 20 000 e 30.000, la maggior parte dei roma [16]. Dal 1949 o per 70 anni, nel quartiere di Fakulteta nella capitale bulgara di Sofia, la collezione di rifiuti nonché l'accesso all'acqua e ai servizi igienico-sanitari è stato negato ai residenti Rom da parte delle autorità locali [1]. Tutte le infrastrutture di base sono fornite nelle aree circostanti, ma tagliano i residenti Rom [1].
E bruciarlo soprattutto in inverno per riscaldarti esponendosi a sostanze tossiche e carcinogeni. Indizionata, nei dintorni dei Rom e I carretti abbastanza spesso bruciaranno pneumatici auto e altri materiali misti per estrarre i diversi tipi di metallo, che contaminano l'aria che inalano. [5] [13].
Il vicinato. La relazione ha rilevato una prova minima di un forte impegno del governo per l'uguaglianza rom e rimane non convinta che garantire tale uguaglianza sia una priorità elevata per il governo attuale [3]. "Roma non ha acqua corrente, acque reflue, strade asfaltate, collezione di rifiuti o luci di strada", l'esperto ha dichiarato. [3]


a causa dell'elettricità tagliata nell'insediamento rom, in cui è morto un bambino Romani e un adulto è stato ferito. Il fuoco è iniziato da una piccola candela usata per illuminare la casa e l'intera casa bruciata in fiamme [7]. I rom rimangono a vivere in queste condizioni fino ad oggi (2019).

E

Informazioni di base
Nome del conflittoNella raccolta dei rifiuti Fakulteta del quartiere di Roma negato. Parete di separazione proposta, Sofia, Bulgaria
NazioneBulgaria
Città e regioneComune di Stolichna
Localizzazione del conflittoCittà di Sofia, in zona Fakulteta
Accuratezza della localizzazioneAlta (livello locale)
Causa del conflitto:
Tipo di conflitto. Primo livelloGestione dei rifiuti
Tipo di confitto. Secondo livelloAccesso all'acqua e modelli di gestione
Discariche, trattamento rifiuti speciali/pericolosi, smaltimento illegale
Qualità delle acque e servizi sanitari e igienici
RisorseRifiuti industriali
Metalli riciclati
Acqua
Rifiuti urbani domestici
Elettricità
Dettagli del progetto e attori coinvolti
Dettagli del progetto

Il sindaco di Sofia ha promesso di avviare le misure necessarie per legalizzare Fakulteta. Ad oggi, tuttavia, questa promessa rimane insoddisfatta [2]. Il popolo di Fakulteta stava aspettando un'azione dalle autorità bulgara per più di settanta anni. Sono stati elaborati quattro piani di regolazione durante questo periodo, ma nessuno di loro ha fornito adeguato alloggio e infrastrutture per il Roma di Fakulteta [1]. Invece un muro di separazione è proposto dal governo locale e dalla National Railway Infrastructure Company per separare i rifiuti accumulati e il rom dalle ferrovie che attraversa l'insediamento [14].

Tipo di popolazioneUrbana
Popolazione impattata:25.000-30.000.
Data di inizio del conflitto:01/01/2004
Imprese coinvolte (private o pubbliche)Bulgaria's National Company "Railway Infrastructure" (NKZI) (NKZI) from Bulgaria - Supporting the idea of Apartheid Wall to "protect" trains from Roma and the waste accumulated in Fakulteta settlement
Attori governativi rilevanti:Il sindaco di Sofia City (corrente e passato), Consiglio municipale
La National Railway Infrastructure Company (NKZI)
Organizzazioni della società civile e le loro pagine web, se disponibili:Osservatori delle Nazioni Unite su minoranze e dei diritti umani Ohchr https://www.ohchr.org/en/newsvents/pages/displaynews.aspx?newsid=24409&langid=e
Conflitto e mobilitazione
Intensità del conflittoMedia (proteste, mobilitazione visibile)
Temporalità del conflittoIn reazione all'implementazione del progetto
Gruppi mobilitati:Organizzazioni sociali internazionali
Abitanti (cittadini/comunità rurali)
Gruppi etnici/razziali discriminati
Forme di mobilitazione:Lettere e petizioni di reclamo
Proteste di strade/manfestazioni
Impatti del progetto
Impatti ambientaliVisibile: Inquinamento atmosferico, Incendi, Degradazione paesaggistica, Erosione, Fuoriuscite di contaminanti, Contaminazione delle acque di superficie e peggioramento della qualità delle acque, Riduzione della resilienza ecologica/idrogeologica, Contaminazione delle falde acquifere/riduzione dei bacini idrici
Potenziale: Inondazioni
Impatti sulla saluteVisibile: Esposizione a fattori a rischio incerti o non conosciuti (es. radiazioni), Incidenti/infortuni, Morti
Potenziale: Malattie professionali e incidenti sul lavoro, Malattie infettive
Impatti socio-economiciVisibile: Deterioramento del paesaggio/perdita del senso del luogo, Perdità dei mezzi di sussistenza, Violazione dei diritti umani
Potenziale: Sgomberi/sfollamenti, Aumento della violenza e della criminalità
Risultati
Status attuale del progettoOperativo
Risultato del conflitto/risposta:Criminalizzazione degli attivisti
Migrazioni/sfollamenti
Repressione
Negoziazione in corso
Sviluppo di proposte alternative:Le proposte sono state per la prima volta a legalizzare il quartiere Fakulteta e fornire una raccolta di rifiuti, acqua potabile, servizi igienico-sanitari ed elettricità. Sebbene l'esperto delle Nazioni Unite su minoranze e diritti umani abbia visitato l'insediamento; Il governo locale non ha fatto nulla per migliorare la situazione dei Rom. Invece c'è un'idea in considerazione per costruire un muro di separazione e per separare i rifiuti in fakulteta (e il rom) dalle ferrovie che attraversano l'insediamento.
Consideri questo caso una vittoria dei movimenti per la giustizia ambientale?:NO
Spiegare brevemente il motivoPer 70 anni di raccolta dei rifiuti, acqua e sanitaria negazione a Roma in Fakulteta. Le promesse sono state fatte dal governo locale per migliorare le condizioni di acqua e igienico-sanitaria dei Rom nel quartiere Fakulteta. Ad oggi, tuttavia, questa promessa rimane insoddisfatta. L'idea e la proposta del governo locale per costruire un muro di separazione è un atto razzista e discriminatorio di nuovo il rom a Fakulteta.
Fonti e materiali
Leggi e normative correlate - fonti legislative e testi giuridici

[15] Bulgarian property act
[click to view]

Bibliografia di libri pubblicati, articoli universitari, film o documentari pubblicati

[1] The Routledge Handbook of Environmental Justice. 2018. 2nd edition.
[click to view]

[4] Social inequalities and innovative practices to address them:

Case studies of Fakulteta and Hristo Botev
[click to view]

[11] Access to electricity in Roma settlement in Bulgaria, Equal opportunities initiative association, report 2015
[click to view]

[16] Barbourkova, R. Environmental Justice and Urban Resilience in the Global South. 2017.Allen, Adriana, Griffin, Liza, Johnson, Cassidy (Eds.). Page: 102-108. Palgrave Macmillan US
[click to view]

[2] Fighting for Fakulteta: Advocating Roma Housing Righnts in Bulgaria
[click to view]

[5]Central_and_Eastern_Europe Environmental_racism
[click to view]

[7] Romani enfant dies in Bulgaria in fire after electricity cut in the settlement
[click to view]

[9] Roma from Fakulteta protest against electricity supplier, 9 February 2018
[click to view]

[10] Bulgarian court finds discrimination against Roma, 16 December 2004
[click to view]

[12] Bulgarian National TV, Romani protest stopped train circulation near Fakulteta, 29 July 2014
[click to view]

[13] Bulgarian National TV, Railway is blocked by garbage near Fakulteta, 27 Sept. 2018
[click to view]

[14] Bulgarian State Railways Mull Roma Ghetto Wall to Protect Trains
[click to view]

Media correlati - links a video, campagne, social networks

[3] UN: Human rights expert calls on Bulgaria to defend Roma people (2011)
[click to view]

Roms, Turcs, Les nombreux visages de la Bulgarie, documentary released by Public Sénat, 2008 (available only in French)
[click to view]

Meta informazioni
Collaboratore:Ksenija Hanacek ICTA-UAB
Ultima modifica29/08/2019
ID del conflitto:4152
Commenti
Legal notice / Aviso legal
We use cookies for statistical purposes and to improve our services. By clicking "Accept cookies" you consent to place cookies when visiting the website. For more information, and to find out how to change the configuration of cookies, please read our cookie policy. Utilizamos cookies para realizar el análisis de la navegación de los usuarios y mejorar nuestros servicios. Al pulsar "Accept cookies" consiente dichas cookies. Puede obtener más información, o bien conocer cómo cambiar la configuración, pulsando en más información.