Ultima modifica:
16-12-2016

Mine di minerale di ferro in acciaio Lloyds a Gadchiroli, MH, India

Presi tra la brutalità della polizia, le forze paramilitari e le corporazioni private, i tribali hanno il peso dello "sviluppo" in mezzo a un palese maledetto ignorante dei diritti costituzionali.



Questo modulo è stato tradotto per tua comodità utilizzando il software di traduzione fornito da Google Translate. Pertanto, potrebbe contenere errori o discrepanze. In caso di dubbi sull'accuratezza delle informazioni contenute in queste traduzioni, fare riferimento alla versione del caso all'indirizzo: Inglese (Originale)

Descrizione:

Nel 2007, Lloyd Steel, una società privata con sede a Mumbai, ha ricevuto autorizzazioni per iniziare le operazioni di mining di minerale di ferro a Surajgarh Hills di Gadchiroli - un distretto prevalentemente tribale (Adivasi) con grandi riserve di minerale di ferro di alto grado. Dei 270 MT stimati di minerale di ferro nello stato del Maharashtra, Gadchiroli ha circa 180 MT (Routary, 2016). Tuttavia, il progetto è stato bloccato più volte da quando è stato concesso l'approvazione principalmente a causa di due motivi a) le proteste degli abitanti del villaggio locali e B) forte Naxalite (un'organizzazione vietata e un gruppo armato) nella zona. La regione è stata fortemente militarizzata, con la presenza di un gran numero di truppe paramilitari per la "sicurezza industriale". Nel 2013, in un evento altamente pubblicizzato, i Naxaliti nella regione hanno sparato a Vice-Presidente e altri due dipendenti del gruppo Llyod (Tie, ​​2013; The Telegraph, 2013). A seguito del Logjam, Devendra Fadnavis, primo ministro del Maharashtra, nell'agosto del 2015, ha chiesto al ministro degli Interni di aumentare la presenza di truppe paramilitari nella regione per aiutare a facilitare il processo di continuo operazione mineraria (DNA, 2015). In una conferenza stampa, Fadnavis afferma che "Gadchiroli è ricco di minerali e insieme al mining vogliamo anche spingere per l'istituzione di industrie per elaborare i minerali. Per questo, abbiamo discusso di quanta ulteriore sicurezza è richiesta ... vogliamo anche Per impartire una formazione sulle competenze ai giovani tribali locali per includerli in questo processo di sviluppo e anche una forte rete stradale dovrebbe essere in atto. ”Nel febbraio 2016, una protesta organizzata dai tribali locali contro l'abbattimento illegale di alberi per lo scopo della costruzione di una strada, ha comportato l'arresto breve della costruzione (Goyal, 2016). L'estrazione è finalmente iniziata nel marzo 2016, ma è stata chiusa in pochi giorni, a causa dell'opposizione guidata da membri dei partiti politici (TOI, 2016). Giorno del funzionamento, la miniera impiegava 300 persone come operai, ma presto un numero molto più grande di persone si è affollato nella miniera che chiedeva un lavoro, che è stato il beneficio chiave promesso alla popolazione locale in cambio di cessare la loro opposizione delle operazioni (TOI, 2016).

Ci sono più ragioni per cui la comunità di Adivasi locale ha protestato contro l'operazione mineraria, nonostante la forte repressione statale. Ciò include la perdita di spazio fisico, espropriazione e sfollamento, perdita di modi di vivere culturali e paura di un'ulteriore immigerazione economica, dati i mezzi di vita dipendenti dalla foresta. Lalsu Soma Nagote, il primo avvocato di Madia-Gond, spiega che la loro comunità è una raccolta di caccia e perderà il suo modo di vivere dopo la distruzione delle foreste. Aggiunge inoltre che le condizioni socioeconomiche dei tribali di Gadchiroli non sono male e che "nessuno ha mai sentito parlare di decessi legati alla malnutrizione" (Goyal, 2016). Un altro fattore importante è la sacralità del santuario di Thakurdeo: il dio degli dei, alla comunità Gond di Madia, che sarebbe distrutta nelle operazioni minerarie. Le catene montuose di Surjagad, che ospita Thakurdeo, è la posizione in cui le persone di oltre 500 villaggi vicini si riuniscono ogni anno per le celebrazioni. L'opposizione deriva anche dalle esperienze di altre parti del paese in cui sono state condotte operazioni minerarie con la promessa di sviluppo e occupazione, con il risultato finale di espropriazione e immigerazione delle comunità tribali. Ciò può essere catturato dalla testimonianza dell'attivista tribale Mahesh Rau, che afferma che “l'esperienza generale in tutto il paese è che tutto ciò che è promesso non viene consegnato. Quali iniziative pro-persone possono prendere queste aziende quando la maggior parte delle cose di base le persone qui hanno bisogno sono tutte nell'ambito delle responsabilità del governo? " (Tie, ​​2015).

La comunità di Adivasi locale è stata catturata tra i nalaxiti e lo stato: molestie, brutalità e minaccia della vita su base giornaliera da entrambe le parti. Una gioventù locale, Raju Sedamake, è stata uccisa dai Naxaliti per aver persuaso gli abitanti del villaggio ad accettare il progetto (DNA, 2016). D'altra parte, gli abitanti del villaggio affrontano anche molestie, arresti e torture per mano della polizia e delle forze paramilitari se sono vocali sulla loro posizione antidroming. Tali persone sono comunemente note per essere marchiate "Naxaliti" dalla polizia locale e arrestate, detenute, torturate e persino uccise. A luglio 2015, sei donne "Naxalite" sono state uccise nella regione (Iqbal, 2016, The Hindu, 2016). Nel maggio del 2016, un giovane locale è stato catturato dal paramilitare (chiamato C60) e picchiato di fronte all'intero villaggio per due ore. In un pezzo sul filo, Iqbal ha riferito questo incidente dopo un'intervista con la gioventù locale e afferma che durante la tortura di due ore, “Il C60 è riuscito a rompere due bastoncini su di lui ... (ha perso la coscienza due volte ... hanno battuto sua moglie quando hanno battuto sua moglie quando Ha protestato. " (Iqbal, 2016). Il presidente del Surajgad Bachao Sangharsh Samiti (collettivo per la protezione delle colline di Surajgad), Gota racconta un incidente nella settimana di Martys (organizzata dai Naxaites), “Il 28 luglio 2016, circa 250 persone sono state detenute per Otto giorni in varie stazioni di polizia di Etapalli Tehsil ”(Goyal, 2016). Un altro gruppo di persone è stato arrestato nei locali del dipartimento forestale durante la stessa settimana. L'avvocato Nagote racconta la sua conversazione con persone di questo gruppo che sono state rilasciate tre giorni dopo. Afferma "La gente ha detto che non gli è stato permesso di tornare a casa nonostante la supplica di avere figli e bestiame di cui prendersi cura di ... Come puoi solo detenere persone come questa per tre giorni senza preavviso" (The Statesman, 2015). Più tardi quell'anno, i Naxaliti hanno rilasciato un opuscolo che attrae la società civile e citando 191 casi di brutalità della polizia tra gennaio e giugno 2016 (Iqbal, 2016; DNA, 2015; Routary, 2016). Il governo ha risposto a questo proponendo il Maharashtra Protection of Internal Security Act (Bill), 2016 (MPISA), la cui proposta è stata ritirata dal governo statale a pochi giorni dalla circolazione pubblica, dopo essere stata fortemente criticata dai membri della società civile, oppositori politici e persino alleati politici. L'obiettivo della nuova legge può essere misurato da una particolare sezione - sezione 14 (6) - che afferma quanto segue: “Qualsiasi agente di polizia può usare la forza che potrebbe essere necessario, al fine di fermare la commissione di qualsiasi reato ai sensi della presente legge , al suo punto di vista ”(Naved, 2016).

Inoltre, il processo di ottenimento delle approvazioni non ha seguito la legge, secondo i tribali. Secondo la Forest Rights Act (2006) e la legge Pesa (Panchayat (estensione alle aree programmate)), i tribali devono essere consultati e concedere la loro approvazione attraverso il Gram Sabhas prima che la loro terra venga utilizzata per qualsiasi progetto. Tuttavia, in un rapporto di Tehelka, il leader tribale Gota afferma che dei 70 villaggi della regione, 60 villaggi hanno votato contro il progetto minerario. Brutalità, molestie e intimidazioni da parte dei macchinari statali, e fino a una vasta estensione da parte dei Naxaliti, continuano in questo distretto ricco di minerale di ferro.

Informazioni di base
Nome del conflittoMine di minerale di ferro in acciaio Lloyds a Gadchiroli, MH, India
NazioneIndia
Città e regioneMaharashtra
Localizzazione del conflittoGadchiroli
Accuratezza della localizzazioneAlta (livello locale)
Causa del conflitto:
Tipo di conflitto. Primo livelloEstrazione mineraria e cave
Tipo di confitto. Secondo livelloEsplorazione ed estrazione di minerali
Deforestazione
Accaparramento di terre (land grabbing)
RisorseMinerali ferrosi
Dettagli del progetto e attori coinvolti
Dettagli del progetto

Il progetto di estrazione del minerale di ferro ha la capacità di produrre 1,2 MT di minerale di ferro all'anno. Tuttavia, Currenlty, la miniera non funziona alla capacità. Il minerale è pensato per l'utilizzo presso lo stabilimento in acciaio dei gruppi di Llyod a Ghuggus nel distretto di Chandrapur.

Area del progetto348
Tipo di popolazioneRurale
Imprese coinvolte (private o pubbliche)Llyod Group from India
Attori governativi rilevanti:Primo Ministro Sig. Devendra Fadnavis CRPF (Central Reserve Police Force) Police Stato Magistrato Collezionista distrettuale Membri del Congresso, partito di opposizione
Organizzazioni della società civile e le loro pagine web, se disponibili:Bharat jan elan: http://www.bja.n.nu/ surjagad bachao sangharsh samiti lalsu soma nagoti: https://www.facebook.com/lalsu.nogoti/posts/106454716972994
Conflitto e mobilitazione
Intensità del conflittoMedia (proteste, mobilitazione visibile)
Temporalità del conflittoResistenza preventiva (fase di precauzione)
Gruppi mobilitati:Contadini
Popoli indigeni
Organizzazioni sociali locali
Organizzazioni/comitati di donne
Forme di mobilitazione:Lavoro di rete/azioni collettive
Occupazione di terre
Lettere e petizioni di reclamo
Campagne pubbliche di informazione e denuncia
Proteste di strade/manfestazioni
Rivendicazione dei diritti della natura
Impatti del progetto
Impatti ambientaliVisibile: Insicurezza alimentare/danni alle produzioni agricole, Degradazione paesaggistica, Deforestazione/perdita di aree verdi/vegetazione
Potenziale: Inquinamento atmosferico, Inquinamento acustico, Contaminazione delle acque di superficie e peggioramento della qualità delle acque, Contaminazione delle falde acquifere/riduzione dei bacini idrici
Impatti sulla saluteVisibile: Morti, Problemi mentali compresi stress, depressione e suicidi
Potenziale: Malnutrizione, Episodi di violenza collegata a effetti nocivi sulla salute fisica e mentale (omicidi, stupri, ecc), Problemi di salute pubblica connessi ad alcolismo, prostituzione ecc.
Impatti socio-economiciVisibile: Sgomberi/sfollamenti, Aumento della violenza e della criminalità, Militarizzazione e aumento della presenza/controllo militare e forze dell'ordine, Specifici impatti sulle donne, Violazione dei diritti umani, Espropri di terra, Deterioramento del paesaggio/perdita del senso del luogo, Aumento della corruzione/cooptazione dei diversi attori
Potenziale: Perdità dei mezzi di sussistenza, Perdita di tradizioni/pratiche/saperi/culture, Aumento dei problemi sociali (alcolismo, prostituzione,ecc), Mancanza di sicurezza sul lavoro, assenteismo al lavoro, licenziamenti, disoccupazione
Risultati
Status attuale del progettoOperativo
Risultato del conflitto/risposta:Criminalizzazione degli attivisti
Morti, Omicidi, Assassinii
Sentenze sfavorevoli alla giustizia ambientale
Migrazioni/sfollamenti
Repressione
Attacchi violenti ad attivisti
Molti omicidi sono legati al controllo di questa area mineraria. Solo per segnalare alcuni, un giovane locale, Raju Sedamake, è stato ucciso dagli Naxaliti per aver persuaso gli abitanti dei villaggi ad accettare il progetto (DNA, 2016). D'altra parte, gli abitanti del villaggio affrontano anche molestie, arresti e torture per mano della polizia e delle forze paramilitari se sono vocali sulla loro posizione antidroming. Tali persone sono comunemente note per essere marchiate "Naxaliti" dalla polizia locale e arrestate, detenute, torturate e persino uccise. A luglio 2015, sei donne "Naxalite" sono state uccise nella regione (Iqbal, 2016, The Hindu, 2016). Nel maggio del 2016, un giovane locale è stato catturato dal paramilitare (chiamato C60) e picchiato di fronte all'intero villaggio per due ore.
Consideri questo caso una vittoria dei movimenti per la giustizia ambientale?:NO
Spiegare brevemente il motivoDopo anni di brutale repressione della protesta, criminalizzazione degli attivisti tribali e molestie delle comunità locali, il progetto è finalmente in funzione.
Fonti e materiali

The Times of India, Nagpur, 22nd April, 2016, ‘Surajgarh mining project begins extracting iron ore’. (last accessed 15th December 2016).
[click to view]

India Today, Gadchiroli, 16th June 2016, ‘Hearts and mines’. (last accessed 15th December 2016).
[click to view]

Goyal. P., Tehelka, 7th October 2016, ‘Maharashtra tribals up against mining companies’. (last accessed 15th December 2016).
[click to view]

The Indian Express, Nagpur, 23rd August 2015, ‘Security, public trust key to iron ore mining projects in Gadchiroli’. (last accessed 15th December 2016).
[click to view]

Iqbal, J., The Wire, 11th September 2016, ‘In Gadchiroli, the mining of another adivasi god’. (last accessed 15th December 2016).
[click to view]

Routary, B. P., Eurasia Review, 20th September 2016, ‘The dream that the state sells—analysis ’. (last accessed 15th December 2016).
[click to view]

DNA, New Delhi, 29th August 2015, ‘To secure mining sector, Devendra Fadnavis asks Center to increase paramilitary deployment’. (last accessed 15th December 2016).
[click to view]

14. The Statesman, Mumbai, 4th August 2016, ‘Police detain tribals, warn of action for refusing govt schemes’.
[click to view]

Naved, S., The Wire, 30th August 2016, ‘Maharashtra’s proposed new security law would end up creating a police state’. (last accessed 15th December 2016).
[click to view]

The Hindu, Gadchiroli, 19th May 2013, ‘Trouble brewing in Gadchiroli over proposed mining unit’. (last accessed 15th December 2016).
[click to view]

The Statesman, Mumbai, 4th August 2016, ‘Police detain tribals, warn of action for refusing govt schemes’. (last accessed 15th December 2016).
[click to view]

The Times of India, Nagpur, 14th June 2013, ‘Mining efforts in Surajgarh have so far come to nought’. (last accessed 15th December 2016).
[click to view]

The Times of India, Nagpur, 26th April 2016, ‘Iron ore mining at Surajgarh stopped again’. (last accessed 15th December 2016).
[click to view]

The Indian Express, Nagpur, 14th June 2013, ‘Naxals’ kill Llyod Steel VP and two others in (last accessed 15th December 2016).Gadchiroli mining row’.
[click to view]

Business Standard, 8th April 2016, ‘Lloyds metals and energy surges after resuming mining activites at Gadchiroli mines ’. (last accessed 15th December 2016).
[click to view]

The Indian Express, Mumbai, 10th April 2016, ‘Gadchiroli: Iron-ore mining project starts’. (last accessed 15th December 2016).
[click to view]

The Telegraph, Nagpur, 13th June 2013, ‘Maoists kill steel official in Gadchiroli—Naxalite passenger recounts hour of terror in Bihar train, 3 die in Maharashtra’. (last accessed 15th December 2016).
[click to view]

Meta informazioni
Ultima modifica16/12/2016
ID del conflitto:2518
Commenti
Legal notice / Aviso legal
We use cookies for statistical purposes and to improve our services. By clicking "Accept cookies" you consent to place cookies when visiting the website. For more information, and to find out how to change the configuration of cookies, please read our cookie policy. Utilizamos cookies para realizar el análisis de la navegación de los usuarios y mejorar nuestros servicios. Al pulsar "Accept cookies" consiente dichas cookies. Puede obtener más información, o bien conocer cómo cambiar la configuración, pulsando en más información.