Ultima modifica:
14-02-2018

Progetto stazione idroelettrica di Mambilla finanziato dai finanziatori cinesi, Nigeria

La pianta idroelettrica a quattro dighe è la più grande del paese e conosciuta come la diga africana a tre gole. Sposterà più di 100.000 persone. Le organizzazioni internazionali temono l'aumento della corruzione



Questo modulo è stato tradotto per tua comodità utilizzando il software di traduzione fornito da Google Translate. Pertanto, potrebbe contenere errori o discrepanze. In caso di dubbi sull'accuratezza delle informazioni contenute in queste traduzioni, fare riferimento alla versione del caso all'indirizzo: Inglese (Originale)

Descrizione:

Mambilla Power Station è uno dei più grandi progetti di dighe previste in Africa (Nigeria), che saranno collegati a tre dighe sul fiume Donga nello stato di Taraba, in Nigeria [3]. È stato concepito per la prima volta nel 1972.

Nel dicembre 2013, il Ministero federale del potere nigeriano ha rilasciato una dichiarazione secondo cui il contratto con Sinohydro, era stato cancellato, presumibilmente a causa del ritardi nell'assegnare il progetto e condurre gli studi sulla fattibilità dovuti. Il governo ha cercato di giustificare tale ritardo affermando: “Questo è molto bene in conformità con il processo di sviluppo del progetto di tali progetti e in linea con gli standard internazionali sulla Commissione per le grandi dighe (ICOLD) sulla costruzione di grandi dighe che prescrivono un requisito per uno studio dettagliato e Restudio, progettazione e riprogettazione di grandi progetti di dighe fino a raggiungere livelli di efficienza ottimali. " [4]

sono stati fatti tentativi di rilanciare l'accordo senza successo. Ma il deadlock è stato rotto dalle conversazioni tra i presidenti della Cina e della Nigeria nel 2016, secondo il portavoce del presidente nigeriano Muhammadu Buhari. Con attacchi incessanti alle condutture di gas e al blackout continuo a causa della dipendenza eccessiva dalle centrali elettriche a base di gas, il governo ha spinto ad andare oltre la generazione termica e aumentare la capacità idroelettrica alla rete nazionale. L'incontro ha portato alla creazione di un consorzio di società cinesi per consegnare il progetto e un accordo che il governo cinese avrebbe impegnato a finanziare.

Il governo federale ha infine firmato il contratto nel novembre 2017 con la Cina Sinohydro Corp. e China Civil Engineering Construction Corporation (CCECC) per costruire la Mambilla Power Station. La banca cinese di importazione-esportazione finanziarà l'85% dello sviluppo, con il governo nigeriano che contribuisce al 15%. Il completamento del progetto è previsto nel 2024 e si prevede che aumenterà considerevolmente la capacità di generazione della Nigeria [5].

Le principali giustificazioni per il progetto includono i frequenti blackout di potenza che il paese soffre (nonostante sia una delle più grandi economie in Africa, oltre il 40% dei nigeriani vive senza accesso all'elettricità , secondo i dati della Banca mondiale.) Secondo, idroelettrica, una delle forme di potere più pulite ed economiche, è promossa come obiettivo chiave per lo sviluppo poiché la Nigeria sta attualmente sfruttando solo una frazione delle sue potenziali risorse. Il paese sta inoltre cercando di allontanarsi dalla dipendenza dalle esportazioni di petrolio, dopo che i prezzi del petrolio hanno attivato una recessione.

Secondo il sito Web di Hydroworld, il ministro del potere, le opere e gli alloggi Babatunde Fashola San, ha affermato che il progetto, al termine, avrebbe stabilizzato la rete nazionale tra il sud e il nord del paese. "Avrà un notevole impatto positivo su elettricità a livello nazionale, produttività, occupazione, turismo, trasferimento tecnologico, sviluppo rurale, irrigazione e produzione alimentare nell'area e oltre" [5]. In addition to Mambilla, Fashola called on the country last year to  expedite development of three hydro projects : 700-MW Zungeru, 250-MW Gurara and 35-MW Dadin Kowa.

0 Howerever, ci sono una serie di preoccupazioni sull'impianto. Innanzitutto, la posizione dello sviluppo potrebbe portare a complicazioni. La terra colpita dalla costruzione è in forte concorrenza che vede regolarmente focolai di violenza etno-religiosa. Lo sfollamento potrebbe peggiorare le dinamiche dei conflitti e la situazione umanitaria nello stato. I gruppi ambientalisti hanno anche sollevato preoccupazioni sul potenziale impatto. Secondo i fiumi internazionali, "Se il progetto della diga di Mambila continua, potrebbe significare disastrosi impatti ambientali e sociali per coloro che già vivono in povertà lungo le rive del fiume Benue", anche lungo i decenni di pianificazione della pianta di Mambilla, istanze di tangenti e corruzione sono stati registrati e denunciati apertamente da organizzazioni come International Rivers [6].

Il governo nigeriano afferma che 100.000 persone saranno sfollate dallo sviluppo, e si è impegnato a reinsediarli e compensandoli.

Informazioni di base
Nome del conflittoProgetto stazione idroelettrica di Mambilla finanziato dai finanziatori cinesi, Nigeria
NazioneNigeria
Città e regioneStato di Taraba
Localizzazione del conflittoDall'altra parte del fiume Donga nello stato di Taraba
Accuratezza della localizzazioneMedia (livello regionale)
Causa del conflitto:
Tipo di conflitto. Primo livelloGestione dell'acqua
Tipo di confitto. Secondo livelloAccaparramento di terre (land grabbing)
Idroelettrico e conflitti legati alla distribuzione dell'acqua
RisorseTerra
Elettricità
Acqua
Dettagli del progetto e attori coinvolti
Dettagli del progetto

Il progetto che dovrebbe costare $ 5,79 miliardi sarebbe finanziato dal governo nigeriano e dai finanziatori cinesi attraverso la Cina Exim Bank, con un rapporto rispettivamente del 15 e dell'85 %. La diga principale di Mambilla (3.050 MW installata) Diga in cemento e serbatoio a 1.300 metri (4.300 piedi) sul livello del mare. Da questa diga, l'acqua viene deviata dal serbatoio verso il lato occidentale dell'altopiano attraverso 3 tunnel idraulici per un totale di 33 chilometri (21 mi), intercettati da 2 dighe più piccole (somma della diga e diga di Nghu), entrambe ad un aumento di 1.250 metri ( 4.100 piedi). Al di là di queste dighe, i tunnel conducono in un albero di caduta di 1.000 metri (3.300 piedi) che si sono allontanati attraverso la roccia fino a un enorme potenza sotterranea con una capacità di generazione di 3.050 megawatt (4.090.000 CV). [2] Attraverso un breve tunnel, l'acqua esce quindi alla base dell'altopiano e scorre in un fiume tributario che si rallegra del fiume Donga a valle dell'altopiano.

Livello degli investimenti:5.792.000.000 [2]
Tipo di popolazioneRurale
Popolazione impattata:100.000 sfollati
Imprese coinvolte (private o pubbliche)China Gezhouba Group Co. Ltd. from China
Sinohydro Corporation Limited (Sinohydro) from China
China Energy Engineering Corp Ltd (Energy China, CEEC) from China
Attori governativi rilevanti:Governo centrale del Ministero del potere Nigeria
Istituzioni internazionali o finanziarieExport-Import Bank of China from China - China’s Export-Import Bank will provide 85 percent of the funding and Nigeria’s government will supply the remaining 15 percent for the joint venture
Organizzazioni della società civile e le loro pagine web, se disponibili:Fiumi internazionali
Conflitto e mobilitazione
Intensità del conflittoLatente (mobilitazione poco visibile, conflitto sopito ma esistente)
Temporalità del conflittoSconosciuto
Gruppi mobilitati:Organizzazioni sociali internazionali
Forme di mobilitazione:Lettere e petizioni di reclamo
Impatti del progetto
Impatti ambientaliPotenziale: Perdita di biodiversità, Desertificazione, Inondazioni, Insicurezza alimentare/danni alle produzioni agricole, Riscaldamento globale, Degradazione paesaggistica, Deforestazione/perdita di aree verdi/vegetazione, Contaminazione delle acque di superficie e peggioramento della qualità delle acque, Contaminazione delle falde acquifere/riduzione dei bacini idrici, Impatti sul sistema idrogeologico, Riduzione della resilienza ecologica/idrogeologica
Impatti sulla salutePotenziale: Malnutrizione
Impatti socio-economiciVisibile: Aumento della corruzione/cooptazione dei diversi attori
Potenziale: Sgomberi/sfollamenti, Aumento della violenza e della criminalità, Perdità dei mezzi di sussistenza, Perdita di tradizioni/pratiche/saperi/culture, Specifici impatti sulle donne, Espropri di terra, Deterioramento del paesaggio/perdita del senso del luogo
Risultati
Status attuale del progettoIn costruzione
Consideri questo caso una vittoria dei movimenti per la giustizia ambientale?:NO
Fonti e materiali

[1] Nigeria announces $5.8 billion deal for record-breaking power project

By Kieron Monks, CNN

September 15, 2017
[click to view]

[2] CHINA ENERGY ENGINEERING CORPORATION LIMITED
[click to view]

[3] Wikipedia - Mambilla Power Station
[click to view]

[4] Sweet Crude reports - Nigeria admits failure to award Mambilla Hydro contract

December 26, 2013
[click to view]

[5] Hydroworld - Nigerian government approves contract to build 3,050-MW Mambilla hydropower plant

ABUJA, Nigeria

09/14/2017
[click to view]

[6] International Rivers - Money for Nothing (Or How Corruption Fuels Dam Building in Nigeria)

Thu, 03/20/2008
[click to view]

Energy China - Contract for Mambilla Hydropower Station in Nigeria Signed

Date:2017-11-14
[click to view]

Media correlati - links a video, campagne, social networks

Announcement of Ministry of Power - Nigerian govt. approves construction cf $5.8bn Mambilla power project
[click to view]

Meta informazioni
Collaboratore:Daniela Del Bene, ENVJUSTICE project, ICTA-UAB
Ultima modifica14/02/2018
ID del conflitto:3063
Commenti
Legal notice / Aviso legal
We use cookies for statistical purposes and to improve our services. By clicking "Accept cookies" you consent to place cookies when visiting the website. For more information, and to find out how to change the configuration of cookies, please read our cookie policy. Utilizamos cookies para realizar el análisis de la navegación de los usuarios y mejorar nuestros servicios. Al pulsar "Accept cookies" consiente dichas cookies. Puede obtener más información, o bien conocer cómo cambiar la configuración, pulsando en más información.