Ultima modifica:
08-04-2014

Piantagioni di Mondi e Sappi a Zululand, Sud Africa

Descrizione:

Piantagioni di pino e eucalipto sono state stabilite in alcune parti di Zululand per rifornire legno ai mulini a polpa situati a Mandeni (Sappi Tukela), Stanger (Sappi Fine), Felixton (Mondi) e Richards Bay (Mondi). $% E $% & La maggior parte della polpa e della carta è prodotta per l'esportazione, ma tutto si alza come rifiuti inquinanti, per lo più da materiali da imballaggio, carta da stampa e prodotti per il tessuto sanitario. $% E $% e produzione di pasta e produzione di carta inizia con la distruzione di praterie, zone umide e le foreste per chiarire terra per piantagioni. Questo è seguito dal loro eccessivo uso dell'acqua, dall'inquinamento con sostanze chimiche agricole tossiche e la diffusione di piante aliene invasive. I pesticidi spruzzati nelle piantagioni mette in pericolo la salute dei lavoratori coinvolti e la fauna selvatica colpita da overspray e inquinamento dei flussi ecc. $% E $% e questo danno è seguito da una gestione meccanica intensiva che si traduce nella compattazione del suolo e inquinamento da parte di fuoriuscite di petrolio e di altro Rifiuti, oltre a grave erosione del suolo dopo tagli chiari. $% e $% e lavori di piantagione di solito coinvolgono lavoratori temporanei che includono donne che devono fare lavori pericolosi in condizioni esterne difficili per pochissimo paga. Ciò aggiunge un insulto alla ferita di dover fare questo lavoro di umiliazione sulla terra che era una volta il proprio, con acqua pulita, terreno fertile e abbondante wildlife. $% E $% e $% e $%

Informazioni di base
Nome del conflittoPiantagioni di Mondi e Sappi a Zululand, Sud Africa
NazioneSudafrica
Città e regioneKwaZulu-Natal.
Localizzazione del conflittoZululand.
Accuratezza della localizzazioneMedia (livello regionale)
Causa del conflitto:
Tipo di conflitto. Primo livelloBiomassa e conflitti legati alla terra (gestione delle foreste, dell'agricoltura, della pesca e degli allevamenti)
Tipo di confitto. Secondo livelloPiantagioni
Deforestazione
Impianto specie invasive
RisorsePini
Eucalipto
Dettagli del progetto e attori coinvolti
Dettagli del progetto

Le piantagioni dell'albero in questa provincia coprono circa 250 000 ettari, fornendo principalmente lampwood a 6 mulini di polpa e carta.

Area del progetto250.000.
Livello degli investimenti:0.
Tipo di popolazioneRurale
Popolazione impattata:Di più di migliaia
Data di inizio del conflitto:1990
Imprese coinvolte (private o pubbliche)Mondi Paper Company from South Africa
Sappi from South Africa
Attori governativi rilevanti:Dipartimento degli affari idrici, Dipartimento della silvicoltura, del Dipartimento degli Affari Ambiente, Depart of Trade e Industries, Sviluppo Industrial Corporation
Istituzioni internazionali o finanziarieForest Stewardship Council (FSC)
Organizzazioni della società civile e le loro pagine web, se disponibili:Isolemvelo Community Environmental Group (ICEG), Coalizione TimberWatch
Conflitto e mobilitazione
Intensità del conflittoBassa (attività modesta di organizzazioni locali con scarsa capacità di mobilitazione)
Temporalità del conflittoIn reazione all'implementazione del progetto
Gruppi mobilitati:Popoli indigeni
Organizzazioni sociali locali
Abitanti (cittadini/comunità rurali)
Forme di mobilitazione:Elaborazione di documenti indipendenti (es. reports, dossier, note informative)
Coinvolgimento delle ONG nazionali e internazionali
Media-attivismo
Consapevolezza comunitaria che solleva attraverso workshop e risorse informative basate su ampie osservazioni e ricerche.
Impatti del progetto
Impatti ambientaliVisibile: Inquinamento atmosferico, Perdita di biodiversità, Desertificazione, Incendi, Inondazioni, Insicurezza alimentare/danni alle produzioni agricole, Riscaldamento globale, Degradazione paesaggistica, Inquinamento acustico, Contaminazione dei suoli, Erosione, Fuoriuscite di contaminanti, Fuoriuscite di petrolio, Deforestazione/perdita di aree verdi/vegetazione, Contaminazione delle acque di superficie e peggioramento della qualità delle acque, Contaminazione delle falde acquifere/riduzione dei bacini idrici, Impatti sul sistema idrogeologico, Riduzione della resilienza ecologica/idrogeologica
Potenziale: Contaminazione genetica
Altro (specificare sotto)L'acidità del suolo aumentava e la perdita dei microrganismi del suolo naturale e del terriccio.
Impatti sulla saluteVisibile: Incidenti/infortuni, Problemi di salute pubblica connessi ad alcolismo, prostituzione ecc., Malattie professionali e incidenti sul lavoro, Malattie infettive, Morti, Altre malattie legate alla contaminazione ambientale
Potenziale: Esposizione a fattori a rischio incerti o non conosciuti (es. radiazioni), Malnutrizione, Problemi mentali compresi stress, depressione e suicidi, Episodi di violenza collegata a effetti nocivi sulla salute fisica e mentale (omicidi, stupri, ecc)
Altro (specificare)I lavori di piantagione sono generalmente pericolosi e malsani a causa di cattive condizioni di lavoro e esposizione a calore, pioggia, prodotti chimici tossici, fumi da macchinari ecc.
Impatti socio-economiciVisibile: Aumento della corruzione/cooptazione dei diversi attori, Sgomberi/sfollamenti, Aumento della violenza e della criminalità, Mancanza di sicurezza sul lavoro, assenteismo al lavoro, licenziamenti, disoccupazione, Perdità dei mezzi di sussistenza, Perdita di tradizioni/pratiche/saperi/culture, Aumento dei problemi sociali (alcolismo, prostituzione,ecc), Specifici impatti sulle donne, Violazione dei diritti umani, Espropri di terra, Deterioramento del paesaggio/perdita del senso del luogo
Potenziale: Militarizzazione e aumento della presenza/controllo militare e forze dell'ordine
Altro (specificare)Uno dei peggiori problemi è il sistema di lavoro contrattuale che consente ai proprietari di piantagioni di utilizzare lavoratori temporanei o part-time e non essere responsabili della fornitura di benefici come l'alloggio, l'aiuto medico ecc. Durante il pagamento di salari estremamente bassi.
Risultati
Status attuale del progettoOperativo
Risultato del conflitto/risposta:Cambiamenti istituzionali
Una trasformazione della proprietà della proprietà e dello scenario di gestione con pieno ripristino della terra alle comunità locali come soluzione.
Sviluppo di proposte alternative:Diversi modelli di uso del terreno progettati per convertire le piantagioni dell'albero di monocultura in specie miste Operazioni forestali continue.
Consideri questo caso una vittoria dei movimenti per la giustizia ambientale?:NO
Spiegare brevemente il motivoNonostante il governo promette di rettificare le cattive decisioni del precedente regime, continua a sostenere e per sovvenzionare la creazione di piantagioni industriali di legname che spostano le comunità locali, distruggono la biodiversità e minano le economie sostenibili a favore dei profitti societari.
Fonti e materiali
Altri commenti:Visita http://www.timberwatch.org.za/index.php?id=52 per i collegamenti a presentazioni video su vari aspetti delle piantagioni dell'albero monocultura.
Meta informazioni
Ultima modifica08/04/2014
Commenti
Legal notice / Aviso legal
We use cookies for statistical purposes and to improve our services. By clicking "Accept cookies" you consent to place cookies when visiting the website. For more information, and to find out how to change the configuration of cookies, please read our cookie policy. Utilizamos cookies para realizar el análisis de la navegación de los usuarios y mejorar nuestros servicios. Al pulsar "Accept cookies" consiente dichas cookies. Puede obtener más información, o bien conocer cómo cambiar la configuración, pulsando en más información.