Ultima modifica:
19-09-2021

Progetto di Snowbowl fatto di acque reflue su terre sacre indigene, cime di San Francisco, Arizona, Stati Uniti

Il progetto di Snowbowl fa uso di acque reflue trattate per la neve artificiale, che indigeni si oppongono altamente perché contamina e deracrata le cime sacre.


Descrizione:

San Francisco Peaks è una catena montuosa vulcanica in Arizona, US [1]. Molte tribù native americane hanno preservato le loro culture nelle cime [1]. In effetti, il posto è sacro alle tribù ed è stato chiamato Dook'ol'oosłíd in Diné; Nuva'tukya'ovi a Hopi, Wik'hanbaja con Hualapai o Nuvaxatuh dalle tribù native Paiute del sud [1]. Hopi Katsinam è gente santa che porta la pioggia al posto. Questi spiriti vivono nelle sorgenti e nei viaggi a Hopi Kivas al Solstizio d'Inverno e partecipare lì nel ciclo di Hopi Kachina di danze cerimoniali fino al solstizio d'estate e l'inizio del monsone [1]. $% Le tribù HIGHEPED questo piano [1] . Quindi, nel 2009, il servizio forestale ha approvato un altro piano, che consente l'uso di acque reflue trattate (ottenuta da una città vicina di flagstaff) per la neve artificiale quando le nevicate naturali nelle cime cadono cortocircui [1,2,3]. $% " ... Il governo ha autorizzato 1,5 milioni di galloni di acqua fognaria riciclata da collocare quotidianamente sulle cime di San Francisco in Arizona, nonostante il fatto che 13 diverse tribù indiane americane hanno visto questo come una grave profanazione di un sito sacro per loro per cerimonie religiose " . In aggiunta, il progetto porterà presenza di sostanze chimiche, come prodotti farmaceutici e prodotti per la cura personale in acqua tenuta sacra e utilizzata per bere [9]. $% Depositato in stile [1]. Tuttavia, le affermazioni sono state respinte [1,7]. $% Ha autorizzato un permesso di utilizzo speciale per una società di San Francisco per creare una "foresta commemorativa" all'interno della tradizionale area di proprietà culturale, ma come terra privata. In tal senso, i clienti potrebbero acquistare i diritti per mettere cremi umani alle radici di un albero sulla proprietà [3]. Tuttavia, l'attivista nativo non è d'accordo con il modello di proprietà privata della Memorial-Forest, in primo luogo, i terreni privati ​​non sono soggetti a leggi sulla protezione culturale; in secondo luogo perché la proposta peggiorerebbe solo l'accesso alle pratiche e alle relative pratiche e cerimonie correlate; e in terzo luogo perché il Tribesuse la foresta per la guarigione, non come proprietà privata [2,3]. $% la fine del 1800 [9]. Ad esempio, le tribù hanno avuto successo attività minerarie hanno arrestato nel 2000 attraverso la proprietà culturale tradizionale ai sensi della sezione 106 della legge nazionale di conservazione storica [9]. Tuttavia oggi, sia la palla di neve che i progetti di proprietà della Foresta dei Memorial Forest Privet sono in qualche modo estensioni al conflitto di terra "originale". $% E $% &

Informazioni di base
Nome del conflittoProgetto di Snowbowl fatto di acque reflue su terre sacre indigene, cime di San Francisco, Arizona, Stati Uniti
NazioneStati Uniti
Città e regioneArizona
Localizzazione del conflittoSan Francisco Peaks.
Accuratezza della localizzazioneAlta (livello locale)
Causa del conflitto:
Tipo di conflitto. Primo livelloTurismo
Tipo di confitto. Secondo livelloAccaparramento di terre (land grabbing)
Infrastrutture turistiche
RisorseTerra
Rifiuti urbani domestici
Servizi turistici
Terra
Dettagli del progetto e attori coinvolti
Dettagli del progetto

Nel 2005 L'Arizona Snowbowl ha sviluppato un progetto sui cime di San Francisco di ClearCotting 74 ACRES (30 ettari) di Habitat alpino raro, tagliare circa 30.000 alberi, e inoltre costruito parcheggi e costruire un condotto sotterraneo di 14,8 miglia per trasportare fino a 180 milioni di galloni (per stagione) di acque reflue per fare neve artificiale su 205 acri (83 ettari) della foresta nei cime di Sant Francisco [5]. Il progetto di Snowbowl sta pompando 1,5 milioni di galloni al giorno di acqua di scarico trattata e spruzzarlo su una montagna ritenuta sacra da molte tribù nativi americane [5,1].

Area del progetto83.000.
Livello degli investimenti:60.000.000.
Tipo di popolazioneRurale
Data di inizio del conflitto:01/01/2009
Attori governativi rilevanti:Governo National Forest di Coconino U.S.
Organizzazioni della società civile e le loro pagine web, se disponibili:Cerchio indigeno di flagstaff
Sierra Club.
Natajo Nation Human Rights Commission
Conflitto e mobilitazione
Intensità del conflittoMedia (proteste, mobilitazione visibile)
Temporalità del conflittoResistenza preventiva (fase di precauzione)
Gruppi mobilitati:Popoli indigeni
Organizzazioni sociali locali
Hopi, Navajo, Apache Nations
Forme di mobilitazione:Lavoro di rete/azioni collettive
Azioni legali/giudiziarie
Lettere e petizioni di reclamo
Campagne pubbliche di informazione e denuncia
Proteste di strade/manfestazioni
Impatti del progetto
Impatti ambientaliVisibile: Perdita di biodiversità, Degradazione paesaggistica, Deforestazione/perdita di aree verdi/vegetazione, Contaminazione delle acque di superficie e peggioramento della qualità delle acque, Contaminazione delle falde acquifere/riduzione dei bacini idrici
Potenziale: Contaminazione dei suoli, Fuoriuscite di contaminanti
Impatti sulla salutePotenziale: Incidenti/infortuni, Malattie infettive
Impatti socio-economiciVisibile: Perdita di tradizioni/pratiche/saperi/culture, Espropri di terra, Deterioramento del paesaggio/perdita del senso del luogo, Violazione dei diritti umani
Potenziale: Perdità dei mezzi di sussistenza
Risultati
Status attuale del progettoOperativo
Risultato del conflitto/risposta:Delimitazione territoriale
Sentenze sfavorevoli alla giustizia ambientale
Soluzione tecniche per migliorare erogazione/qualità/distribuzione delle risorse
Acqua di scarto completamente trattata
Consideri questo caso una vittoria dei movimenti per la giustizia ambientale?:NO
Spiegare brevemente il motivoUn conflitto di terra a lunga durata, in cui nativi tribù e attivisti hanno combattuto per oltre 40 anni per preservare le cime (minerarie), comprese le cerimonie, i rituali, le credenze religiose e l'uso se le cime per la guarigione. L'approvazione di tale progetto di acque reflue sci per la neve artificiale o la logica di proprietà privata non può essere considerata un successo per la giustizia ambientale per le tribù.
Meta informazioni
Ultima modifica19/09/2021
Commenti
Legal notice / Aviso legal
We use cookies for statistical purposes and to improve our services. By clicking "Accept cookies" you consent to place cookies when visiting the website. For more information, and to find out how to change the configuration of cookies, please read our cookie policy. Utilizamos cookies para realizar el análisis de la navegación de los usuarios y mejorar nuestros servicios. Al pulsar "Accept cookies" consiente dichas cookies. Puede obtener más información, o bien conocer cómo cambiar la configuración, pulsando en más información.