Ultima modifica:
03-10-2018

Nuovo aeroporto internazionale di Pokhara, Nepal

Nel 1975 1.500 famiglie furono sfollate per un nuovo aeroporto a Pokhara. Il progetto è morto fino a quando non è stato rianimato nel 2013. L'acquisizione di terreni aggiuntiva ha incontrato molte proteste e uno scontro violento che ha portato ad almeno sei persone che hanno subito lesioni



Questo modulo è stato tradotto per tua comodità utilizzando il software di traduzione fornito da Google Translate. Pertanto, potrebbe contenere errori o discrepanze. In caso di dubbi sull'accuratezza delle informazioni contenute in queste traduzioni, fare riferimento alla versione del caso all'indirizzo: Inglese (Originale)

Descrizione:

Nel 1975 il governo del Nepal acquisì 93.106 Ropani (158 ettari) di terra da 1.500 famiglie per la costruzione di un nuovo aeroporto a Pokhara. [1] L'obiettivo principale del nuovo aeroporto è fornire un accesso più facile ai visitatori e sviluppare l'area come centro turistico. Il terreno acquisito per l'aeroporto era agricolo e la valutazione dell'impatto ambientale (VIA) ha riconosciuto che la perdita di terreni agricoli potrebbe causare difficoltà alle persone colpite nel mantenere i loro mezzi di sussistenza di sussistenza, assicurando che il progetto aeroportuale aprirebbe opportunità di sostentamento alternativo nel commercio e nel turismo. [2]

Il progetto aeroportuale si è bloccato e il terreno acquisito è stato usato come pascolo per il bestiame. [3] Nel marzo 2013 il governo ha ripreso il progetto aeroportuale, ha affermato che il terreno acquisito era insufficiente e ha iniziato a prepararsi per acquisire terreni aggiuntivi. Le persone le cui terre erano state prese nella precedente fase di acquisizione di terreni affermavano che il governo stava cercando di sostituirle di nuovo e ha espresso opposizione all'acquisizione aggiuntiva del terreno. Un portavoce della popolazione locale colpita ha affermato che non vi era un posto adatto a cui trasferirsi e che avrebbero rifiutato di rinunciare alla loro terra a meno che non fossero soddisfatte le loro richieste di infrastrutture come strade, ponti, scuole e approvvigionamento idrico. [1] I residenti di tre reparti, 14, 15 e 18 anni, della Sub-Metropolis di Pokhara hanno costituito il comitato di lotta per la lotta per le preoccupazioni pubbliche per la costruzione dell'aeroporto internazionale per protestare contro l'acquisizione aggiuntiva del terreno. Il comitato ha tenuto una conferenza stampa in cui affermava che il governo stava cercando di sostituirli e cogliere di nuovo la loro terra e accusando l'autorità per l'aviazione civile del Nepal (CAAN) di svolgere un sondaggio sulla loro terra senza informarli. [4] 0

L'area di terra destinata all'acquisizione di terreni aggiuntiva per il nuovo aeroporto internazionale di Pokhara era 629 Ropani (32 ettari). Il 18 dicembre 2014 le persone sono rimaste ferite in uno scontro tra polizia e persone che protestavano contro l'acquisizione di terreni per l'aeroporto. Lo scontro è seguito quando un certo numero di persone locali, accusando il governo di sottovalutare la propria terra e richiedere un risarcimento adeguato, ha tentato di mettere a punto di mettere in discussione l'ufficio del progetto dell'aeroporto di Caan.

Tre rapporti di L'azione dei proprietari terrieri fornisce resoconti leggermente diversi delle lesioni. Un articolo di Kathmandu Post del giorno dello scontro afferma che almeno 10 persone sono rimaste ferite, cinque gente del posto e cinque agenti di polizia. [5] Un articolo di Kathmandu Post pubblicato il giorno seguente affermava che 150 proprietari terrieri avevano partecipato al tentativo di bloccare l'ufficio del progetto, riferendo che sei persone sono rimaste ferite, con due dei proprietari terrieri che hanno subito gravi lesioni e hanno ammesso in ospedale e due agenti di polizia feriti. Un portavoce del comitato di lotta ha affermato che l'agitazione continuerà a meno che il governo non fornisse un risarcimento equo. [6] Un articolo sul portale di Myrepublica News ha dichiarato che ben otto persone, tre delle quali poliziotti, sono rimaste ferite in una "rissa" e ammesse in ospedale per cure. Bodhraj Karki, segretario del comitato di lotta dell'aeroporto, ha dichiarato: "Senza alcun avvertimento, la polizia ha iniziato ad attaccare tutti, comprese le donne e gli anziani". Ha detto che il tasso di compensazione per ropani di terreni offerti alla gente del posto dall'ufficio aeroportuale era inferiore alla metà del suo prezzo di mercato. [7]

Alla fine di dicembre 2014 Il comitato di facilitazione dell'aeroporto ha annunciato di aver deciso di offrire ai proprietari terrieri colpiti dal terreno sostitutivo aggiuntivo per l'acquisizione di terreni in una posizione diversa ed era stato formato un sottocomitato di compensazione. È stato riferito che 133 famiglie chiedevano un risarcimento più elevato per i terreni e minacciando di ostacolare la costruzione del progetto aeroportuale. [8] Nel gennaio 2015 l'Himalayan Times ha riferito che l'amministrazione distrettuale di Khaski ha chiesto alla popolazione locale "di non fare un problema" di risarcimento per la requisizione di terreni per l'aeroporto. La somministrazione aveva fissato un tasso di compensazione per 80 ropani (4 ettari) di terra nella prima fase. Ma non un solo proprietario terriero si era fatto avanti per accettare il risarcimento. L'articolo ha riferito che dimostrazioni e scontri sul problema dell'acquisizione di terreni aeroportuali si sono verificati "da un po 'di tempo" e che il responsabile del distretto di Kaski, Krishna Bahadur Raut, "ha avvertito di conseguenze disastrose se i proprietari terrieri hanno continuato a ostacolare il progetto aeroportuale rifiutando Accetta il compenso offerto '. [9] Il 15 febbraio 2015 il Kathmandu Post ha riferito che la disputa sul terreno dell'aeroporto era stata risolta, aprendo la strada alla costruzione. [10]

Con il suo bellissimo paesaggio, Pokhara è una destinazione preferita per i paraglider, in realtà è l'attività di avventura più popolare nella zona. Eppure nel 2016 gli imprenditori che avevano stabilito le attività di parapendio erano preoccupati che i voli lungo la rotta più trafficati - Sarangkot -Toripani -Dhikikhola - potevano essere interrotti a causa di nuove normative sullo spazio aereo per mantenere la strada per i voli in arrivo e in uscita dei voli in arrivo in arrivo in arrivo in arrivo in arrivo in arrivo in arrivo in arrivo in arrivo in arrivo in arrivo in arrivo in arrivo in arrivo in arrivo in arrivo in arrivo in arrivo in arrivo in arrivo in arrivo in arrivo in arrivo in arrivo in entrata . Circa 90 voli di parapendio venivano condotti quotidianamente sulla rotta e le imprese erano preoccupate per ciò che sarebbe accaduto ai loro investimenti e al potenziale sfollamento delle loro attività. Il vicepresidente della Nepal Airport Association Shovit Baniy ha affermato che un altro sito appropriato sarebbe richiesto se il parapendio volasse su Sarangkot e Toripani non fosse più fattibile. [11] Nell'agosto 2017 il direttore generale di CAAN ha confermato che il nuovo aeroporto di Pokhara colpirà le attività di parapendio. [12]

Nel gennaio 2018 Macchine a trasmissione di terreni pesanti hanno iniziato a livellare il terreno di livellamento Per la costruzione della pista e del terminal, poiché gli speculatori hanno acquistato terreni lungo l'autostrada e l'accesso. La prima priorità per l'azienda ha assegnato il contratto per costruire l'aeroporto, China CMAC Engineering Co (CMAC), era il rinforzo della recinzione perimetrale, che aveva buchi nella rete metallica attraverso la quale gli abitanti del villaggio stavano ancora portando il loro bestiame e il bufalo per il pascolo. [3] I lavori di costruzione sul nuovo aeroporto di Pokhara si sono intensificati nell'agosto 2018 dopo una visita al sito del Primo Ministro, Khadga Prasad Sharma Oli. 429.000 USD erano stati assegnati per il risarcimento del terreno, ma di questa somma erano stati distribuiti solo 85.800 USD. Circa 180 persone avevano presentato un risarcimento, ma 150 persone non avevano ancora presentato una domanda per ricevere un risarcimento. [13] I funzionari responsabili della costruzione dell'aeroporto hanno affermato che il terreno acquisito era insufficiente e ancora più terreni aggiuntivi, con preparativi in ​​corso per la misurazione del terreno. La Nepalesi Oil Corporation (NOC) aveva richiesto altri 2 ettari di terra dopo aver dichiarato che il terreno assegnato per lo stoccaggio del carburante era insufficiente e detto terreno era necessario anche per un eliporto. Inoltre, è stato richiesto più terreni per il grembiule aeroportuale per ospitare più aerei, poiché i numeri turistici potrebbero aumentare in futuro. La popolazione locale si era opposta a questa nuova fase di acquisizione del terreno. [14]

Entro il 15 agosto 2018, il terreno per l'espansione dell'area aeroportuale era già stato esaminato e La popolazione locale colpita aveva protestato e espresso rabbia per l'ennesimo processo di acquisizione di terreni, il quarto sin dall'inizio del progetto. Il Ministero della cultura, del turismo e dell'aviazione civile (MOCTCA) ha anticipato che l'aeroporto avrebbe iniziato le operazioni entro luglio 2021. [15] L'acquisizione di terreni aggiuntiva graduale per l'aeroporto espande l'area del sito a circa 200 ettari assegnati al progetto nel rapporto di fattibilità. [16]

Informazioni di base
Nome del conflittoNuovo aeroporto internazionale di Pokhara, Nepal
NazioneNepal
Città e regioneProvincia di Gandaki Pradesh
Localizzazione del conflittoPokhara
Accuratezza della localizzazioneAlta (livello locale)
Causa del conflitto:
Tipo di conflitto. Primo livelloInfrastrutture e cementificazione
Tipo di confitto. Secondo livelloInfrastrutture turistiche
Porti e aeroporti
Accaparramento di terre (land grabbing)
RisorseTerra
Servizi turistici
Dettagli del progetto e attori coinvolti
Dettagli del progetto

Il nuovo sito aeroportuale internazionale di Pokhara si trova a Chinnedanda, a soli 3 chilometri dall'aeroporto di Pokhara, l'aeroporto esistente al servizio della regione. Un prestito di 216 milioni di USD per la costruzione di un nuovo aeroporto internazionale di Pokhara, finanziamento in parte il progetto, è stato finalizzato da China Export Import Bank l'11 luglio 2017. China CMAC Engineering Co (CMAC) è stato assegnato il contratto per costruire e sviluppare l'aeroporto, a iniziare la costruzione in Agosto 2016. L'offerta di CMAC per il progetto, la più bassa a 305 milioni di USD, era comunque significativamente più alta del budget di 175 milioni di USD inizialmente fissato per il progetto. [17]

Vedi altro
Area del progetto200
Livello degli investimenti:305.000.000
Tipo di popolazioneRurale
Popolazione impattata:1.830 famiglie / proprietari terrieri
Data di inizio del conflitto:19/03/2013
Imprese coinvolte (private o pubbliche)Nepali Oil Corporation (NOC) from Nepal - Demanded additional land allocation for airport site, for fuel storage
China CAMC Engineering (CAMC) from China - Awarded contract for construction of New Pokhara International Airport
Attori governativi rilevanti:Government of Nepal Civil Aviation Authority of Nepal (CAAN) Ministero della cultura, del turismo e dell'aviazione civile (MOCTCA) Pokhara-Leknath Metropolitan Municipalità Distretto di Kaski
Istituzioni internazionali o finanziarieChina Export Import Bank (China Exim) from China - Approved a USD 216 million soft loan agreeemnt for project development in March 2016
Organizzazioni della società civile e le loro pagine web, se disponibili:Comitato per la lotta per le preoccupazioni pubbliche della costruzione aeroportuale internazionale
Conflitto e mobilitazione
Intensità del conflittoAlta (diffusa, mobilitazione di massa, arresti e reazione delle forze dell'ordine)
Temporalità del conflittoResistenza preventiva (fase di precauzione)
Gruppi mobilitati:Contadini
Abitanti (cittadini/comunità rurali)
Forme di mobilitazione:Blocchi stradali o picchetti
Boicottaggio procedure ufficiali/non partecipazione a processi ufficiali (es. consultazioni)
Lavoro di rete/azioni collettive
Proteste di strade/manfestazioni
Appelli/ricorsi per una valutazione economica dello status dell'ambiente
Rifiuto di risarcimento/compensazioni
I proprietari terrieri colpiti hanno tentato di lumare il progetto Office [5]
Impatti del progetto
Impatti ambientaliVisibile: Degradazione paesaggistica, Deforestazione/perdita di aree verdi/vegetazione
Potenziale: Inquinamento atmosferico, Insicurezza alimentare/danni alle produzioni agricole, Riscaldamento globale, Inquinamento acustico, Riduzione della resilienza ecologica/idrogeologica, Fuoriuscite di petrolio, Perdita di biodiversità
Impatti sulla saluteVisibile: Altro (specificare)
Potenziale: Problemi mentali compresi stress, depressione e suicidi
Altro (specificare)Malattie causate da inquinanti emessi da aerei almeno 6 persone ferite nello scontro tra proprietari terrieri e polizia [5], [6], [7]
Impatti socio-economiciVisibile: Sgomberi/sfollamenti, Perdità dei mezzi di sussistenza, Perdita di tradizioni/pratiche/saperi/culture, Espropri di terra, Deterioramento del paesaggio/perdita del senso del luogo, Aumento della violenza e della criminalità
Potenziale: Violazione dei diritti umani, Altro (specificare)
Altro (specificare)Probabile spostamento delle imprese parapendenti per far posto ai percorsi di volo aeroportuale [11], [12]
Risultati
Status attuale del progettoIn costruzione
Risultato del conflitto/risposta:Compensazioni
Migrazioni/sfollamenti
Attacchi violenti ad attivisti
Consideri questo caso una vittoria dei movimenti per la giustizia ambientale?:NO
Spiegare brevemente il motivoL'acquisizione di terreni a fasi e un'indagine sulla terra per il nuovo aeroporto internazionale di Pokhara sono proceduti senza consultare i residenti colpiti e molte persone colpite hanno respinto il risarcimento offerto. I residenti che affrontano lo spostamento hanno fatto ricorso a ripetute proteste, avvertimenti che avrebbero ostacolato la costruzione e un tentativo di mettere a punto l'ufficio del progetto.
Fonti e materiali
Leggi e normative correlate - fonti legislative e testi giuridici

[2] Environmental Impact Assessment (EIA) of New Pokhara Regional International Airport, Submitted to: Government of Nepal Ministry of Science, Technology and Environment, Submitted by: Civil Aviation Authority of Nepal (CAAN), January 2015
[click to view]

[1] Locals refuse land for hub airport in Pokhara, Ghale Treks, 19 March 2013
[click to view]

[3] With new airport, Pokhara waits for takeoff, Nepali Times, 12 January 2018
[click to view]

[4] Local protest govt move of acquiring additional land, Himalayan Times, 19 March 2013
[click to view]

[5] 10 hurt in Pokhara airport construction dispute, Kathmandu Post, 18 December 2014
[click to view]

[6] Six people injured in clashes over land compensation, Kathmandu Post, 19 December 2014
[click to view]

[7] 8 injured as agitated land owners clash with Police, Myrepublica.com, 19 December 2014
[click to view]

[8] Airport project offers substitute land, Kathmandu Post, 29 December 2014
[click to view]

[9] DDC tells landowners to stop upping ante, Himalayan Times, 8 January 2015
[click to view]

[10] Dispute over land price ends, Ekantipur, 15 February 2015
[click to view]

[11] Paragliders fear being displaced by airport, Kathmandu Post, 21 June 2016
[click to view]

[12] Pokhara’s 4-decade-old dream within grasp, Kathmandu Post, 3 August 2018
[click to view]

[13] Construction work of Pokhara Airport intensified after PM’s Visit, tourismmail.com, 1 August 2018
[click to view]

[14] Additional land acquisition proposed for Pokhara Regional International Airport, aviationnepal.com, 10 August 2018
[click to view]

[15] Locals protest against additional land acquisition at Pokhara International Airport, aviationnepal.com, 15 August 2018
[click to view]

[16] Pokhara airport’s foundation laying slated for April 14, Kathmandu Post, 1 April 2016
[click to view]

[17] New Pokhara International Airport, Centre for Aviation (CAPA)
[click to view]

[18] Pokhara Regional International Airport (PRIA), Airport Technology
[click to view]

Meta informazioni
Ultima modifica03/10/2018
ID del conflitto:3724
Commenti
Legal notice / Aviso legal
We use cookies for statistical purposes and to improve our services. By clicking "Accept cookies" you consent to place cookies when visiting the website. For more information, and to find out how to change the configuration of cookies, please read our cookie policy. Utilizamos cookies para realizar el análisis de la navegación de los usuarios y mejorar nuestros servicios. Al pulsar "Accept cookies" consiente dichas cookies. Puede obtener más información, o bien conocer cómo cambiar la configuración, pulsando en más información.