Ultima modifica:
04-10-2018

Project del pipeline del ponte Bayou in Louisiana, Stati Uniti

Con la facile conformità del governatore della Louisiana, Energy Transfer Partners sta costruendo il gasdotto di Bayou Bridge che attraverserà i principali corpi idrici in Louisiana nonostante la sfida dei diritti di proprietà.



Questo modulo è stato tradotto per tua comodità utilizzando il software di traduzione fornito da Google Translate. Pertanto, potrebbe contenere errori o discrepanze. In caso di dubbi sull'accuratezza delle informazioni contenute in queste traduzioni, fare riferimento alla versione del caso all'indirizzo: Inglese (Originale)

Descrizione:

Le condutture degli Stati Uniti si stanno rapidamente normalizzate come "infrastrutture pubbliche critiche". Le protezioni governative delle infrastrutture ritenute critiche per il bene pubblico si sono categoricamente ampliate dall'istituzione del U.S. Patriot Act del 2001 [1,3], con conseguenti limiti maggiori Sul diritto di un cittadino di parlare e dimostrare liberamente in modi che interromperebbero i progetti di costruzione della pipeline [4]. Un esempio chiave di questo processo di normalizzazione è la pipeline di Bayou Bridge (definita anche "la pipeline del governatore"), che è stata dichiarata "infrastruttura critica" dal legislatore statale nell'aprile 2018 attraverso la legge della Louisiana HB727. Questa legge ha aumentato le multe e il tempo di prigione per i reati rispetto alle infrastrutture critiche, comprese le condutture. L'ingresso non autorizzato in aree di infrastruttura critica, una pratica di mobilitazione di un certo numero di gruppi di giustizia ambientale, ora può detenere una condanna fino a 5 anni insieme a una multa fino a $ 1.000; Il danno effettivo alle condutture moltiplica questi termini per dieci. Nel marzo 2018, è stato scoperto attraverso i promemoria trapelati che l'Ufficio per la sicurezza nazionale del Governatore e la preparazione alle emergenze hanno stabilito un processo di monitoraggio delle attività derivanti dall'attivismo anti-pipeline [5]. Al contrario, gli sforzi per conto di funzionari governativi hanno spesso ignorato le preoccupazioni ambientali in merito alla pipeline. Il colonnello Michael Clancy, comandante distrettuale del Corpo degli Ingegneri dell'Esercito di New Orleans, ha concesso permessi all'ETP senza presentare la dichiarazione di impatto ambientale normalmente richiesto dalla National Environmental Policy Act per i progetti che possono causare danni ambientali. Ciò dopo che l'istituzione statale ha ricevuto oltre 24.000 commenti pubblici che esprimono opposizione al progetto. Numerosi difetti per conto dei funzionari statali segnano questo caso: ignoranza per quanto riguarda i diritti di libertà di parola da parte degli attivisti, ignorano sia le leggi pubbliche che quelle ambientali, un'adozione del linguaggio del settore della pipeline nei documenti ufficiali, nonché una cooperazione inequivocabile tra società di sicurezza private assunte dall'industria e dagli agenti di polizia statali nel controllo degli attivisti. Questi reati sul pubblico hanno portato a una crescente mobilitazione da cittadini, ONG di giustizia ambientale, gruppi per i diritti umani, chiese e altri membri della società civile.

Nel gennaio 2018, un partner di trasferimento di energia/Philipps 66 Pile oleodotto ha iniziato la costruzione attraverso le zone umide del Bayou meridionale della Louisiana. Stretching from the Dakota Access Pipeline (DAPL) in North Dakota, meeting the Energy Transfer Crude Oil pipeline in Illinois, and continuing along the Mississippi River to the easterly border of Texas, the Bayou Bridge Pipeline (BBP) will transport crude oil the refineries across Louisiana, prevista per essere completata entro dicembre 2018. Il BBP si estenderà dal lago Charles a St. James, che si trova a soli 88,5 chilometri (55,4 miglia) a ovest di New Orleans. Degli oltre 700 corpi idrici che il gasdotto attraverserà lungo il Bayou costiero della Louisiana, è incluso il serbatoio critico che fornisce acqua alla Nation United Houma e 300.000 residenti della Louisiana - il bacino del Bayou La Fourche. I potenziali danni ambientali a questo bacino includono perdite di una fascia di alberi larga 75 piedi, la distruzione delle zone umide costiere su 150 acri che sono vitali per la resilienza della Louisiana agli impatti sui cambiamenti climatici, gli impatti sull'industria dei gamberi che sostengono migliaia di posti di lavoro nello stato, aumentano alle inondazioni a causa delle perdite per le zone umide e dell'esacerbazione dei pericoli climatici attraverso la produzione di anidride carbonica equivalente a 30 nuove piante a carbone.

La pipeline è diventata particolarmente controversa nelle aree del bacino di Atchefalaya, un'area del patrimonio nazionale che rappresenta la palude più grande degli Stati Uniti. Dal tempo della scrittura (19 settembre 2018), gli attivisti vivono per mesi nel campo di resistenza alla pipeline flottante di L’Eau C’El, nel bacino di Atchefalaya, che è contemporaneamente la più grande palude di cipresso del mondo e un rifugio chiave della fauna selvatica. All'interno di questo spazio, gli attivisti con il pipeline hanno protetto specificamente i vecchi alberi di crescita mentre sono sospesi da loro. Come indicato da un attivista:

"Hanno coinvolto i soldi e questo è tutto ciò a cui tengono davvero, quei poveri succhiatori. Questo è tutto ciò che si preoccupano è mettere i soldi nelle loro tasche. Ciò per cui siamo qui è un obbligo morale che abbiamo, vedere, e non puoi portarlo via da noi - e non c'è quantità di denaro e nessuna quantità di persone che ci inseguono o qualunque cosa lo porterà. Lo soffriremo perché è una causa giusta. " Attivista al campo di L’Eau C’est in Louisiana [6].

Coloro coinvolti nella protesta mantengono un sistema di leadership e organizzazione perde, a seguito di un modello di leadership simile a quello di DAPL, in cui nessuna persona è chiamata leader. Gli attivisti, che mantengono molta segretezza per proteggere la propria posizione e le attività hanno organizzato proteste per lo stand degli alberi che hanno fissato contrassegnati marcati sui progressi della pipeline. Il seguito rappresenta diversi eventi significativi derivanti dal conflitto:

- 17 settembre 2018: National Day of Action @Nobayoubridge richiede molteplici forme di resistenza dalla cessione dalla Bank of America e Wells Fargo agli eventi pubblici a Knoxville, Saint Louis, Detroit, Seattle, Portland o, e più arresti tra cui un giornalista che soggiorna all'Eau C'est La Vie Camp in Louisiana.

< Codice> 0 - 10 settembre 2018: BBP viene temporaneamente interrotto a causa della sfida delle richieste di proprietà derivante dai proprietari terrieri e dai gruppi ambientali del bacino del fiume Atchafalaya. L'ingiunzione è stata depositata a luglio dopo che i membri del Basinkeeper Atchafalaya, un gruppo di conservazione, hanno notato i lavoratori del gasdotto che tagliavano alberi e scavano trincee su una palude di 38 acri a St. Mary, per la quale non gli era stato concesso l'accesso dai proprietari di proprietà. ETP ha dichiarato di avere il diritto di basarsi sulla proprietà privata tramite Emminent Domain.

- 7 maggio 2018: il giudice della Louisiana regole che il permesso costiero ha emesso per quasi 18 miglia di miglia BB {di ETP è illegale perché lo stato non ha richiesto che gli impatti sul progetto avrebbero avuto su St. James, una comunità storica e prevalentemente nera situata alla coda del progetto di 163 miglia. [8]

- 7 gennaio 2018: Earthjustice Files Lessuit che chiede al tribunale di abrogare il permesso assegnato dal Corpo dell'Esercito a causa della mancanza di una dichiarazione di impatto ambientale. [9, 11]

- 14 dicembre 2017: ETP e Philipps 66 è stato concesso un permesso di certificazione dell'acqua con LDEQ (Dipartimento della qualità dell'acqua della Louisiana) per il suo gasdotto [ 11]. La domanda di autorizzazione consisteva in diversi documenti e oltre 24.000 commenti pubblici che esprimono opposizione al progetto [11].

- 26 giugno 2017: il pastore Harry Joseph dal Monte Triumph Baptist Church a St. James, Los Angeles ha condotto un'azione legale per impedire che il BBP sia costruito nella sua comunità, a causa di precedenti problemi di salute ambientale e umana. [7]

Informazioni di base
Nome del conflittoProject del pipeline del ponte Bayou in Louisiana, Stati Uniti
NazioneStati Uniti
Città e regioneLouisiana
Localizzazione del conflittoBacino di Atchafalaya
Accuratezza della localizzazioneMedia (livello regionale)
Causa del conflitto:
Tipo di conflitto. Primo livelloEnergia (fossile, rinnovabile e giustizia climatica)
Tipo di confitto. Secondo livelloEsplorazione ed estrazione di gas e petrolio
Raffinazione gas e petrolio
Reti d'infrastrutture per il trasporto (strade, ferrovie, idrovidie, canali, gasdotti, oleodotti, ecc)
RisorsePetrolio
Dettagli del progetto e attori coinvolti
Dettagli del progetto

A partire da gennaio 2018, il progetto del gasdotto di Bayou Bridge di Energy Transfer Partners sta investendo $ 750 milioni nelle comunità della Louisiana meridionale, tra cui un lavoro di costruzione a breve termine a breve termine al fine di costruire un gasdotto che porterà quasi mezzo milione di barili di petrolio attraverso Le zone umide della Louisiana. Attualmente, il Pipeline del Bigh Bridge (BBP) ha la capacità di trasportare più gradi di petrolio greggio dalle strutture del mozzo terminale a Nederland, in Texas, alle strutture terminali e alle raffinerie nel lago Charles, in Louisiana. Al suo completamento proposto nell'ultima parte del 2018, il gasdotto trasporterà un greggio in eccesso derivante da fonti lontane dal Canada sotterranee dal lago Charles a St. James, in Louisiana, dove verrà ridistribuito alle raffinerie nell'area di Baton Rouge. The BBP website claims [2] that Louisiana will experience multiple economic benefits resulting from the pipeline construction including: 2,500 local construction jobs, generate $17.6 million in sales tax for local businesses, an estimated $35 million in new investments with Louisiana-based companies, and Le imposte sulla proprietà annuali paga stimate in $ 1,8 milioni per il primo anno in cui la pipeline è in servizio.

Area del progetto182
Livello degli investimenti:750.000.000
Tipo di popolazioneRurale
Popolazione impattata:300.000
Data di inizio del conflitto:26/07/2017
Imprese coinvolte (private o pubbliche)Energy Transfer Partners (formerly Sunoco Logistics). (ETF) from United States of America
Philipp 66 Partners, L.P. from United States of America - Pipelin Construction
Attori governativi rilevanti:Governatore della Louisiana, Corpo degli ingegneri dell'esercito americano, Dipartimento delle risorse naturali della Louisiana, Dipartimento per la qualità ambientale della Louisiana
Organizzazioni della società civile e le loro pagine web, se disponibili:Brigata di secchio della Louisiana, http://www.labucketbrigade.org/ h.e.l.p. Associazione 350 New Orleans, https://350neworleans.org/ L'Eau c'est la Vie Camp, http://nobbp.org/about/leau-est-la-vie-camp/ Center for Constitution Rights, https: //ccrjustice.org/ earthjustice, https://earthjustice.org/ atchafalaya Basinkeeper, https://www.basinkeeper.org/ The Waterkeeper Alliance, https://waterkeeper.org/ Gulf Restoration Network, https: // www .Healthygulf.org/Louisiana Crawfish Producers Association, http://www.crawfish.org/
Conflitto e mobilitazione
Intensità del conflittoAlta (diffusa, mobilitazione di massa, arresti e reazione delle forze dell'ordine)
Temporalità del conflittoResistenza preventiva (fase di precauzione)
Gruppi mobilitati:Contadini
Popoli indigeni
Organizzazioni sociali internazionali
Organizzazioni sociali locali
Abitanti (cittadini/comunità rurali)
Organizzazioni/comitati di donne
Gruppi etnici/razziali discriminati
Utenti a scopo ricreativo
Scienziati / professionisti locali
Gruppi religiosi
Pescatori
Forme di mobilitazione:Azioni artistico-creative (es. teatro guerilla, murales)
Blocchi stradali o picchetti
Elaborazione di documenti indipendenti (es. reports, dossier, note informative)
Lavoro di rete/azioni collettive
Coinvolgimento delle ONG nazionali e internazionali
Occupazione di terre
Azioni legali/giudiziarie
Media-attivismo
Presentazione osservazioni alla VIA/AIA
Campagne pubbliche di informazione e denuncia
Azionariato critico
Proteste di strade/manfestazioni
Occupazioni di spazi pubblici e edifici
Rivendicazione dei diritti della natura
Impatti del progetto
Impatti ambientaliVisibile: Inquinamento acustico, Fuoriuscite di petrolio
Potenziale: Inquinamento atmosferico, Perdita di biodiversità, Incendi, Riscaldamento globale, Degradazione paesaggistica, Contaminazione dei suoli, Deforestazione/perdita di aree verdi/vegetazione, Contaminazione delle acque di superficie e peggioramento della qualità delle acque, Contaminazione delle falde acquifere/riduzione dei bacini idrici, Impatti sul sistema idrogeologico, Riduzione della resilienza ecologica/idrogeologica
Impatti sulla salutePotenziale: Incidenti/infortuni, Malattie professionali e incidenti sul lavoro, Morti, Altre malattie legate alla contaminazione ambientale
Impatti socio-economiciVisibile: Aumento della corruzione/cooptazione dei diversi attori, Militarizzazione e aumento della presenza/controllo militare e forze dell'ordine, Violazione dei diritti umani, Espropri di terra
Potenziale: Sgomberi/sfollamenti, Perdità dei mezzi di sussistenza, Deterioramento del paesaggio/perdita del senso del luogo, Altro (specificare)
Risultati
Status attuale del progettoIn costruzione
Risultato del conflitto/risposta:Criminalizzazione degli attivisti
Sentenze favorevoli alla giustizia ambientale
Giudizio in attesa di sentenza
Temporanea sospensione del progetto
Sviluppo di proposte alternative:Le alternative percorsi della pipeline vengono proposti per proteggere le zone umide vitali e le comunità vulnerabili sovraesposte.
Consideri questo caso una vittoria dei movimenti per la giustizia ambientale?:NO
Spiegare brevemente il motivoIl progetto sta ancora andando avanti, nonostante i ritardi derivanti dalla mobilitazione.
Fonti e materiali
Leggi e normative correlate - fonti legislative e testi giuridici

Bill Text: LA HB727 | 2018 | Regular Session | Chaptered
[click to view]

Bibliografia di libri pubblicati, articoli universitari, film o documentari pubblicati

[1] O'Rourke 2007. Critical Infrastructure, Interdependencies, and Resilience
[click to view]

[3] Moteff and Parfomak 2004. Critical Infrastructure and Key Assets: Definition and Identification
[click to view]

[4] Robert, Secor, and Zook 2014. Critical Infrastructure: Mapping the Leaky Plumbing of US Hegemony
[click to view]

[2] Bayou Bridge Pipeline Industry Website
[click to view]

[5] Dermansky March 2018. Bayou Bridge Pipeline Opponents Say Louisiana Governor’s Office Is Surveilling Them
[click to view]

[6] LISTEN: CINDY SPOON ON THE FIGHT AGAINST LOUISIANA’S BAYOU BRIDGE PIPELINE
[click to view]

[7] Pastor Leads Lawsuit Opposing Bayou Bridge Pipeline to Protect Louisiana Cancer Alley Community
[click to view]

[8] Louisiana Judge Rules Bayou Bridge Pipeline's Coastal Use Permit Is Illegal
[click to view]

[9] Bayou Bridge Pipeline Faces Mounting Legal Challenges in Louisiana
[click to view]

[10] Addressing False Claims About Pipeline Jobs in Louisiana
[click to view]

[11] Bayou Bridge Pipeline Threatens The Riches Of Louisiana’s Atchafalaya Basin
[click to view]

[12] Public Records Request to the Louisiana Department of Environmental Quality for Documents Related to Bayou Bridge Pipeline
[click to view]

Official site of the 'Water is life' camp
[click to view]

Meta informazioni
Collaboratore:Julie L. Snorek, Clark University, [email protected]
Ultima modifica04/10/2018
ID del conflitto:3675
Commenti
Legal notice / Aviso legal
We use cookies for statistical purposes and to improve our services. By clicking "Accept cookies" you consent to place cookies when visiting the website. For more information, and to find out how to change the configuration of cookies, please read our cookie policy. Utilizamos cookies para realizar el análisis de la navegación de los usuarios y mejorar nuestros servicios. Al pulsar "Accept cookies" consiente dichas cookies. Puede obtener más información, o bien conocer cómo cambiar la configuración, pulsando en más información.