Ultima modifica:
13-09-2016

NOYYAL River Basin, un cocktail di inquinamento dell'industria tessile, TN, India

Industrie inquinanti inquinanti bacini fluviali. Uno studio all'Università dei Madras ha mostrato che più della metà della gente ha intervistato problemi di salute come diarrea e colera, mentre oltre il 75% ha dichiarato di aver sofferto malattie della pelle


Descrizione:

Un conflitto ambientale nella regione di Tiruppur è dovuto all'enorme crescita dell'industria dell'abbigliamento e del funzionamento delle unità di sbiancamento e di tintura negli ultimi 60 anni. Nel 1941 c'erano solo due tali unità; Nel 1997 c'erano 866, consumando circa 90 milioni di litri un giorno d'acqua e rilasciando circa 87 milioni di litri un giorno di effluenti nel fiume Noyyal. È un fiume stagionale che passa attraverso Coimbatore, erode e Karur nello stato Tamil Nadu durante ottobre e dicembre e ha restituito flussi dal progetto Basso Bhavani. Il progetto Dam ORATHAPALAYAM attraversa il Noyyal vicino al villaggio Orathapalayam. Nel 1995, quattro anni dopo che la diga è stata completata, gli agricoltori a valle si sono obiettivi al rilascio di acqua, che erano diventati altamente contaminati dalle unità di tintura e sbiancamento, e ha depositato un caso nell'Alta Corte di Chennai l'anno successivo. Nel 1997 il dipartimento della pesca ha chiuso le sue operazioni al serbatoio e l'alta corte ha ordinato l'acqua diga non essere rilasciata per l'irrigazione. [1] Ora La diga Orathapalayam è diventata un semplice serbatoio di stoccaggio per l'effluente industriale, che non può essere scaricato nel fiume, né essere immagazzinato a causa della percolazione e della contaminazione delle falde acquifere delle acque sotterranee. L'inquinamento industriale a Tiruppur ha influenzato significativamente il fiume Noyyal, totalmente contaminato la diga di Orathapalayam, contaminata dal fiume Chauvery, ha causato una grande perdita economica per gli agricoltori e la salute dei residenti colpiti. [5] Le unità inquinanti incaricate ad alta corte si collegano a un impianto di trattamento effluente comune o installa impianti di trattamento dei singoli effluenti. Più di 160 unità sono state chiuse, ma gli osservatori dicono che gli effluenti trattati non soddisfano gli standard prescritti dalla scheda di controllo dell'inquinamento, in particolare per quanto riguarda i solidi e i cloruri disciolti totali. Secondo le regole del Consiglio di controllo dell'inquinamento dello Stato, le unità di categoria "rosse" e "arancione" (industrie inquinanti più alte, che includono la tintura e la sbiancamento) dovrebbero essere situate a 1 km da un fiume / streaming o qualsiasi altra fonte d'acqua. A Tiruppur, come al 2007, circa 239 unità erano situate a meno di 300 metri dal fiume Noyyal. Circa l'83% degli impianti di trattamento degli effluenti individuali scarica i loro effluenti direttamente o indirettamente nei corpi idrici. [1] Circa la metà degli abitanti del villaggio che ha partecipato a un'università di Madras Study ha detto che l'inquinamento atmosferico era comune nelle loro aree dovute all'effluente. Ogni singolo intervistato ha sperimentato l'inquinamento idrico, mentre il 90,55% ha detto che l'inquinamento della terra era evidente. Più della metà delle persone ha riferito di sperimentare problemi di salute come la diarrea e il colera, mentre oltre il 75% ha dichiarato di aver sofferto malattie della pelle. [5] $% e $% &

Informazioni di base
Nome del conflittoNOYYAL River Basin, un cocktail di inquinamento dell'industria tessile, TN, India
NazioneIndia
Città e regioneTamil nadu.
Localizzazione del conflittoDistretto di Tiruppur
Accuratezza della localizzazioneAlta (livello locale)
Causa del conflitto:
Tipo di conflitto. Primo livelloGestione dell'acqua
Tipo di confitto. Secondo livelloIdroelettrico e conflitti legati alla distribuzione dell'acqua
Discariche, trattamento rifiuti speciali/pericolosi, smaltimento illegale
Attività manufatturiere
RisorseAcqua
Terra
Dettagli del progetto e attori coinvolti
Dettagli del progetto

La diga Orathupalayam è stata costruita nel fiume Noyyal nel 1991 per irrigare 203ha nel distretto erode e 4000ha nel distretto di Karur. Ma invece di servire il suo scopo è diventato un serbatoio di stoccaggio per le acque reflue mentre le unità tessili hanno iniziato a rilasciare il loro effluente nel serbatoio della diga. Questo effluente non poteva né essere scaricato nel fiume né essere immagazzinato a causa della percolazione e della contaminazione delle falde acquifere delle acque sotterranee. L'effetto dell'inquinamento è stato notato quando vi è stata una grande perdita economica per gli agricoltori nelle aree a valle dei distretti erodi e Karur, oltre a contaminare il fiume River Cauvery. Secondo il TNPCB (Tamil Nadu Poluiling Control Board) 88 milioni di litri di effluenti, dopo il trattamento primario negli impianti di trattamento effluenti, vengono rilasciati ogni giorno in Noyyal. La scheda TNPCB stabilisce i solidi totali disciolti (TDS) in acqua scaricata nel fiume non dovrebbe essere superiore a 2100 parti per milione (PPM). Ma il livello TDS nell'acqua nell'area dell'Orathupalayam Dam è superiore a 9000 ppm; In estate, quando l'evaporazione dell'acqua è più alta, il livello di TDS è ancora più alto. L'effluente scaricato nel flusso e sul terreno ha gravemente influenzato l'agricoltura, la pesca e l'acqua potabile. Con la diga ortupaliam riempimento con effluente, gli agricoltori non sono stati in grado di irrigare la loro terra. L'effluente anche percolato per unirsi alle acque sotterranee, rendendo l'acqua inadatta sia per l'irrigazione che per il bere. La resa del raccolto è diminuita e anche la qualità del terreno si è deteriorata. Il danno all'agricoltura causato dallo scarico effluente è stimato a US $ 36.490.937. [3]

Area del progetto8.200.
Tipo di popolazioneRurale
Popolazione impattata:2.500.000.
Data di inizio del conflitto:01/01/1995
Imprese coinvolte (private o pubbliche)Noyyal River Restoration Federation
Siruthuli from India
Attori governativi rilevanti:Scheda di controllo dell'inquinamento del Tamil Nadu
Conflitto e mobilitazione
Intensità del conflittoMedia (proteste, mobilitazione visibile)
Temporalità del conflittoIn reazione all'implementazione del progetto
Gruppi mobilitati:Contadini
Popoli indigeni
Governi locali/partiti politici
Pescatori
Forme di mobilitazione:Blocchi stradali o picchetti
Azioni legali/giudiziarie
Campagne pubbliche di informazione e denuncia
Proteste di strade/manfestazioni
Impatti del progetto
Impatti ambientaliVisibile: Insicurezza alimentare/danni alle produzioni agricole, Contaminazione delle acque di superficie e peggioramento della qualità delle acque, Contaminazione delle falde acquifere/riduzione dei bacini idrici, Inquinamento atmosferico, Degradazione paesaggistica, Contaminazione dei suoli
Potenziale: Perdita di biodiversità, Deforestazione/perdita di aree verdi/vegetazione
Impatti sulla saluteVisibile: Esposizione a fattori a rischio incerti o non conosciuti (es. radiazioni)
Impatti socio-economiciVisibile: Perdità dei mezzi di sussistenza
Risultati
Status attuale del progettoOperativo
Risultato del conflitto/risposta:Miglioramenti ambientali, bonifiche, risanamento delle aree
Sviluppo di proposte alternative:Centinaia di migliaia di persone fanno affidamento sull'industria dell'abbigliamento per i loro mezzi di sostentamento. Alcuni agricoltori hanno atteso un risarcimento dalla perdita di autorità di ecologia dal 2002. Nell'aprile del 2016 è stato pronunciato disfunzionale dall'Alta Corte Chennai ed è stato assorbito nel Tribunale verde nazionale. [6] Per affrontare il problema in corso, i ricercatori N. Jayakumar e A. Rajagopal dicono che è necessario un approccio integrato per stabilire un organismo di gestione che include tutti gli stakeholder, in particolare i dipartimenti governativi, gli agricoltori, gli industriali e le ONG. "Ciò potrebbe essere intrapreso da un'agenzia esterna organizzando dialoghi e negoziati attraverso l'approccio del dialogo multi-stakeholder o la formazione delle piattaforme multi-stakeholder rivolte allo sviluppo sostenibile delle risorse idriche nel bacino". [1]
Consideri questo caso una vittoria dei movimenti per la giustizia ambientale?:NO
Spiegare brevemente il motivoI rifiuti industriali continuano a essere rilasciati nei corsi d'acqua del bacino del fiume Noyyal.
Fonti e materiali
Altri commenti:Siruthuli (una piccola goccia) è una fiducia formata da aziende da Coimbatore. Nel 2012 ha proposto il progetto "Restore River Noyyal", che ha iniziato nel 2016. "Il fiume Noyyal in Coimbatore aveva 34 flussi che lo ha aiutato a fluire perenne. Oggi solo quattro esistono", dice la fiducia. "Siruthuli ha mappato l'intero fiume e i suoi flussi. Una volta che i flussi vengono puliti e restaurati, il fiume scorre ancora una volta." [4] Il progetto dovrebbe costare più di 25 milioni di dollari.
Meta informazioni
Ultima modifica13/09/2016
Commenti
Legal notice / Aviso legal
We use cookies for statistical purposes and to improve our services. By clicking "Accept cookies" you consent to place cookies when visiting the website. For more information, and to find out how to change the configuration of cookies, please read our cookie policy. Utilizamos cookies para realizar el análisis de la navegación de los usuarios y mejorar nuestros servicios. Al pulsar "Accept cookies" consiente dichas cookies. Puede obtener más información, o bien conocer cómo cambiar la configuración, pulsando en más información.