Ultima modifica:
21-10-2021

Kennecott Copper Mine di Rio Tinto vicino a Salt Lake City, Utah, USA

Il Kennecott Copper Mine di Rio Tinto nel Bingham Canyon è stata in conflitto per molti decenni con impunità, con scandali tra cui maltrattamenti dei lavoratori, violazioni ambientali e sponsorizzazione delle Olimpiadi di Londra del 2012.



Questo modulo è stato tradotto per tua comodità utilizzando il software di traduzione fornito da Google Translate. Pertanto, potrebbe contenere errori o discrepanze. In caso di dubbi sull'accuratezza delle informazioni contenute in queste traduzioni, fare riferimento alla versione del caso all'indirizzo: Inglese (Originale)

Descrizione:

Nel 1906, Kennecott Utah Copper istituì una miniera nel Bingham Canyon, a meno di 50 km a sud di Salt Lake City. La miniera di Kennecott ha prodotto più rame di qualsiasi miniera nella storia ed è la più grande posa aperta del mondo [11, 1]. Rio Tinto acquistò la miniera di Kennecott nel 1989 [11]. Da allora, la miniera ha avuto una lunga storia di conflitti ambientali e ha fatto diventare Salt Lake City a diventare la nona area metropolitana più importante negli Stati Uniti [1].

0 Insolenza, nel 2003, oltre 100 delegati sindacali hanno criticato le cattive condizioni di lavoro di Rio Tinto e le preoccupazioni ambientali alla 4a Conferenza sulla rete dell'Unione globale di Rio Tinto. Secondo gli United Steelworkers of America, Rio Tinto ha violato illegalmente i contratti di lavoratori, discriminato i lavoratori e li ha licenziati senza preavviso. Inoltre, secondo il portavoce di United Steelworkers of America Tom Johnson, "Rio Tinto non fa uno sforzo per usare tecnologie più sostenibili. Non discutono con le comunità locali il loro impatto ambientale. Operano in segreto con i governi e con gruppi che sono amichevole con loro. " [10! . Una coalizione di gruppi della società civile tra cui l'American Academy of Pediatrics, Utah Physicians for a Healthy Environment, Utah Medical Association, Utah Clean Air Alliance, Sierra Club e Friends of Great Salt Lake hanno protestato la decisione a causa della storia della compagnia di violazione Standard di aria pulita. Kennecott all'epoca ha contribuito al 70% dell'inquinamento della contea e la sua espansione ha aggiunto il 14% in più [9]. Quell'anno, Forbes Maganize elencò anche Salt Lake City come la nona città più tossica degli Stati Uniti, sostenendo Kennecott come più grande contributo. L'esposizione delle comunità locali a sprecare mucchi di roccia, polvere fuggitiva e emissioni di sterili insieme a metalli pesanti tossici e l'inquinamento delle acque sotterranee hanno minacciato la popolazione prevalentemente anziana e molto giovane, contribuendo alla morte fino a 200 persone all'anno [7]. Le conseguenze sulla salute dell'inquinamento atmosferico di Kennecot includevano malattie croniche, polmoni e cerebrali, tassi più elevati di difetti alla nascita e aborti spontanei e altro [8].

in 2012, il comitato olimpico ha annunciato che i Giochi estivi di Londra del 2012 sarebbero stati i più ecologici di sempre, che è stato ampiamente criticato perché Rio Tinto tra le altre società ecologiche avrebbe sponsorizzato i Giochi. Rio Tinto ha fornito al metallo per creare le 4.700 medaglie olimpiche e paralimpiche in oro, argento e bronzo principalmente dalla sua miniera di Kennecott, ma anche a una piccola quantità dalle sue miniere in Mongolia [2]. In risposta, Meredith Alexander ha lasciato la sua posizione di commissario del team di sostenibilità di Londra 2012 per mobilitare una coalizione di organizzazioni ambientali e per i diritti umani come la London Mining Network, Utah Moms for Clean Air, United Steelworkers e altri nella campagna Greenwash Gold Campaign della campagna d'oro All'Amnesty Human Rights Center, organizza una finta competizione per il peggio (meno etico) sponsor olimpico [6] [3]. I manifestanti che indossavano maschere a gas si sono anche riuniti fuori dall'incontro annuale di Rio Tinto e il Parlamento di Londra per chiedere al Comitato Olimpico di abbandonare Rio Tinto e distribuire medaglie con l'iscrizione ¨Don’t ha lasciato che Rio Tinto offusca i Giochi olimpici "[3].

Nel 2013, l'American Lung Association ha pubblicato uno stato dell'aria che ha dato a Salt Lake City il grado peggiore. In risposta, varie organizzazioni sanitarie hanno citato in giudizio congiuntamente Rio Tinto, tra cui il Sierra Club, i medici dello Utah per un ambiente sano, le mamme dello Utah per l'aria pulita e i guardiani di Wildearth [7]. La Corte degli Stati Uniti si è pronunciata a favore di Rio Tinto. Sebbene gli attivisti abbiano sostenuto che l'operazione stava superando la quantità massima di inquinanti accettati dalla Contea di Salt Lake ai sensi del Clean Air Act e che lo stato non era autorizzato ad approvare un permesso del 2011 che consente a Kennecott di espandere le operazioni perché tale piano ha violato la legge menzionata, Il giudice federale Robert Shelby ha affermato che lo stato ha concesso a Kennecott tutti i permessi necessari ogni volta che ha aumentato la quantità di materiale nella miniera, senza violare alcuna leggi [13].

Nel 2020, The Stop the inquinting Port Coalition ha unito 28 organizzazioni tra cui il Center for Biological Diversity, la League of Women Eleters di Salt Lake, il Westpointe Community Council e quelli della campagna Greenwash Gold per chiamare Rio Tinto Kennecott per smettere di sviluppare terreni terrestri Ha acquistato nel nord -ovest di Salt Lake City. Gli attivisti hanno sostenuto la trasformazione della proprietà in conservazione permanente per proteggere la fauna selvatica, l'aria e l'acqua attorno al Grande Lago salato. All'epoca, la miniera di Kennecott era la seconda più grande fonte di rilasci tossici negli Stati Uniti. In response, Rio Tinto created the 1,500ha Inland Sea Shorebird Reserve to mitigate the impact of its expansion [4].

In 2021, Rio Tinto announced plans to build a Nuovi impianti da 2,9 milioni di dollari che recuperano telluum, un minerale usato nei pannelli solari, come sottoprodotto dalla raffinazione del rame nella miniera di Kennecott [5]. Rio Tinto ha inoltre approvato un investimento di $ 108 milioni nell'espansione sotterranea di circa 4.500 metri lateralmente e 300 metri in verticale per la perforazione di più oro e rame, che dovrebbe essere completato nel 2024. La società sta attualmente conducendo studi di fattibilità per estendere le miniere aperte oltre 2032 [11].

Informazioni di base
Nome del conflittoKennecott Copper Mine di Rio Tinto vicino a Salt Lake City, Utah, USA
NazioneStati Uniti
Città e regioneUtah
Localizzazione del conflittoSalt Lake City
Accuratezza della localizzazioneAlta (livello locale)
Causa del conflitto:
Tipo di conflitto. Primo livelloEstrazione mineraria e cave
Tipo di confitto. Secondo livelloEsplorazione ed estrazione di minerali
Scarti / rifiuti da attività minerarie
Lavorazione di minerali
RisorseRame
Oro
Metalli rari
Rifiuti industriali
Metalli riciclati
Dettagli del progetto e attori coinvolti
Dettagli del progetto

La miniera è di proprietà di Rio Tinto Group, una multinazionale britannica-australiana. Le operazioni di rame nella miniera di Bingham Canyon sono gestite attraverso Kennecott Utah Copper Corporation che gestisce la miniera, un impianto di concentratore, una fonderia e una raffineria. La miniera è in produzione dal 1906 e ha provocato la creazione di una fossa oltre 0,75 miglia (1.210 m) di profondità, 2,5 miglia (4 km) di larghezza e coprendo 1.900 acri (3,0 sq; 7,7 km2) [5] .

Vedi altro
Area del progetto900
Tipo di popolazioneUrbana
Data di inizio del conflitto:21/01/2003
Imprese coinvolte (private o pubbliche)Rio Tinto (Rio Tinto ) from United Kingdom
Kennecott Utah Copper from United States of America
Attori governativi rilevanti:Corte americana
Istituzioni internazionali o finanziarieInternational Olympic Committee (IOC)
Organizzazioni della società civile e le loro pagine web, se disponibili:United Steelworkers of America, American Academy of Pediatrics, Utah Physicians for a Healthy Environment, Utah Medical Association, Utah Clean Air Alliance, Sierra Club, Friends of Great Salt Lake, Utah Mams for Clean Air, Wildearth Guardians, London Mining Network, American Lung American Associazione, Center for Biological Diversity, League of Women elettori di Salt Lake, Westpointe Community Council
Conflitto e mobilitazione
Intensità del conflittoAlta (diffusa, mobilitazione di massa, arresti e reazione delle forze dell'ordine)
Temporalità del conflittoIn reazione all'implementazione del progetto
Gruppi mobilitati:Minatori
Lavoratori industriali
Organizzazioni sociali internazionali
Organizzazioni sociali locali
Governi locali/partiti politici
Abitanti (cittadini/comunità rurali)
Sindacati
Organizzazioni/comitati di donne
Scienziati / professionisti locali
Forme di mobilitazione:Ricerca partecipativa (es. epidemiologia popolare)
Elaborazione di documenti indipendenti (es. reports, dossier, note informative)
Lavoro di rete/azioni collettive
Coinvolgimento delle ONG nazionali e internazionali
Azioni legali/giudiziarie
Media-attivismo
Presentazione osservazioni alla VIA/AIA
Lettere e petizioni di reclamo
Campagne pubbliche di informazione e denuncia
Proteste di strade/manfestazioni
Scioperi
Impatti del progetto
Impatti ambientaliVisibile: Inquinamento atmosferico, Contaminazione genetica
Potenziale: Perdita di biodiversità, Sversamenti di residui di lavorazione dei minerali
Impatti sulla saluteVisibile: Esposizione a fattori a rischio incerti o non conosciuti (es. radiazioni)
Potenziale: Malattie professionali e incidenti sul lavoro
Impatti socio-economiciVisibile: Aumento della corruzione/cooptazione dei diversi attori, Mancanza di sicurezza sul lavoro, assenteismo al lavoro, licenziamenti, disoccupazione
Risultati
Status attuale del progettoOperativo
Risultato del conflitto/risposta:Miglioramenti ambientali, bonifiche, risanamento delle aree
Sentenze sfavorevoli alla giustizia ambientale
Consideri questo caso una vittoria dei movimenti per la giustizia ambientale?:NO
Spiegare brevemente il motivoNonostante le proteste mondiali tra Utah e Londra e oltre, Rio Tinto ha ancora fatto le medaglie per le Olimpiadi e continua ad espandere le sue operazioni senza impunte.
Fonti e materiali

[1] Independent. Pollution row hits mining firm supplying Olympic medals (Sherwin 2011)
[click to view]

[2] BBC. London 2012 Olympic medal ores to be mined by Rio Tinto (2011)
[click to view]

[3] The Guardian. Olympic medal pollution protesters disrupt Rio Tinto meeting (Neate 2012)
[click to view]

[4] The Salt Lake Tribune. Inland port foes turn their attention to Kennecott and its Salt Lake City land holdings (Stevens 2020)
[click to view]

[5] Rio Tinto. Rio Tinto to build new tellurium plant at Kennecott mine (2021)
[click to view]

[6] KUER. Rio Tinto Targeted in Campaign Against Olympic Sponsors (2012)
[click to view]

[7] Friends of the Earth. Where your money goes: a worldwide tour of Rio Tinto’s wreckage (Tricarico 2015)
[click to view]

[8] Utah Physicians for a Healthy Environment. Rio Tinto - Kennecott (2019)
[click to view]

[9] The Salt Lake Tribune. Environmental groups protest Kennecott mine expansion (Fahys 2011)
[click to view]

[10] Deseret News. Union members protest mining giant's policies (Nii 2003)
[click to view]

[11] Mining. Rio Tinto spending $108m to study going underground at Kennecott (2021)
[click to view]

[12] Wikipedia. Bingham Canyon Mine
[click to view]

[13] Mining. Rio Tinto´s Kennecott Wins Clean Air Lawsuit in the US
[click to view]

Meta informazioni
Collaboratore:Dalena Tran, ICTA-UAB, [email protected]
Ultima modifica21/10/2021
ID del conflitto:5648
Commenti
Legal notice / Aviso legal
We use cookies for statistical purposes and to improve our services. By clicking "Accept cookies" you consent to place cookies when visiting the website. For more information, and to find out how to change the configuration of cookies, please read our cookie policy. Utilizamos cookies para realizar el análisis de la navegación de los usuarios y mejorar nuestros servicios. Al pulsar "Accept cookies" consiente dichas cookies. Puede obtener más información, o bien conocer cómo cambiar la configuración, pulsando en más información.