Ultima modifica:
04-08-2016

La miniera di Uranium di Rös Tinto Tinto, Namibia

Questa è una miniera di uranio appartenente a Rio Tinto (circa il 70%) e al governo dell'Iran (15%). È vicino alla nuova città di Aranduis. Dall'era dell'apartheid ci sono accuse di danni alla salute ai lavoratori di Rössing.



Questo modulo è stato tradotto per tua comodità utilizzando il software di traduzione fornito da Google Translate. Pertanto, potrebbe contenere errori o discrepanze. In caso di dubbi sull'accuratezza delle informazioni contenute in queste traduzioni, fare riferimento alla versione del caso all'indirizzo: Inglese (Originale)

Descrizione:

Questa è una controversa miniera di uranio appartenente a Rio Tinto (circa il 70%) e al governo dell'Iran (15%). È vicino alla nuova città di Aranduis.
E
e nell'era dell'apartheid c'erano accuse di danni alla salute ai lavoratori di Rössing. C'è stato un tentativo di richiedere danni in un caso di tribunale a Londra.

Alleni degli anni '80, il Regno Unito importava quasi la metà dei suoi requisiti da Rössing da solo (Moody, 1991). L'affare ha indotto una campagna internazionale contro il contratto di uranio namibiano (CANUC), che ha riunito il movimento della Namibia dell'Indipendenza, il movimento antiapartheid (l'accordo era in violazione delle decisioni delle Nazioni Unite), e "Partizans" (persone contro Rio Tinto Zinco e Controllate) , un'organizzazione di base basata su Londra. La miniera impiega circa 500 persone. È la quinta più grande miniera di uranio a fossa aperta nel mondo.
E
e ci sono stati piani intorno al 2007 per investire altri $ 112 milioni. L'obiettivo principale era aumentare la produzione di ossido di uranio alla piena capacità programmata della miniera di 4.000 tonnellate, e questo è stato raggiunto. Si prevede che i piani di espansione estendano la vita della miniera ad almeno il 2016. Ejolt ha fatto ricerche sui rischi di radiazione e sulla salute degli ex lavoratori a Rössing.
E
e terrestre Namibia e Criirad (Commissione per la ricerca indipendente e le informazioni sulle radiazioni ) hanno organizzato visite e misurazioni in aree situate nelle vicinanze delle miniere di uranio in Namibia, in particolare Rössing.
e
e risultati preliminari - presentati il ​​10 aprile all'Autorità nazionale di protezione dalle radiazioni - dovrebbe dare motivo di preoccupazione per l'estrazione mineraria dell'uranio in Namibia. Il tasso di dose misurato nel 2011 da Criirad sul parcheggio della miniera di Rössing è di circa 6 volte sopra il valore di sfondo naturale. La migliore frazione delle rocce radioattive viene lavata giù da acqua piovana e contaminano i sedimenti del fiume Khan: con valori 10 volte sopra quelli misurati in sedimenti raccolti nel fiume Khan a monte.
E

Informazioni di base
Nome del conflittoLa miniera di Uranium di Rös Tinto Tinto, Namibia
NazioneNamibia
Città e regioneProvincia di Erongo.
Localizzazione del conflittoNel deserto del Namib a circa 60 km a est della città costiera di Swakopmund
Accuratezza della localizzazioneMedia (livello regionale)
Causa del conflitto:
Tipo di conflitto. Primo livelloEnergia Nucleare
Tipo di confitto. Secondo livelloEstrazione Uranio
RisorseUranio
Dettagli del progetto e attori coinvolti
Dettagli del progetto

Rössing è un corpo di minerale di basso grado di enorme misura. La produzione di 1.000 tonnellate di ossido di uranio richiede l'elaborazione di 3 milioni di tonnellate di minerale, e nel 2005 19,5 milioni di tonnellate di roccia sono state estratte e trasportate dalla fossa aperta all'impianto di lavorazione. Di questi, 12 milioni di tonnellate erano minerali di uranio, che a loro volta hanno richiesto 226.276 tonnellate di acido per la lavorazione in Yellowcake, un concentrato di uranio in polvere che è la base per il carburante del reattore nucleare.

Livello degli investimenti:120.000.000.
Tipo di popolazioneRurale
Popolazione impattata:2.000.
Imprese coinvolte (private o pubbliche)Rio Tinto (Rio Tinto ) from United Kingdom
Organizzazioni della società civile e le loro pagine web, se disponibili:Earthlife Larri Partizans (Regno Unito)
Conflitto e mobilitazione
Intensità del conflittoMedia (proteste, mobilitazione visibile)
Temporalità del conflittoMobilitazioni dopo gli impatti
Gruppi mobilitati:Lavoratori industriali
Organizzazioni sociali internazionali
Organizzazioni sociali locali
Sindacati
Scienziati / professionisti locali
Forme di mobilitazione:Elaborazione di documenti indipendenti (es. reports, dossier, note informative)
Lavoro di rete/azioni collettive
Coinvolgimento delle ONG nazionali e internazionali
Azioni legali/giudiziarie
Lettere e petizioni di reclamo
Campagne pubbliche di informazione e denuncia
Azionariato critico
Impatti del progetto
Impatti ambientaliVisibile: Contaminazione dei suoli, Contaminazione delle falde acquifere/riduzione dei bacini idrici, Sversamenti di residui di lavorazione dei minerali
Impatti sulla saluteVisibile: Malattie professionali e incidenti sul lavoro, Morti
Potenziale: Esposizione a fattori a rischio incerti o non conosciuti (es. radiazioni)
Impatti socio-economiciVisibile: Mancanza di sicurezza sul lavoro, assenteismo al lavoro, licenziamenti, disoccupazione
Potenziale: Violazione dei diritti umani
Risultati
Status attuale del progettoOperativo
Risultato del conflitto/risposta:Compensazioni
Sentenze sfavorevoli alla giustizia ambientale
Consideri questo caso una vittoria dei movimenti per la giustizia ambientale?:NO
Spiegare brevemente il motivoI danni alla salute dei minatori di uranio non sono stati compensati da Rio Tinto, non è stato nemmeno riconosciuto.
Fonti e materiali
Bibliografia di libri pubblicati, articoli universitari, film o documentari pubblicati

The global uranium rush and its Africa frontier. Effects, reactions and social movements in Namibia

by Marta Conde, Giorgos Kallis, in Global Environmental Change, 22(3), 2012
[click to view]

CRIIRAD.LARRI.EARTHLIFE report, 2014
[click to view]

John Vidal in The Guardian, April 2014
[click to view]

Meta informazioni
Ultima modifica04/08/2016
ID del conflitto:1214
Commenti
Legal notice / Aviso legal
We use cookies for statistical purposes and to improve our services. By clicking "Accept cookies" you consent to place cookies when visiting the website. For more information, and to find out how to change the configuration of cookies, please read our cookie policy. Utilizamos cookies para realizar el análisis de la navegación de los usuarios y mejorar nuestros servicios. Al pulsar "Accept cookies" consiente dichas cookies. Puede obtener más información, o bien conocer cómo cambiar la configuración, pulsando en más información.