Ultima modifica:
25-02-2018

SABODALA Gold Operations Mining, Senegal

Contaminazione da terra, spostamento e metalli pesanti; Gli abitanti hanno perso le loro fonti di sostentamento dall'inizio del mining nel marzo 2009. La sicurezza alimentare dell'area è messa a rischio.



Questo modulo è stato tradotto per tua comodità utilizzando il software di traduzione fornito da Google Translate. Pertanto, potrebbe contenere errori o discrepanze. In caso di dubbi sull'accuratezza delle informazioni contenute in queste traduzioni, fare riferimento alla versione del caso all'indirizzo: Inglese (Originale)

Descrizione:

En Français Ci-Dessous ----- Teranga Gold Corporation (TGC) detiene una patente di mining per il deposito di Gold Sabodala e molte altre multinazionali detengono permessi di esplorazione nell'area di Keédougou. Eppure i locali non beneficiano affatto di questa attività. Sabodala e i villaggi circostanti tradizionalmente si guadagnavano da vivere da attività agro-pastorali e il panning d'oro artigianale è stato praticato durante la stagione secca già comune durante il pre-coloniale. I villaggi di Sabodala e Falombo furono i primi a perdere i loro depositi di panning d'oro quando le multinazionali si stabilirono. Lo sfruttamento industriale del metallo prezioso ha notevolmente ridotto le superfici coltivabili mentre inquinano i fiumi e l'ambiente, a causa del dumping incontrollato di metalli pesanti e prodotti tossici.

Il primo sito di mining d'oro artigianale catturato da TGC è stato il Gora One nel 2015. Quando la società prende i siti precedentemente sfruttati dai minatori, questi non sono compensati e non viene proposto alcun sito alternativo. I minatori artigianali si radunano in gruppi di interesse economico e cercano di continuare la loro attività. Nella regione di Kédougou, si stima tra 15.000 e 50.000. I conflitti più violenti scoppiano quando il TGC evoca i minatori artigianali per lasciare i loro siti. Questo è stato il caso del febbraio 2016 quando il popolo di Sabodala e Khossanto ha protestato contro la chiusura dei loro siti minerari. Sabodala e i villaggi circostanti (Mamakono, Falombo) rimangono entusiasti dopo oltre otto anni di sfruttamento industriale mentre la strada tra Kédougou e Sabodala non è mai stata asfaltata. L'infrastruttura in generale non è stata migliorata. Diversi comuni beneficiano della potenza elettrica solo poche ore al giorno. Questo è il caso di Saraya. Le irregolarità nelle procedure amministrative sono state denunciate.

Secondo il codice di mining, la valutazione dell'impatto ambientale (VIA) avrebbe dovuto essere condotta prima che fosse concessa la concessione. Tuttavia, la VIA è stata convalidata nel 2007, due anni dopo la concessione della concessione di sfruttamento nel 2005. I fondi alimentati da TGC per il programma di estrazione sociale sono stati ritardati per molto tempo mentre il consiglio tecnico responsabile della sua attuazione non è stato dotato dei mezzi necessari per svolgere la sua missione. TGC concede 125 milioni di franchi CFA all'anno al fondo del programma. Ha permesso, tra le altre cose, la creazione di un campo di un ettaro per il giardinaggio del mercato a Mama Khono (fonte Enda Lead e Rosa Luxemburg Foundation). Questi pochi progetti palliativi non cambiano la tendenza verso una drastica riduzione dell'attività agro-pastorale e un aumento esponenziale della disoccupazione giovanile. Almeno 19.000 persone sono state sfollate (fonte enda pronat), incluso il villaggio Danbankhoto che è stato completamente ricostruito a 5 chilometri dalla sua posizione originale nel 2011. La più grande fonte di malcontento tra la popolazione rimane la mancanza di lavoro per i giovani dei villaggi la concessione. Almeno il 60% dei lavoratori del TGC non proviene dalla regione di Kédougou. Il 23 dicembre 2008, gli studenti si sono ribellati a Kedougou per protestare contro la persistente povertà e la mancanza di creazione di posti di lavoro per i giovani nella miniera, che all'epoca era in costruzione. Una persona morì nei disordini, gli edifici pubblici furono bruciati e diversi civili furono feriti. Le donne sono le più colpite nella loro vita quotidiana. Non possono più coltivare i loro campi e quindi non possono più provvedere correttamente alle loro famiglie. La sicurezza alimentare è costantemente messa a repentaglio. Le donne di diversi villaggi (tra cui città e villaggi di Khossanto, Mamakono, Faloumbou, Sabodala e Madina ecc.) Sono raccolte in gruppi femminili (GPF) per rendere le loro affermazioni meglio ascoltate dalle autorità e dalle ONG locali, come Sadev e La Lumière. Sadev, in collaborazione con OXFAM, fornisce supporto puntuale al GPF per rafforzare le loro attività di allevamento del mercato e dell'allevamento di pollame.

---- en Français ----- Tandis que Teranga Gold Corporation (TGC) détient un permane d'exploitation du gisemenment d'o de sabodala et de nombreuses autinerationes multinazionali détiennent des permis d'exploration dans la même région de kédougou, LES POPOLULAZIONI LOCES NE Bénéficient Auccunement de Cette Activaité. Sabodala et les Villages aux Alentours Vivaient traditionnellement des Actités Agro-Pastorales et l’Orpaillage Artisanal était une Pratique Corata Penderant La Saison Sèche Déjà à L’époque précolonia. Les Villages de Sabodala et de Falombo Ont été Les Premiers à Perdre Leurs Gisements d’Orpaillage Face Artisanal à l'arrivée des multinazionali. L'exploitazione industrielle du métal précieux a consridérablement réduit les superfici coltivabili tout en -inquinant les cours d’eau et l’ambiente, provoqué par le déversement Incontrôlé de métaux lourds e producono i produttori. Le Premier Site D’Orpaillage Accaparé Par TGC A Été Celui de Gora EN 2015. Lorsque L’Enteprise se Saisit de siti Jusque-là Exploités per Les Orpailleurs Ces Derniers neon Point Dimpenés et aucun Alternatif Ne Leur Est Proposte. Les Orpailleurs Artisanaux Sont Rassemblés en Groupes D’intérêt Économique et Essaient Malgré Tout de Continuer Leur Actité. Dans La Région de Kédougou, Leur Nombre est stimé entre 15.000 et 50.000. Les Conflits Les Plus Violents Éclatent Lorsque TGC Somme Les Mineurs Artisanaux de Quitter Leurs siti D’Orpaillage. CE QUI A Été le Cas en Février 2016 Lorsque les Populations de Sabodala et Khossanto ont Manifesté Pour Protester Contres La Fermeture de Sites D’Orpaillage. Sabodala et les Villages Avoisinants (Mamakono, Falombo) Rentent Enclavés Après Plus de Huit Ans D’Exploitation Industrielle La Route entre Kédougou et Sabodala N’A Jamais été été Gooidronnée. Les Infrastructures de Façon Générale n’ont Pas été Améliorées. Plusieurs comunica ne bénéficient du courant que quelques heures par jour. CE Qui Est Le Cas de Saraya. Des Irrégularités Dans les Procédures à Suivre ont été dénoncées. Selon le Code Minier, L’Etude d'impatto Environnanementaux (eie) Aurait dû être Menée Avant L’Octroi de la concession. Cependant, l'EIE a été validée en 2007, soit deux ans après l'octroi de la concession d'exploitation en 2005. Les fonds alimenté par TGC pour le Programme Social Minier se sont fait longtemps attendre alors que le conseil technique chargé de sa mise en œuvre n'a pas été doté des moyens nécessaires pour mener à bien sa mission. Le Fonds est alimenté à hauteur de 125 milioni di franchi cfA par an partgc. IL A Permans enters l'Installation D’Uun Champ D’Uun Hectare Pour La Culture Maraichère à Mama Khono (fonte Enda Lead et Fondation Rosa Luxembourg). Ces Quelques Projets Palliatifs ne Changent en Rien la tendenza vers une diminuzione Drastique de l'Actiité Agro-Pastorale et une Exponyielle Du Chômage Chez Les Jeunes. Au moins 19.000 persone ont été déplacées (fonte enda pronat), non le villaggio Danbankhoto Qui a été entièrement Recostruit à 5 kilomètres de figlio di collocazione d'enigine en 2011. la plus Grande de Mécontent De la popolazione re manque d'emploi emploi emploi Les Jeunes des Villages Dans la concessione. Au moins 60% des ouvriers de tgc ne non originaires de la région de kédougou. Le 23 Décembre 2008, Les étudiants se Sont Révoltés à Kédougou Pour Protester Contres La Pauvreté Persistante et le Manque de Création d’emploi Pour les jeunes dans la mine, à l’époque in fase de costruzioni. UNE PERSONNE EST Décédée Dans Les Affrontments, des Bâtiments Publics Ont été Incendiés, Plusieurs Civils ont été Blessés. C’est le quotidien des femmes qui est le plus fecgeté par l’dusries minière. Elles Ne Peuvent Plus Cultol Leurs Champs et Donc ne peuvent plus corretta del subvenir aux besoins de leurs familles. La Sécurité Alimentaire Est Costamment mise en péril. Les Femmes de Plusieurs Villages (Notamment Des Villes et Villages de Khossanto, Mamakono, Faloumbou, Sabodala et Madina ecc.) Sontemblées EN Grouplements de promotion féminine (gpf) afin de mieux faes di reconnaitre leurs réclamation La Région, Telles Que Sadev et la Lumière. Sadev, en Partenariat AVEC Oxfam, Vient en Aid Ponctuellement Aux GPF Afin de Renforcer Leurs Actités de Maraichage et d’Avicolture.

Informazioni di base
Nome del conflittoSABODALA Gold Operations Mining, Senegal
NazioneSenegal
Città e regioneKédougou
Accuratezza della localizzazioneAlta (livello locale)
Causa del conflitto:
Tipo di conflitto. Primo livelloEstrazione mineraria e cave
Tipo di confitto. Secondo livelloEsplorazione ed estrazione di minerali
Scarti / rifiuti da attività minerarie
Accaparramento di terre (land grabbing)
RisorseOro
Dettagli del progetto e attori coinvolti
Dettagli del progetto

Français ci-dessoso ------ Sabodala Gold Mine è la prima miniera di oro industriale senegalese. È operativo dal marzo 2009. Il permesso di sfruttamento è stato concesso nel 2005 all'Australian Company Mineral Deposits Limited (MDL) che ha gestito la miniera attraverso l'operazione d'oro di Sabodala (il 90% del suo capitale era originariamente di proprietà di MDL). L'area iniziale coperta dalla concessione mineraria era di 20 km2. Nel suo accordo con il governo senegalese, MDL ha beneficiato delle esonerazioni delle tasse e di altri vantaggi. La partecipazione del 10% del governo al capitale di Sabodala Gold Operation (SGO) verrebbe remunerata solo una volta che MDL si sarebbe ripreso dal suo investimento iniziale (20 milioni di dollari). Nel novembre 2010, Teranga Gold Corporation (TGC) ha acquisito le parti del 90% di MDL in SGO. Il 10% rimasto è di proprietà del governo senegalese. Inoltre, Oromin joint venture Group di TGC possedeva un permesso di esplorazione nell'area di Golouma (212,6 km2), tra cui i depositi di minerale di Masato, Golouma West, Golouma South, Kerekounda, Kouroulou, Niakafiri South-East, Niakafiri South-West e Maki. La convenzione mineraria nell'aprile 2015 con il governo senegalese ha unito le concessioni di Sabodala e Golouma del TGC, creando un'area di concessione della miniera d'oro di Sabodala che copre 245.635km2. La società con sede canadese guida le sue operazioni attraverso le sue due filiali senegalesi: SGO e Sabodala Mining Company. La miniera d'oro di Sabodala ha raggiunto un livello di produzione record tra aprile e giugno 2017 di 57.557 once d'oro (equivalenti a 6 tonnellate). Dal 2012, la media di produzione annuale della miniera è di 210.000 once. Oltre 55 permessi di esplorazione sono stati concessi a oltre 40 aziende nell'intera regione di Kédougou. Oltre a TGC, ad altre due compagnie minerarie sono stati concessi permessi di sfruttamento dell'oro nella regione: Toro Gold e Randgold. Queste altre due miniere d'oro stanno per entrare in funzione.

Vedi altro
Area del progetto24.563.500
Livello degli investimenti:200.000.000
Tipo di popolazioneRurale
Data di inizio del conflitto:01/01/2009
Imprese coinvolte (private o pubbliche)Teranga Gold Corporation (TGC) from Canada
Mineral Deposit Limited (MDL ) from Australia - It was the company to be originally being granted the exploitation permit
Sabodala Gold Operations from Senegal - Currently exploiting Sabodala Gold mine, for TGC
Sabodala Mining Company SARL (SMC) from Senegal - Currently exploiting Sabodala Gold Mine, for TGC
Oromin Joint Venture Group (OJVG) from Virgin Islands (U.S.) - Permis d'exploration du gisement de Golouma obtenu en Février 2007
Attori governativi rilevanti:Ministère des Mines, Conseil rural de Khossanto, Service Régional des Mines et de la Géologie et Division Régionale de l'Ambiente Evita e Des Des étabtissiments Classés (Kédougou)
Organizzazioni della società civile e le loro pagine web, se disponibili:La Lumière, coalizione "Pubiez ce que vous payez", Fondation Rosa Luxembourg, Enda Pronat, Sadev, Oxfam America, Amnesty International, Enda Lead Afrique Francophone, Réseau Des Persperés per le mini: minières
Conflitto e mobilitazione
Intensità del conflittoMedia (proteste, mobilitazione visibile)
Temporalità del conflittoIn reazione all'implementazione del progetto
Gruppi mobilitati:Minatori
Contadini
Popoli indigeni
Organizzazioni sociali internazionali
Organizzazioni sociali locali
Abitanti (cittadini/comunità rurali)
Organizzazioni/comitati di donne
Forme di mobilitazione:Lavoro di rete/azioni collettive
Coinvolgimento delle ONG nazionali e internazionali
Media-attivismo
Campagne pubbliche di informazione e denuncia
Proteste di strade/manfestazioni
Impatti del progetto
Impatti ambientaliVisibile: Inquinamento atmosferico, Perdita di biodiversità, Insicurezza alimentare/danni alle produzioni agricole, Degradazione paesaggistica, Inquinamento acustico, Contaminazione dei suoli, Contaminazione delle acque di superficie e peggioramento della qualità delle acque, Contaminazione delle falde acquifere/riduzione dei bacini idrici, Riduzione della resilienza ecologica/idrogeologica, Sversamenti di residui di lavorazione dei minerali
Potenziale: Desertificazione
Altro (specificare sotto)esplosioni
Impatti sulla salutePotenziale: Esposizione a fattori a rischio incerti o non conosciuti (es. radiazioni), Malnutrizione, Problemi mentali compresi stress, depressione e suicidi, Episodi di violenza collegata a effetti nocivi sulla salute fisica e mentale (omicidi, stupri, ecc), Malattie professionali e incidenti sul lavoro, Malattie infettive, Altre malattie legate alla contaminazione ambientale, Problemi di salute pubblica connessi ad alcolismo, prostituzione ecc.
Impatti socio-economiciVisibile: Sgomberi/sfollamenti, Perdità dei mezzi di sussistenza, Militarizzazione e aumento della presenza/controllo militare e forze dell'ordine, Specifici impatti sulle donne, Espropri di terra, Deterioramento del paesaggio/perdita del senso del luogo, Perdita di tradizioni/pratiche/saperi/culture
Potenziale: Aumento della corruzione/cooptazione dei diversi attori, Aumento della violenza e della criminalità, Aumento dei problemi sociali (alcolismo, prostituzione,ecc), Violazione dei diritti umani
Risultati
Status attuale del progettoOperativo
Risultato del conflitto/risposta:Migrazioni/sfollamenti
Sviluppo di proposte alternative:En Français ci-dessous ---- La sicurezza alimentare è a rischio nella regione, i portavoce delle ONG locali e dei villaggi chiedono alle autorità pubbliche e TGO di assumersi le loro responsabilità e considerare seriamente questo rischio per impedirlo in tempo ( Rosa Luxembourg Foundation, Enda Pronat); I ricavi al governo nazionale dovrebbero essere ridistribuiti alle comunità locali; Il TGO dovrebbe impegnarsi per una politica di lavoro sostenibile dei giovani locali; Stabilire meccanismi di compensazione equa e terre alternative per i siti artigianali persi.
---- en Français ----- Les ongs Locales Et les Chefs de Villages Aux Aux Autorités Publiques Et à Tgo de Prendre le Rischetto d'Isécurité alimentare Au Sérieux Afin de le Prévenir à Temps (Rosa Luxembourg, Enda Pronat); les revenus perçus par l’etat devraient être mieux redistribué afin que les popolazioni locali en bénéficience; Tgo Devrait S’engager dans une politique durevole Afin d'Egager des Jeunes Locaux; Établir des Mécanismes de compensazione Justes et des Sites Alternatifs Pour les Orpailleurs Artisanaux.
Consideri questo caso una vittoria dei movimenti per la giustizia ambientale?:NO
Spiegare brevemente il motivoMining d'oro industriale benefico per le società straniere, popolazioni locali che sopravvivono grazie all'asstenship
------ L'EPLOITAZIONE INDUSTRILLELE DE L'ORDA DE KéDouGou NE PROFITO QU'AUX COMPAGNIES Minières étrangères, Les Populazioni Locali Sopravvissuti Grâce à l'Assistanat.
Fonti e materiali
Leggi e normative correlate - fonti legislative e testi giuridici

Code Minier de 2003
[click to view]

Bibliografia di libri pubblicati, articoli universitari, film o documentari pubblicati

Louise Prause, West Africa's golden future? Conflicts around gold mining in Senegal, 02/2016, Rosa Luxembourg Stiftung
[click to view]

Mining and Human Rights in Senegal, Amnesty International, May 2014
[click to view]

Mouhamadou Lamine Diallo, Mine d’or et développement durable - Quelques réflexions sur le site de Sabodala (Sénégal oriental), Echo Géo, Mars-Mai 2009
[click to view]

Activités minières et droits humains à Sabodala - Sénégal, La Lumière, 2006
[click to view]

Convention Minière Etat du Sénégal et Sabodala Gold Operations S.A. , 7 Avril 2015
[click to view]

Sabodala Mine Concession, Teranga Gold Corporation
[click to view]

Kédougou : Quand l’exploitation des mines est source de colère, Seneweb, 31/01/2009
[click to view]

Mine de Sabodala: Teranga Gold réalise une production record de 57.557 onces d’or entre avril et juin 2017, 116 Juillet 2017
[click to view]

Gouvernance des ressources minérales au Sénégal: Les OSC mette en place une coalition, Novembre 2011
[click to view]

Mines d'or du Sénégal: Sabodala, Terminus de la Mondialisation, 29 Octobre 2008
[click to view]

ONG La Lumière, Site officiel
[click to view]

Kedougou. L'ONG Sadev dote les femmes et les jeunes de Khossanto et de Sabodala en matériels, 22 decembre 2016
[click to view]

Projet d'Oxfam, Kedougou, pour le renforcement de la sécurité alimentaire, 2017-2017
[click to view]

Kédougou : Le front minier avance, celui de l’agriculture recule, «Osiwa» et «La Lumière» s’impliquent, 5 mai 2014
[click to view]

Kédougou : La lumière éclaire les orpailleurs sur les nouveaux règlements qui régissent l’orpaillage, 01/11/2015
[click to view]

(1) Exploitation de l'or de Sabodala : Comment les sociétés minières se sucrent sur le dos des populations et de l’Etat, 2 Août 2013
[click to view]

Les populations incendient des véhicules de « Sabodala gold operation », 16/02/2016
[click to view]

Kédougou : OSIWA et SADEV offrent un lot de 600 poussins aux femmes, 20/08/2015
[click to view]

Orpaillage artisanal à Kédougou : En route vers l’or équitable, 17 septembre 2015
[click to view]

Mineral Deposits Limited: Filing of Preliminary Prospectus for Teranga Gold Corporation, October 20, 2010
[click to view]

Abdoulaye Seck, Sabodala, une richesse qui profite aux autres, Amnesty International, Campagne Sénégal
[click to view]

Meta informazioni
Ultima modifica25/02/2018
ID del conflitto:2945
Commenti
Legal notice / Aviso legal
We use cookies for statistical purposes and to improve our services. By clicking "Accept cookies" you consent to place cookies when visiting the website. For more information, and to find out how to change the configuration of cookies, please read our cookie policy. Utilizamos cookies para realizar el análisis de la navegación de los usuarios y mejorar nuestros servicios. Al pulsar "Accept cookies" consiente dichas cookies. Puede obtener más información, o bien conocer cómo cambiar la configuración, pulsando en más información.