Ultima modifica:
27-05-2015

Risparmio di Goolegook Forest Block, Australia


Questo modulo è stato tradotto per tua comodità utilizzando il software di traduzione fornito da Google Translate. Pertanto, potrebbe contenere errori o discrepanze. In caso di dubbi sull'accuratezza delle informazioni contenute in queste traduzioni, fare riferimento alla versione del caso all'indirizzo: Inglese (Originale)

Descrizione:

Goolegook era il sito del blocco forestale più lungo australiano (1997-2002). Nel profondo del cuore delle foreste vittoriane di East Gippsland (ad esempio) che camminano in Goolegook instilla un senso di terra primordiale - sede di quella che David Bellamy ha definito la gamma più diversificata di ecosistemi forestali temperati sulla terra "e con i resti dei resti L'antica foresta pluviale Gondwanan che un tempo copriva la maggior parte dell'Australia. Il blocco "Fort Goolegook" è diventato l'ultima posizione simbolica dell'opposizione degli ambientalisti alle scheggiature a legna (esportazioni), alla raccolta della vecchia foresta pluviale in crescita, ai sussidi per l'industria del legname, alla folga insostenibile e industriale e ai controversi accordi forestali regionali.

La registrazione è iniziata nel blocco di gestione forestale di Goolegook nel 1976, quindi 9166HA e praticamente intatto a parte i danni da incendi Bush. La registrazione cessò durante la maggior parte degli anni '80 per un sondaggio di flora e fauna. Il rapporto sull'indagine (2) ha ritenuto i valori di flora e fauna di Goolegook "esemplari", la sua "combinazione di particolari valori biologici significativi unici nell'Australia sud-orientale", ha identificato i siti ecologici di significato internazionale, nazionale e statale e ha raccomandato di gestire 5052ha del blocco Per i valori di flora e fauna con speciali misure di conservazione per proteggere le sue specie minacciate e vulnerabili.

Queste raccomandazioni non sono state messe in atto, contribuendo alle dimissioni, soprattutto della testa dell'unità di flora e fauna del Dipartimento responsabile della conservazione e delle risorse naturali (3) e degli autori che accusano i silvicoltori dipartimentali di "comportamento non professionale" per apportare modifiche ai loro rapporti (4). Controversie tra scienziati e silvicoltori sono sorte sulle definizioni di "foresta pluviale", "vecchia crescita" (5) e sui risultati ecologici di un chiarle abbattimento.

il più grande Il blocco forestale fino al 1989 ebbe luogo nelle foreste vicine del Nuovo Galles del Sud, in risposta al governo in licenza Daishowa a WoodChip per altri 15 anni. Nel 1989, le proteste culminarono con 1200 manifestanti forestali arrestati in tutta l'Australia, oltre 215 di questi in EG (6).

man mano che le proteste forestali crescevano alla fine degli anni '80 e all'inizio Gli anni '90 si sono sempre più concentrati sulla campagna per vietare le esportazioni di WoodChip e nelle aree in cui l'abbattimento chiaro nella vecchia crescita e nelle foreste native è stato il più dannoso per l'ambiente.

per combattere contro cosa Hanno considerato i tentativi degli ambientalisti di "bloccare" delle foreste, l'industria del legname ha formato la cosiddetta società di protezione forestale e le comunità forestali di EG.

all'inizio del 1990, in L'altopiano di Erinundra, appena a nord di Goolegook, più di 100 furono arrestati, con se sit-in della fame e dei politici. Nel frattempo l'industria ha creato un blocco di veicoli da 3000 di 6 km al di fuori dell'orbost australiano della città di legname, prendendo 100 camion in convoglio, lasciando un bulldozer alla casa del parlamento e minacciando uno sciopero degli investimenti (7). Gli ambientalisti sono stati accusati di eco-sabotaggio, eco-vandalismo ed eco-terrorismo (8, 9, 10, 11).

Logger che hanno iniziato a lavorare a Goolegook appena prima di World Giornata dell'ambiente del 5 giugno 1997 ha dovuto affrontare una sostanziale azione di protesta. Il giornale di età (9, 11, 13, 14 giugno 1997) ha riportato blocchi stradali, attivisti che si sono riuniti su macchine, seduti su piattaforme fino a 30 metri da terra, "Black Wallabies" (ovvero i manifestanti che cercano di sconcertare e interrompere la registrazione nascondendosi nascondendosi nascondigli e riapparire nel cespuglio) - tutti portando a oltre 100 arresti, tra cui il leader dei verdi Bob Brown. Tre poliziotti sono rimasti feriti usando smerigliatrici ad angolo per rilasciare i manifestanti dalle loro catene (Snowy River Mail 18 giugno 1997). In questo momento un appaltatore impiegato dal Dipartimento delle risorse naturali e dell'ambiente presso Goolegook ha chiesto di perdere $ 5.000 a causa di tale comportamento. Brigette Muir, la prima donna australiana a ridimensionare il Monte Everest ha perso il suo sponsor, Beaurepaires (The Tire Company) dopo aver sollevato uno stendardo lettura di "Let This Forest Forever Rest" da un albero di 300 anni a Goolegook nel giugno 1997.

Nell'agosto 1997, i manifestanti presso l'Amcor Paper (Company) Arts Awards presso il Victorian Arts Center hanno lasciato simbolicamente i boschi nelle bevande degli ospiti per evidenziare l'impatto di un chiaro abbattimento sull'acqua potabile (l'età di 20 anni Agosto 1997). L'attivista della disabilità Katie Ball ha saldamente sollevato su un treppiede dalla sua sedia a rotelle per attirare i media, è stato tra quelli arrestati e accusati alla Corte dei magistrati di Orrbost (Snowy River Mail 27 agosto 1997). Al posto di una multa di $ 1400 ha scontato una pena detentiva.

Le accuse contro più di 100 manifestanti in sospeso dal 1997 sono state eliminate nel 1998 quando l'accesso a Goolegook è stato trovato illegale ai sensi del Heritage Rivers Act. Lo Stato ha quindi modificato la legge per proteggere retrospettivamente i logger e ha introdotto la legislazione che criminalizzava l'ingresso di qualsiasi persona diversa da uno stato o un ufficiale di logger privato in determinate zone operative forestali che coprono le azioni di protesta. Multe fino a $ 2000 applicate.

All'inizio del 1999, l'accordo forestale regionale, ma solo per proteggere il 45 % del blocco Goolegook - nella flora di Goolegook e Fauna Reserve ed Erinundra National Park - per placare i manifestanti e i logger, le cui lotte erano diventate particolarmente violente e radicate. Ciò ha insultato gli scienziati ambientali responsabili del rapporto del 1991 che era diventato pubblico sostenendo la sua intera inclusione in una proposta ben supportata per un parco nazionale-"Siamo sconvolti dalla prospettiva di registrarsi in questa area unica" (12). 0

Durante l'estate 1999–2000 Una piattaforma di alberi ecologici è rimasta sospesa nel baldacchino della foresta per evitare il disboscamento programmato nel fiume Little Goolegook. Più tardi quell'anno, in una lettera alla Wilderness Society, il direttore esecutivo dei servizi forestali escluse tra cui Goolegook nel Parco Nazionale Erinundra perché il suo legname era "considerato di alta qualità" e "recuperare nell'ordine di [a] $ 1.200 per metro cubico al cancello del mulino '.

Gli attivisti a metà febbraio 2000 si sono bloccati sul vassoio posteriore di un camion di registrazione che hanno contrassegnato su un'autostrada vicino a Orbost. Per rappresaglia circa 40 persone hanno attaccato il campo di Goolegook di notte, distruggendo le auto, aggredendo i manifestanti, che hanno ricoverato in ospedale tre, causando 21 accuse e persino imprigionamenti (Potoroo Review, Autunno 2000). Successivamente, nel maggio 2002, dieci uomini si sono dichiarati colpevoli e hanno ricevuto condanne a sospensione (ABC News 2002). Più o meno nello stesso periodo, altri manifestanti hanno ricevuto un risarcimento di $ 50.000 per lesioni causate dalle tattiche del punto di pressione della polizia-che possono tagliare il flusso sanguigno al cervello-in un'azione nel Dipartimento di Conservazione e nel quartier generale dell'ambiente (East Melbourne) (Davies 2000 ? Tuttavia i manifestanti pronunciati: "Il nostro sogno è forte". All'inizio di quattro aprile Coupé della Old Growth Forest furono chiariti nel blocco Goolegook - alcune preziose foreste di sovrapposizioni, alcune in zone di gestione speciali e un altro adiacente alla Flora and Fauna Reserve.

0 < /Codice> Il governo ha modificato in modo retrospettivo l'Heritage Rivers Act applicabile, invitando un maggiore registrazione e criminalizzando l'ingresso in speciali zone operative forestali come Goolegook. Successivamente, dopo anni di resistenza e accuse legali, spesso difesa con successo dagli ambientalisti e dimostrazioni e violenza del settore in legno, la polizia e la NRE hanno rotto Fort Goolegook 5am, 5 marzo 2002 per riprendere la registrazione.

Eppure, ottobre 2002, è stata posta una moratoria sulla registrazione. Nel 2006 un nuovo governo ha promesso di includere Goolegook in un parco nazionale ma ha ritardato l'implementazione (13).

verso la fine della campagna elettorale statale del 2006, il Partito laburista australiano Ha rilasciato la sua politica nazionale di Victoria Parks and Biodiversity con un impegno a "proteggere immediatamente il blocco Goolegook e le ultime basi significative delle vecchie foreste di crescita di Victoria attualmente disponibili per il disboscamento ai sensi del National Parks Act". Nel 2009 questa promessa era stata stipulata nella legislazione. Il danno primario da allora sembra essere stato il risultato di Bushfires (TWS, VNPA e ACF 2009: 5). Nel marzo 2010, Goongerah Environment Center (14) ha celebrato 13 anni difendendo Goolegook, con i suoi oltre 300 arresti.

(Rif.: Fonti e materiali)

Informazioni di base
Nome del conflittoRisparmio di Goolegook Forest Block, Australia
NazioneAustralia
Città e regioneVictoria
Localizzazione del conflittoAll'interno della contea di East Gippsland (copre 20.931 chilometri quadrati)
Accuratezza della localizzazioneAlta (livello locale)
Causa del conflitto:
Tipo di conflitto. Primo livelloBiomassa e conflitti legati alla terra (gestione delle foreste, dell'agricoltura, della pesca e degli allevamenti)
Tipo di confitto. Secondo livelloSfruttamento forestale
Creazione/conservazione di riserve/parchi naturali
RisorseEucalipto
Legname
Servizi ecosistemici
Dettagli del progetto e attori coinvolti
Dettagli del progetto

La campagna forestale di Goolegook comprendeva aborigeni, come Albert Hayes della tribù Bidawal e Robbie Thorpe, leader di Krauatungalung (15). Gli indigeni Gunai (Kurnai) che abitavano le foreste es. Per decine di migliaia di anni prima dell'invasione bianca negli anni 1830 conducevano vite completamente autosufficienti in questi complessi ecosistemi forestali e terre costiere adiacenti (16). Goolegook, che significa "verità", è stato trattato come un sito spirituale sacro, il luogo di nascita del serpente arcobaleno. Goolegook è popolato con pietre di granito ovale denominate "uova del serpente arcobaleno". Secondo alcuni indigeni che li spezzano - le macchine per il disboscamento non potevano fare a meno di rimuovere e danneggiare tali pietre - equivale a scatenare l'inferno sulla terra.

Vedi altro
Area del progetto9.000
Tipo di popolazioneRurale
Data di inizio del conflitto:1996
Imprese coinvolte (private o pubbliche)Department of Natural Resources and Environment (NRE) from Australia - Responsible for advising government and implementing policy and regulations relating to state forests
VicForests from Australia - Responsible for state forestry, timber harvesting and conservation.
Department of Conservation and Environment (DCE) from Australia
Department of Conservation, Forests and Lands (CFL) from Australia
Victorian Association of Forest Industries (VAFI) from Australia - Commercial interest in state and private forests
Construction Forestry Mining and Energy Union (CFMEU) from Australia - Antagonistic towards environmentalists
Attori governativi rilevanti:Come sopra
Organizzazioni della società civile e le loro pagine web, se disponibili:Friends of the Earth (Australia)-http://www.foe.org.au/forests-and-pallations http://hancockwatch.nfshost.com/ Goongerah Environment Center-http://www.geco.org.org.org.org.org.org.org.org.org.org.org.org.org.org.org.org.org.org.org.oorg.org.oorg.oglia The Wilderness Society-http://www.wilderness.org.au Victorian Rainforest Network-http://www.vicrainforest.org/ Australian Conservation Foundation-http://www.acfonline.org.au/be-informed/land -Forests Victorian National Parks Association -http://www.vnpa.org.au/
Conflitto e mobilitazione
Intensità del conflittoAlta (diffusa, mobilitazione di massa, arresti e reazione delle forze dell'ordine)
Temporalità del conflittoIn reazione all'implementazione del progetto
Gruppi mobilitati:Popoli indigeni
Lavoratori industriali
Organizzazioni sociali locali
Governi locali/partiti politici
Abitanti (cittadini/comunità rurali)
Movimenti sociali
Sindacati
Organizzazioni/comitati di donne
Gruppi etnici/razziali discriminati
Scienziati / professionisti locali
Gruppi indigeni di Gunai, Krauatungalung e Bidawal
Forme di mobilitazione:Azioni artistico-creative (es. teatro guerilla, murales)
Blocchi stradali o picchetti
Boicottaggio procedure ufficiali/non partecipazione a processi ufficiali (es. consultazioni)
Ricerca partecipativa (es. epidemiologia popolare)
Elaborazione di documenti indipendenti (es. reports, dossier, note informative)
Lavoro di rete/azioni collettive
Sviluppo di proposte alternative
Coinvolgimento delle ONG nazionali e internazionali
Occupazione di terre
Azioni legali/giudiziarie
Media-attivismo
Lettere e petizioni di reclamo
Campagne pubbliche di informazione e denuncia
Sabotaggi
Azionariato critico
Proteste di strade/manfestazioni
Danni a proprietà/incendi dolosi
Scioperi
Minaccia di ritorsioni armate
Occupazioni di spazi pubblici e edifici
Scioperi della fame
Rivendicazione dei diritti della natura
Boicotaggio di prodotti e aziende
La campagna forestale di Goolegook comprendeva aborigeni, come Albert Hayes della tribù Bidawal e Robbie Thorpe, leader di Krauatungalung (15). Il monitoraggio della comunità - ispirato al lavoro di Loris Duclos e Tim Anderson, leader della Wombat Forest Society e della gestione della gestione forestale della comunità nella foresta del Womb, nel Central Victoria, ha iniziato a controllare e controllare le allocazioni del legno del dipartimento rispetto ai limiti di resa sostenibile per rilevare violazioni. Una tattica di protesta non violenta è quella di agire come un "wallaby nero", cercando di sconcertare e interrompere la registrazione nascondendo e riapparendo nel cespuglio o adiacente a dove funzionano i logger.
Impatti del progetto
Impatti ambientaliVisibile: Perdita di biodiversità, Degradazione paesaggistica, Erosione, Deforestazione/perdita di aree verdi/vegetazione, Fuoriuscite di contaminanti, Contaminazione delle acque di superficie e peggioramento della qualità delle acque
Potenziale: Incendi, Riscaldamento globale, Inquinamento acustico, Contaminazione dei suoli, Riduzione della resilienza ecologica/idrogeologica, Altro (specificare sotto)
Altro (specificare sotto)Ecocidio
Impatti sulla saluteVisibile: Altro (specificare), Incidenti/infortuni, Episodi di violenza collegata a effetti nocivi sulla salute fisica e mentale (omicidi, stupri, ecc), Malattie professionali e incidenti sul lavoro
Altro (specificare)Per gli indigeni in particolare questo livello di danno ambientale e distruzione porta alti livelli di angoscia e i manifestanti sono stati fisicamente e abusati psicologicamente dalla polizia e dall'opposizione filostrica nei conflitti forestali. Anche la polizia e i lavoratori forestali hanno sofferto in conflitti.
Impatti socio-economiciVisibile: Aumento della violenza e della criminalità, Violazione dei diritti umani, Deterioramento del paesaggio/perdita del senso del luogo, Aumento della corruzione/cooptazione dei diversi attori, Sgomberi/sfollamenti, Perdita di tradizioni/pratiche/saperi/culture, Militarizzazione e aumento della presenza/controllo militare e forze dell'ordine, Espropri di terra
Potenziale: Altro (specificare)
Altro (specificare)Le enormi proteste intense costano gli ambientalisti in termini di salari perduti, trasferimenti e esauriti. L'industria del legname ha sempre sostenuto le perdite di lavoro e economiche dovute alle misure conservazioniste.
Risultati
Status attuale del progettoFermato
Risultato del conflitto/risposta:Criminalizzazione degli attivisti
Sentenze favorevoli alla giustizia ambientale
Negoziazione di soluzione alternative
Nuove legislazione/norme
Repressione
Rafforzamento della partecipazione
Negoziazione in corso
Attacchi violenti ad attivisti
Applicazione della legislazione vigente
Nuove valutazioni d'impatto ambientali e altri studi
Moratorie
Ritiro dell'impresa/investimento
Ne consegue uno stallo. Goolegook non è interamente protetto dalla legge, ma l'agenzia statale sembra proteggerlo/trascurarlo. Un incendio ha avuto un impatto su alcune aree alla fine di febbraio 2014.
Sviluppo di proposte alternative:EJOS suggeriscono un parco nazionale o una classificazione simile, che interrompe qualsiasi disboscamento o altre attività commerciali e gestione della conservazione attiva, tra cui molti fauna e flora in via di estinzione, vulnerabili e minacciati.
Consideri questo caso una vittoria dei movimenti per la giustizia ambientale?:NO
Spiegare brevemente il motivoQuesta e altre lotte nelle foreste australiane hanno lasciato i cittadini senza forte fiducia nella gestione delle agenzie statali delle aree soggette a forti interessi commerciali. Anche quando la legislazione e la regolamentazione sono chiari "errori", come la registrazione illegale e gli incendi deliberati. Le promesse per più azioni protettive rimangono eccezionali. Mentre le pressioni commerciali e la crescita economica rimangono preoccupazioni centrali, l'ambiente continua a soffrire.
Fonti e materiali
Leggi e normative correlate - fonti legislative e testi giuridici

National Parks Act 1975

In 1988 under this act the Goolongook River headwaters became part of the Errinundra National Park
[click to view]

(Victorian) Forest Act 1958
[click to view]

Flora and Fauna Guarantee Act 1988

Two of Goolongook's vegetation communities — the cool temperate rainforest community and the warm temperate rainforest (East Gippsland alluvialterraces) community — are listed 'threatened' under this act



Rainforest (East Gippsland Alluvial Terraces) Community’.
[click to view]

State of Victoria, Parks and Crown Land Legislation Amendment (East Gippsland) Bill 2009 (Amendment to the National Parks Act 1975). (Stipulates that Goolengook is included in the Errinundra National Park)
[click to view]

Victorian Environmental Assessment Council Act 2001

VEAC considers controversial environmental issues of significant public interest. VEAC was called on to assess the proposal to include all or part of Goolengook Forest Management Block into the Errinundra National Park. Well into the process, its commission was withdrawn.
[click to view]

Bibliografia di libri pubblicati, articoli universitari, film o documentari pubblicati

[1] Titelius, R (2001) Paradise almost lost. Herald Sun, 29 May: 48–49.

[2] Lobert B, Gillespie G, Lunt I, Peacock R & Robinson P (1991) Flora and Fauna of the Goolengook Forest Block, East Gippsland, Victoria, Department of Conservation & Environment Ecological Survey Report No. 35.

[3] The Age 14 November 1995, p. 15

[4] The Age 14 February 1990, p. 15

[5] Ch. 2 in Woodgate P, Peel W, Ritman K, Coram J, Brady A, Rule A & Banks J (1994) A Study of the Old Growth Forests of East Gippsland, Conservation and Natural Resources Department, Melbourne.

[6] The Age 31 January 1990

[7] AFIJ (1991) Australian Forest Industries Journal & Logger March 1991: 20 & The Age 14 February 1990

[8] Snowy River Mail 20 September and 18 October 1989 [9]

[10] Herald Sun 9 December 1991

[11] The Australian 20 October 1991

[12] The Age 9 June 1997

[13] TWS, VNPA & ACF (2009) Flawed Promises: Environmental Organisations’ Investigation of Labor’s 2006 Election Old Growth Forest Commitments. The Wilderness Society, Victorian National Parks Association & Australian Conservation Foundation.
[click to view]

[15] ‘Aboriginal leaders defend the forest’ — accessed 11 January 2015
[click to view]

[16] Nelson A (1999) Aboriginal practices in East Gippsland forests pre-contact. In Australia's Ever-changing Forests IV: Proceedings of the IV National Conference on Australian Forest History. (Eds J Dargavel & B Libbis), pp. 5–16. Centre for Resource and Environmental Studies (ANU): Canberra.

Davies, Georgina (2000) Victoria Police agree to pay compensation. Green Left Weekly, 15 November.
[click to view]

VicForests (undated) ‘Victoria’s Native Forest Industry’ (Fact sheet)
[click to view]

ABC News (2002) Men get suspended jail terms over forest raid. Australian Broadcasting Commission, 23 May.

GECO 2000 Loggers attack Goolengook camp. Goongerah Environment Centre.
[click to view]

Dargeval, John (1995) Fashioning Australia’s Forests, Oxford University Press, Oxford, is a good source for forests and forestry in Australia — especially Chapters 7–9 (Section ‘Contesting, from the 1970s’).

Michelle van Gerrevink (2003) ‘Goolengook – The persistence of radical environmental action’. This 56-page honours year thesis centres on Goolengook, involves many interview and provides a an intellectual approach to the campaign.
[click to view]

Andrew Picone was a student-activist during the campaign to save it and currently (2015) works for the Australian Conservation Foundation in Cairns (Northern Australia). Picone, Andrew (2004) Goolengook National Park proposal : Review of existing information, report on new biological information and recommendations for conservation / Andrew Picone. Save Goolengook Melbourne Desk (Hawthorn) and Environment East Gippsland (Orbost). Download electronic copy (see below). See 20 library holdings of print version in Australia here: http://trove.nla.gov.au/work/33550405?selectedversion=NBD26120977
[click to view]

The Victorian Environmental Assessment Council was charged with assessing Goolengook but their commission was withdrawn before they wrote their final report but they put up many materials about the case at their site. Don't be put off by their notification of withdrawal statement, go to the tabs on 'Reports' and 'Maps' to find great basic information.
[click to view]

GECO, the Goongerah Environment Centre, is the closest EJO to Goolengook and networked closely with Melbourne-based and other regional forestry EJOs to provide support to, and be supported by, protesters from across the state
[click to view]

The archive created by Trevor Poulton to preserve significant documents related to some key forest campaigns in Victoria. Search the left hand column for the documents relating to Goolengook.
[click to view]

Media correlati - links a video, campagne, social networks

Forest Network — East Gippsland (amongst other EJOs) has photos, such as at this page
[click to view]

Altri tipi di documenti

Forestry Violence Facebook.docx Here's a photo posted on Facebook referring to tactics involved in the Goolengook (and other) protests
[click to view]

Goolengook in Errinundra National Park.pdf This government plan shows the Goolengook Block as finally incorporated into the Errinundra National Park, which protects it from logging. Source: Andrew Picone (forest protest movement historian and campaigner)
[click to view]

Altri commenti:I numeri sui riferimenti si riferiscono alla descrizione in "fonte di conflitto". Legislazione campione/solo indicativo
Meta informazioni
Collaboratore:Anitra Nelson, RMIT University Centre for Urban Research: [email protected]
Ultima modifica27/05/2015
ID del conflitto:1717
Commenti
Legal notice / Aviso legal
We use cookies for statistical purposes and to improve our services. By clicking "Accept cookies" you consent to place cookies when visiting the website. For more information, and to find out how to change the configuration of cookies, please read our cookie policy. Utilizamos cookies para realizar el análisis de la navegación de los usuarios y mejorar nuestros servicios. Al pulsar "Accept cookies" consiente dichas cookies. Puede obtener más información, o bien conocer cómo cambiar la configuración, pulsando en más información.