Ultima modifica:
14-02-2022

Unità di smelter di rame sterlite, Tamil Nadu, India

Dopo 20 anni di reclami, migliaia di migliaia si sono riuniti nel distretto di Thumukudi a marzo 2018 chiedendo che lo smelter venga chiuso. La polizia ha ucciso 13 dimostranti nel maggio 2018. Il progetto è attualmente sospeso.



Questo modulo è stato tradotto per tua comodità utilizzando il software di traduzione fornito da Google Translate. Pertanto, potrebbe contenere errori o discrepanze. In caso di dubbi sull'accuratezza delle informazioni contenute in queste traduzioni, fare riferimento alla versione del caso all'indirizzo: Inglese (Originale)

Descrizione:

L'unità di folsmo di rame di Sterlite del Gruppo Vedanta ha iniziato a funzionare in tuticorina, Tamil Nadu nel 1996 (newsclick, 2018; foglio Vedanta, 2018). Le proteste hanno iniziato quasi immediatamente, con centinaia di pescatori bloccando il porto con le loro barche per evitare che le navi che trasportano il minerale di rame di scarico in marzo e ottobre del 1996. Tuttavia, ciò non ha prevenuto le operazioni. Nel luglio 1997, 165 donne in una fabbrica adiacente, fiori ramesh, svenuti a causa di una perdita di gas tossica da sterlite. Alcune di queste donne in seguito hanno avuto aborti (foglio Vedanta, 2018).
Foglio Vedanta, 2018).

Newsclick, 2018; Foil Vedanta, 2018; Scroll.in., 2018; L'indù, 2018). Considerando l'inquinamento dell'aria, dell'acqua e del suolo, i manifestanti hanno detto che la pianta non dovrebbe essere consentita di espandere le sue operazioni. Donne e figli del villaggio si accovacciò sotto un albero con un bordo nero che richiede la chiusura della pianta. Le bandiere nere sono state messe in alcune case nel villaggio, rendendo la loro visione dell'unità di smelo del rame chiaro (l'indù, 2018). Shanthi, una giovane madre, disse: "La fabbrica ha causato danni sufficienti all'ambiente. È dimostrato in tribunale. Il governo non dovrebbe rinnovare la propria licenza dopo il periodo di 25 anni" (Stalin, 2018). Nel frattempo, un certo numero di tamil ha tenuto una protesta al di fuori della casa del capo del Gruppo Vedanta Anil Agarwal a Mayfair, Londra, in solidarietà con i manifestanti di Tamil Nadu. La protesta di Londra è stata organizzata da FIL I tamil britannici armati di tamburi tradizionali di Parai gridarono slogan, "Kekudha Kekudha, Tamizhar Kural Kekudha?" (Puoi sentire? Puoi sentire? La voce dei tamil?) "Per le strade di Londra (Foil Vedanta, 2018, Sekhar, 2018). La protesta è in corso (l'indù, 2018).
Tuttavia, la polizia ha aperto il fuoco su di loro, uccidendo 12 e feriti molti altri. Una delle vittime era di 17 anni di Snowlin Vinista, uno studente di scuola superiore e l'aspirante avvocato che ha protestato e spensieratamente sostenuto contro la pianta perché il suo inquinamento ha dato molti dei suoi amici e dei suoi familiari cancro. Snowlin è stato ucciso dai poliziotti in borghese con un pallottolo piercing attraverso la parte posteriore del suo collo, danneggiando parti del suo midollo spinale superiore e uscendo attraverso la sua bocca. Il crimine deve ancora essere risolto in tribunale. Da allora la madre di Snowlin ha organizzato i manifati anti-sterlite, ma affronta la repressione, la sorveglianza e le minacce per il suo attivismo (9).
Durante il benvenuto all'ordine, i manifestanti hanno dichiarato di aver bisogno di una decisione di gabinetto su questo o la società muoverà il tribunale per ottenere un soggiorno. (6). Questo massacro è diventato notizie mondiali (4, 5, 7, 8). Poco dopo la ripresa, il governo ha annunciato un solitium di Rs 20 lakh alle famiglie del defunto e un lavoro di cucina del governo per il 25enne M. Vijayakumar, che era stato girato nella coscia ed è ora disabilitato. Tuttavia, il risarcimento, che le persone non avevano altra scelta, ma ad accettare, è stato ingiusto, sconvolgendo i membri della comunità (9, 10).
E
e in seguito al massacro, la petizione in tutto il mondo ha forzato la sterlite forzata per chiudere i prossimi anni . Tuttavia, nel 2021, i lobbisti hanno iniziato a camminare per riaprire la pianta con migliori controlli ambientali per soddisfare una maggiore domanda dall'aumento dei prezzi e dei costi di importazione (11). Da allora, le proteste sono state in corso giorno e notte, specialmente nei villaggi che circondano la pianta che erano peggiori colpiti, come il villaggio di Kumarattiyapuram. Il conflitto continua, a partire dal 2021 febbraio.
E

Informazioni di base
Nome del conflittoUnità di smelter di rame sterlite, Tamil Nadu, India
NazioneIndia
Città e regioneTamil nadu.
Localizzazione del conflittoTuticorin.
Accuratezza della localizzazioneAlta (livello locale)
Causa del conflitto:
Tipo di conflitto. Primo livelloIndustria/Manifattura/Installazioni militari
Tipo di confitto. Secondo livelloIndustria chimicha
Siderurgia e e lavorazione di metalli
RisorseElettricità
Prodotti chimici
Rame
Dettagli del progetto e attori coinvolti
Dettagli del progetto

Il progetto di Vedanta comprende uno smelter di rame da 400 ktpa marrone e 160 MW (2x 80 MW). È il più grande produttore di rame dell'India, con 400.000 tonnellate di capacità produttiva annuale, fornendo il 45% delle esigenze del paese (2). L'impianto ha affrontato battaglie legali rispetto alle questioni di ecologia e da allora ha stanziato circa il crore di Rs 450 per la protezione ambientale.

Vedi altro
Livello degli investimenti:600.000.000.
Tipo di popolazioneUrbana
Popolazione impattata:15.000.
Data di inizio del conflitto:1996
Imprese coinvolte (private o pubbliche)Sterlite Industries Ltd. from India
Vedanta from United Kingdom
Attori governativi rilevanti:Tamil Nadu Controllo dell'inquinamento, collettore distrettuale, Ministero dell'ambiente e delle foreste (MOEF) e del presidente del comitato di monitoraggio della Corte Suprema.
Tribunale verde nazionale
Organizzazioni della società civile e le loro pagine web, se disponibili:-'Anti-Sterlite's People's Comitato ", Contatti all'indirizzo http://www.minsandCommunitys.org/article.php?a=12285
- Movimento della gente di sterlite anti-killer
-Foil Vedanta.
- Tamil Gente nel Regno Unito e PaAi - Voice della libertà
Conflitto e mobilitazione
Intensità del conflittoAlta (diffusa, mobilitazione di massa, arresti e reazione delle forze dell'ordine)
Temporalità del conflittoMobilitazioni dopo gli impatti
Gruppi mobilitati:Organizzazioni sociali internazionali
Organizzazioni sociali locali
Governi locali/partiti politici
Abitanti (cittadini/comunità rurali)
Movimenti sociali
Pescatori
Forme di mobilitazione:Azioni artistico-creative (es. teatro guerilla, murales)
Blocchi stradali o picchetti
Sviluppo di proposte alternative
Coinvolgimento delle ONG nazionali e internazionali
Azioni legali/giudiziarie
Media-attivismo
Lettere e petizioni di reclamo
Campagne pubbliche di informazione e denuncia
Proteste di strade/manfestazioni
Scioperi
Occupazioni di spazi pubblici e edifici
Scioperi della fame
Generale Strike nel 2018.
Impatti del progetto
Impatti ambientaliVisibile: Inquinamento atmosferico, Degradazione paesaggistica, Contaminazione dei suoli, Fuoriuscite di contaminanti, Contaminazione delle acque di superficie e peggioramento della qualità delle acque, Altro (specificare sotto), Contaminazione delle falde acquifere/riduzione dei bacini idrici
Altro (specificare sotto)Inquinamento con anidride solforosa.
Impatti sulla saluteVisibile: Altre malattie legate alla contaminazione ambientale, Altro (specificare)
Potenziale: Incidenti/infortuni, Esposizione a fattori a rischio incerti o non conosciuti (es. radiazioni), Morti
Altro (specificare)Malattie respiratorie. Presunti maggiori tassi di cancro.
Impatti socio-economiciVisibile: Violazione dei diritti umani, Aumento della violenza e della criminalità, Militarizzazione e aumento della presenza/controllo militare e forze dell'ordine
Potenziale: Aumento della corruzione/cooptazione dei diversi attori, Sgomberi/sfollamenti
Risultati
Status attuale del progettoOperativo
Risultato del conflitto/risposta:Compensazioni
Criminalizzazione degli attivisti
Morti, Omicidi, Assassinii
Sentenze favorevoli alla giustizia ambientale
Nuove legislazione/norme
Repressione
Negoziazione in corso
Attacchi violenti ad attivisti
Temporanea sospensione del progetto
Il 2 aprile 2013, la Corte Suprema dell'India ha chiesto alle industrie di Sterlite di pagare il crore di Rs 100 come risarcimento per inquinare l'ambiente. La Corte Suprema ha anche diretto che l'importo deve essere pagato oltre tre mesi da quel giorno al collettore del distretto di Tuticorin. La situazione è destinata a cambiare dopo il massacro del 22 maggio 2018.
Sviluppo di proposte alternative:Nel 2013 è stato riferito che un team di esperti di IIT Madras e i funzionari del Consiglio di controllo dell'inquinamento Tamil Nadu hanno iniziato a ispezionare l'unità di smelo del rame di Sterlite Industries su una direzione dal National Green Tribunal a seguito di una presunta perdita nociva del mese scorso, causando salute problemi tra i locali. Tuttavia, in seguito e fino al 2018 il follista operato, e la protesta attuale (2018) è causata dai piani di espansione.
Consideri questo caso una vittoria dei movimenti per la giustizia ambientale?:Incerto
Spiegare brevemente il motivoDopo il massacro il 22 maggio 2018, la pianta è stata temporaneamente chiusa, ma il risultato è ancora incerto alla luce del recente lobbying per la sua riapertura.
Fonti e materiali
Bibliografia di libri pubblicati, articoli universitari, film o documentari pubblicati

Year Ended 31 March 2013
[click to view]

The Anti-Sterlite Peoples Struggle Committee released a booklet titled 'Doctors Speak Out'

The Wire. The Story Behind The Anti-Sterlite Protest. A backgrounder about the unit and its parent company Vedanta Resources and the how the plant breached human and environmental rights.
[click to view]

(5) Le Monde, Les conflits environnementaux se multiplient en Inde

Treize manifestants ont été tués par la police à Tuticorin, dans le sud du pays. Ils protestaient contre la réouverture et l’extension d’une fonderie de cuivre accusée de polluer l’air et les nappes phréatiques.

LE MONDE | 26.05.2018| Par Julien Bouissou
[click to view]

Anti-Sterlite group demands Tuticorin plant closure
[click to view]

Members of anti-Sterlite panel to demand permanent closure of the Copper smelter plant
[click to view]

IIT, pollution control board team begins inspection of Sterlite unit
[click to view]

The Indian Express, 26th March, 2018. 'Ban Sterlite': Thousands of protesters hit the streets demanding closure of copper plant in Thoothukudi.
[click to view]

(7)VIDEO: Policía india usa rifles de asalto para dispersar protestas que dejan ya más de diez muertos . 24 may 2018. Las manifestaciones contra una planta minera a la que acusan de contaminar el aire y las fuentes de agua locales tienen lugar en una ciudad al sur la India .
[click to view]

(1)Vedanta-Sterlite – Dangerous by Design: Nityanand Jayaraman
[click to view]

(2) Business Standard. Sterlite Copper to invest Rs 3,300 crore in Tamil Nadu. CEO P Ramnath said after the expansion, Tuticorin plant will be Asia's largest copper manufacturing facility at a single location. T E Narasimhan | Chennai , March 17, 2015
[click to view]

(6) Business Standard, Blow for Vedanta as Tamil Nadu orders permanent closure of Sterlite factory . While welcoming the order, protestors said they need cabinet decision on this or company will move court to get a stay. T E Narasimhan | Chennai , May 28, 2018
[click to view]

(9) The News Minute. Remember Thoothukudi: My fight for justice is under surveillance, says Snowlin's mother (Rao 2019)
[click to view]

(10) The Wire. 'They Were Meant to Protect Us. Instead They Killed Us': Thoothukudi Prepares to Vote (Muralidharan 2019)
[click to view]

The News Minute, March 24th, 2018. Thousands Come Out to Protest Sterlite Copper Plant in Thoothukudi.
[click to view]

(11) Money Control. Sterlite Copper plant in Tamil Nadu is back in the spotlight (Jagannathan 2021)
[click to view]

The Hindu. 26th March, 2018. Thoothukudi villagers continue protest against Sterlite plant expansion.
[click to view]

Scroll.in, 25th March, 2018. Tamil Nadu: Thousands protest against Sterlite Copper’s plan to expand its plant in Thoothukudi.
[click to view]

(8) The Independent, 23 May 2018
[click to view]

Leotaud, V. R., 24th March, 2018. Protests in India against Vedanta's copper smelter. Mining.com
[click to view]

(4) Why Sterlite-like protests are inevitable in India. More often than not, the State fails to implement environmental laws and use funds meant for affected communities effectively
[click to view]

Media correlati - links a video, campagne, social networks

Interview In Hindi
[click to view]

Interview In Hindi
[click to view]

Newsclick. 26th March, 2018. Thousands Unite Against Vedanta’s Sterlite Copper Plant In TN’s Thoothukudi.
[click to view]

Foil Vedanta. 24th March, 2018. London and Tuticorin mass rally to ban Sterlite.
[click to view]

Stalin, J. S. D., 25th March, 2018. Thousands Protest In Tamil Nadu's Tuticorin Against Sterlite Copper Plant. NDTV.
[click to view]

Livemint, 27 March 2018. Tamil Nadu: Protests against copper plant in Thoothukudi intensify. As traders’ associations join the stir demanding the closure of a copper smelting factory, shops remain closed in Thoothukudi in a 24-hour shutdown.
[click to view]

Sekhar, A. 25th March, 2018. 'Can you hear the voice of Tamils?’: Sterlite protests outside Vedanta founder’s house in UK. The News Minute.
[click to view]

(3) Sterlite polluting Thamirabarani river shut it down: Stalin. Mar 27, 2018.
[click to view]

Altri commenti:Uno degli attivisti sociali più impegnati e parte del comitato anti-sterlite per la lotta è il giornalista Nityanand Jayaraman.
http://www.minesandCommunies.org/article.php?a=12285.
Meta informazioni
Collaboratore:Swapan Kumar Patra & Arpita Bisht & JMA
Ultima modifica14/02/2022
ID del conflitto:906
Commenti
Legal notice / Aviso legal
We use cookies for statistical purposes and to improve our services. By clicking "Accept cookies" you consent to place cookies when visiting the website. For more information, and to find out how to change the configuration of cookies, please read our cookie policy. Utilizamos cookies para realizar el análisis de la navegación de los usuarios y mejorar nuestros servicios. Al pulsar "Accept cookies" consiente dichas cookies. Puede obtener más información, o bien conocer cómo cambiar la configuración, pulsando en más información.