Ultima modifica:
08-02-2016

Tan Rai Bauxite Mining nelle Highlands centrali, Vietnam

Nonostante l'opposizione iniziale per alcuni anni (tra cui il generale Giap, gruppi buddisti, scienziati), questo grande progetto di bauxite-allumina sta andando avanti.



Questo modulo è stato tradotto per tua comodità utilizzando il software di traduzione fornito da Google Translate. Pertanto, potrebbe contenere errori o discrepanze. In caso di dubbi sull'accuratezza delle informazioni contenute in queste traduzioni, fare riferimento alla versione del caso all'indirizzo: Inglese (Originale)

Descrizione:

Secondo il Geological Survey degli Stati Uniti, si stima che il Vietnam detenga le terze riserve di minerale di bauxite al mondo, dopo la Guinea e l'Australia, che rappresentano il 14,2% della riserva mondiale [1]. Fino al 96% di questa riserva si trova nelle Highlands centrali [4], di cui 975 milioni di tonnellate nella provincia di Lam Dong, il 18% della base di riserva di bauxite del Vietnam [2]. Sebbene il governo vietnamita approvato nell'aprile 2006 preveda di iniziare le riserve di bauxite nelle centrali nelle Highlands centrali [3], è stato il 1 ° novembre 2007, attraverso l'emanazione della decisione del Primo Ministro 167 (Master Plan for Exploration, Mining e Use del minerale di bauxite nel periodo 2007-2015), quando il governo vietnamita ha reso ufficiale il suo piano e ha firmato un accordo strategico con il governo cinese per estrarre le risorse di bauxite nelle Highlands centrali [2,4]. Il progetto Tan Rai è una delle parti più importanti del piano generale. Between 2007 and 2010, a coordinated opposition was carried out by civil society activists, bloggers, environmentalists, lawyers, religious leaders and senior Communist Party officials, which led to a series of policy debates and high-level reviews of the project's sustainability, environmental as così come l'impatto sociale, da parte di vari ministeri del governo. Una serie di lettera scritta dal generale in pensione Giap (un eroe della lotta per l'indipendenza) per il Primo Ministro, protestando i piani del governo di passare con il progetto e l'avvertimento dei legami economici invasivi della Cina con gli interessi nazionali del Vietnam Eventi efficaci per attirare l'attenzione internazionale sul problema [2].

nonostante ciò, la società nazionale vietnam di proprietà statale vietnamita Vietnam National Industries Group (Vinacomin) È andato avanti con il progetto minerario: la costruzione è iniziata nello stabilimento di Tan Rai nel 2008 e all'inizio del 2012 ha iniziato a estrarre e trasformare l'alluminio dalla sua fonte grezza, Bauxite [3, 6, 7]. Dopo 5 anni di costruzione e processo, a settembre 2013, il complesso di bauxite di Tan Rai ha gestito ufficialmente [9]. La più grande preoccupazione associata al mining di bauxite risiede nell'impatto del fango rosso (residuo di bauxite) e nella sospensione della coda (acque reflue scaricate durante il processo di setacciatura) sull'ambiente delle Highlands centrali e la sua regione a valle. Contenendo alti livelli di ossido di metallo e idrossido di sodio, i fanghi potrebbero causare grandi danni alle forniture idriche e all'industria agricola circostante (principalmente caffè), nonché alla salute e alla sicurezza di migliaia di residenti nell'area [2,3]. In relazione a ciò, alcuni scienziati hanno sottolineato che le tecnologie e la progettazione tecnica della fabbrica di tan rai sono problematiche, dato che Chalieco (una filiale dell'alluminio della Cina, il terzo produttore di alluminio al mondo), responsabile della costruzione e la progettazione degli impianti di allumina non ha utilizzato tecnologie avanzate [4, 8].

Oltre a ciò, deforestazione, maggiore vulnerabilità alla siccità e inondazioni nelle pianure delle pianure , il trasferimento e lo sfollamento della popolazione in una regione tradizionalmente sede di tribù colline e popolazioni indigene, e la grande quantità di acqua dolce richiesta per l'estrazione della bauxite e la produzione di allumina quando la scarsità d'acqua sta crescendo negli altopiani centrali, sono anche una questione di preoccupazione [4 4 ].

Informazioni di base
Nome del conflittoTan Rai Bauxite Mining nelle Highlands centrali, Vietnam
NazioneVietnam
Città e regioneProvincia del cane di Lam
Localizzazione del conflittoLoc Thang Town, Bao Lam District
Accuratezza della localizzazioneAlta (livello locale)
Causa del conflitto:
Tipo di conflitto. Primo livelloEstrazione mineraria e cave
Tipo di confitto. Secondo livelloEsplorazione ed estrazione di minerali
Scarti / rifiuti da attività minerarie
Lavorazione di minerali
RisorseAlluminio/Bauxite
Dettagli del progetto e attori coinvolti
Dettagli del progetto

La capacità di produzione iniziale per l'impianto di trasformazione di allumina ha preso di mira 600.000 tonnellate all'anno entro il 2010, e poi 1,2 milioni di tonnellate all'anno successivo [3,4]. Entro il 2013, la produzione annuale dell'impianto avrebbe dovuto essere di circa 650.000 tonnellate di allumina [7], ma secondo i dati [10] nel 2014, il complesso Tan Rai Bauxite-Alumina ha sfornato 485.000 tonnellate e nel 2015, si prevede che si prevede produrre 540.000 tonnellate.

Vedi altro
Area del progetto2.300
Livello degli investimenti:700.000.000
Tipo di popolazioneRurale
Popolazione impattata:1000-1.600 famiglie
Data di inizio del conflitto:01/11/2007
Imprese coinvolte (private o pubbliche)Vietnam National Coal and Mineral Industries (VINACOMIN) from Vietnam
China Aluminum International Engineering Corporation Limited (CHALIECO) from China
Attori governativi rilevanti:Segretario generale del Partito Comunista del Vietnam Primo Ministro del Vietnam Ministero dell'Industria e commerciale del Ministero delle risorse naturali del Vietnam e dei funzionari del governo dell'ambiente e dell'Assemblea nazionale
Organizzazioni della società civile e le loro pagine web, se disponibili:Consulenza sulle ONG vietnamite sullo sviluppo (Codice). Portavoce con sede in Vietnam per il Comitato dell'Assemblea Nazionale dell'Assemblea Nazionale per la cultura, l'educazione, i giovani e i bambini del Vietnam, l'Unione delle Associazioni scientifiche e tecnologiche del Vietnam (VUSTA) Viet Ecology Foundation Unified Buddhist Church of Vietnam (UBCV)
Conflitto e mobilitazione
Intensità del conflittoMedia (proteste, mobilitazione visibile)
Temporalità del conflittoIn reazione all'implementazione del progetto
Gruppi mobilitati:Organizzazioni sociali locali
Governi locali/partiti politici
Abitanti (cittadini/comunità rurali)
Movimenti sociali
Scienziati / professionisti locali
Gruppi religiosi
Reporter e The Domestic Press, Artist-Intellectuals, Funzionari di alto livello in pensione, Blogger attivisti, comunità vietnamite d'oltremare, funzionari governativi e Assemblea Nazionale
Forme di mobilitazione:Lavoro di rete/azioni collettive
Azioni legali/giudiziarie
Media-attivismo
Lettere e petizioni di reclamo
Campagne pubbliche di informazione e denuncia
Impatti del progetto
Impatti ambientaliPotenziale: Degradazione paesaggistica, Contaminazione dei suoli, Erosione, Deforestazione/perdita di aree verdi/vegetazione, Contaminazione delle acque di superficie e peggioramento della qualità delle acque, Sversamenti di residui di lavorazione dei minerali
Impatti sulla salutePotenziale: Altre malattie legate alla contaminazione ambientale
Impatti socio-economiciVisibile: Sgomberi/sfollamenti
Risultati
Status attuale del progettoOperativo
Risultato del conflitto/risposta:Criminalizzazione degli attivisti
Repressione
Recensioni della sostenibilità del progetto, dell'impatto ambientale e sociale
Consideri questo caso una vittoria dei movimenti per la giustizia ambientale?:Incerto
Spiegare brevemente il motivoSebbene l'azione dei cittadini collettivi non per fermare le miniere di bauxite, si dovrebbero sottolineare alcune domande positive: da un lato, diversi gruppi e individui sono stati in grado di sospendere le loro differenze per formare un'opposizione comune. D'altra parte, ha avuto un impatto considerevole sia sul governo del Vietnam che sul più alto organo legislativo del Vietnam, l'Assemblea nazionale. Di conseguenza, nel 2009 è avvenuta una conferenza per esaminare l'impatto ambientale delle miniere e un'indagine speciale del Ministero dell'Industria e del Medistico Lo sviluppo ha avuto l'opportunità di esprimere le loro opinioni. Questo seminario scientifico è stato un tentativo di includere queste discussioni all'interno delle strutture del sistema politico vietnamita.
Fonti e materiali
Leggi e normative correlate - fonti legislative e testi giuridici

Prime Minister’ s Resolution No 167

Mineral Law (2010)

Prime Minister’ s Resolution No 66

The Law on Water Resources (1999)

Prime Minister’ s Resolution No 97

Law of Environmental Protection (1993)

Bibliografia di libri pubblicati, articoli universitari, film o documentari pubblicati

Marston, H. (2012). Bauxite Mining in Vietnam’s Central Highlands: An Arena for Expanding Civil Society? Contemporary Southeast Asia Vol. 34, No. 2, pp. 173–96.

U.S. Geological Survey (2009). Bauxite and Alumina. Mineral Commodity Summaries.
[click to view]

Hoang, H. (2009). Sustainable Development and Exhaustible Resources: The Case of Bauxite Mining in Vietnam.
[click to view]

Whitney, H. (2013) Vietnam: Water Pollution and Mining in an Emerging Economy. Asian-Pacific Law & Policy Journal. Vol. 15:1, pp. 25-57

Morris, J. (2013). The Vietnamese Bauxite Mining Controversy: the Emergence of a New Oppositional Politics. A dissertation submitted in partial satisfaction of the Requirements for the degree of Doctor in Philosophy In Environmental Sciences, Policy and Management In the Graduate Division Of the University of California, Berkeley
[click to view]

Can Vietnam Greens Block a Bauxite Mining Project? (accessed 18/07/2015)
[click to view]

MOIT, experts disagree on bauxite projects (accessed 18/07/2015)
[click to view]

Vietnamese Authorities to Inspect Controversial Bauxite-Mining Plan (accessed 18/07/2015)
[click to view]

Tan Rai bauxite plant to officially run this September (accessed 18/07/2015).
[click to view]

Central Highlands bauxite mines claimed to be safe (accessed 18/07/2015).
[click to view]

New logistics project to serve Tan Rai bauxite complex (accessed 18/07/2015)
[click to view]

Meta informazioni
Collaboratore:Raquel Piñeiro Rebolo. Máster en Gestión Fluvial Sostenible y Gestión Integrada de Aguas, Asignatura ‘Ecología política y gestión de Aguas’.
Ultima modifica08/02/2016
ID del conflitto:2066
Commenti
Legal notice / Aviso legal
We use cookies for statistical purposes and to improve our services. By clicking "Accept cookies" you consent to place cookies when visiting the website. For more information, and to find out how to change the configuration of cookies, please read our cookie policy. Utilizamos cookies para realizar el análisis de la navegación de los usuarios y mejorar nuestros servicios. Al pulsar "Accept cookies" consiente dichas cookies. Puede obtener más información, o bien conocer cómo cambiar la configuración, pulsando en más información.