Ultima modifica:
08-02-2016

Tan Rai Bauxite Mining in Central Highlands, Vietnam

Nonostante l'opposizione iniziale per alcuni anni (compresi Giap Gial, gruppi buddisti, scienziati), questo grande progetto Bauxite-Alumina sta andando avanti.


Descrizione:

Secondo il sondaggio geologico degli Stati Uniti, il Vietnam si stima che il Vietnam detenga le terze più grandi riserve del minerale bauxite del mondo, dopo la Guinea e l'Australia, che rappresentano il 14,2% della riserva del mondo [1]. Fino al 96% di questa riserva si trova negli altopiani centrali [4], di cui 975 milioni di tonnellate si trovano nella provincia di Lam Dong, il 18% del Bauxite Baser Base del Vietnam [2]. Sebbene il governo vietnamita approvato nell'aprile del 2006 preveda di iniziare le riserve di bauxite minerarie negli altopiani centrali [3], è stato il 1 ° novembre 2007, attraverso l'emanazione della decisione del primo ministro 167 (piano generale per esplorazione, mineraria, lavorazione e uso del minerale bauxite nel periodo 2007-2015), quando il governo vietnamita ha reso il piano ufficiale e ha firmato un accordo strategico con il governo cinese per estrarre risorse bauxite negli altopiani centrali [2,4]. Il progetto Tan Rai è una delle parti più importanti del piano generale. Tra il 2007 e il 2010, un'opposizione coordinata è stata effettuata da attivisti della società civile, blogger, ambientalisti, avvocati, leader religiosi e funzionari senior del partito comunista, che hanno portato a una serie di dibattiti politici e recensioni di alto livello della sostenibilità del progetto, ambientali come bene come impatto sociale, da vari ministeri del governo. Una serie di lettera scritta da Giap General Giap in pensione (A Heroe of the Independence lotta) al Primo Ministro, protestando i piani del governo di attraversare il progetto e l'avvertimento dei legami economici invasivi della Cina agli interessi nazionali del Vietnam, era uno dei più importanti interessi Eventi efficaci per il disegno Attenzione internazionale alla questione [2]. $% e $% e nonostante ciò, il Vietnamita la società di proprietà statale Vietnam National Coal and Mineral Industries Group (Vinacomin) è andato avanti con il progetto minerario: la costruzione è iniziata L'impianto TAN RAI nel 2008 e all'inizio del 2012 ha iniziato ad estrarre ed elaborare l'alluminio dalla sua fonte cruda, bauxite [3, 6, 7]. Dopo 5 anni di costruzione e processo, a settembre 2013, il complesso Tan Rai Bauxite ha funzionato ufficialmente [9]. La più grande preoccupazione associata al mining bauxite risiede nell'impatto del fango rosso (residuo della bauxite) e del liquame di codifica (acque reflue scaricate durante il processo di setacciamento) sull'ambiente degli altopiani centrali e la sua regione a valle. Contenente alti livelli di ossido di metallo e idrossido di sodio, il fango potrebbe causare grandi danni alle forniture idriche e l'industria agricola circostante (principalmente caffè), nonché alla salute e alla sicurezza di migliaia di residenti nell'area [2,3]. Si riferiscono a ciò, alcuni scienziati hanno sottolineato che le tecnologie e il design tecnico della fabbrica TAN RAI sono problematiche, dato che Chalieco (una controllata della società di alluminio della Cina, il terzo produttore di alluminio del mondo), responsabile della costruzione e il design delle piante di allumina, non ha utilizzato tecnologie avanzate [4, 8]. $% e $% & Oltre a ciò, la deforestazione, una maggiore vulnerabilità alla siccità e alle alluvioni nelle pianure, il trasferimento e lo spostamento della popolazione in una regione che è una regione tradizionalmente a casa alle tribù collinari e alle popolazioni indigene e alla grande quantità di acqua dolce necessaria per l'estrazione della bauxite mineraria e la produzione di allumina quando la scarsità d'acqua sta crescendo negli altopiani centrali, sono anche una questione di preoccupazione [4]. $% e $% &

Informazioni di base
Nome del conflittoTan Rai Bauxite Mining in Central Highlands, Vietnam
NazioneVietnam
Città e regioneProvincia di cane di LAM
Localizzazione del conflittoLoc Thang Town, BAO LAM District
Accuratezza della localizzazioneAlta (livello locale)
Causa del conflitto:
Tipo di conflitto. Primo livelloEstrazione mineraria e cave
Tipo di confitto. Secondo livelloEsplorazione ed estrazione di minerali
Scarti / rifiuti da attività minerarie
Lavorazione di minerali
RisorseAlluminio/Bauxite
Dettagli del progetto e attori coinvolti
Dettagli del progetto

Capacità di produzione iniziale per l'impianto di lavorazione dell'allumina mirata a 600.000 tonnellate all'anno entro il 2010, e quindi 1,2 milioni di tonnellate all'anno successivamente [3,4]. Entro il 2013, la produzione annuale dell'impianto dovrebbe essere di circa 650.000 tonnellate di allumina [7], ma secondo i dati [10] nel 2014, il complesso TAN RAI Bauxite-Alumina ha sfornato 485.000 tonnellate, e nel 2015, è previsto produrre 540.000 tonnellate. Con i termini del piano generale, la vita del progetto è di 30 anni (2007-2036), con un investimento totale suddiviso in due fasi di implementazione: dal 2007 al 2015 e dal 2016 a 2025 [2]. Secondo Vinacomin, il progetto dovrebbe operare per cinquanta-i sessant'anni [4]. Nelle parole di un funzionario del distretto di BAO LAM, dove si trova il progetto, nel 2013 il progetto Tan Rai Bauxite ha coperto circa 2.000 ettari. È stimato che il progetto TAN RAI produrrebbe da 80 a 90 milioni di tonnellate di fango rosso sulla sua durata della vita, mentre Vinacomin aveva progettato i cesspool con una capacità massima di soli 25 milioni di tonnellate [4].

Area del progetto2.300.
Livello degli investimenti:700.000.000.
Tipo di popolazioneRurale
Popolazione impattata:1000-1,600 famiglie
Data di inizio del conflitto:01/11/2007
Imprese coinvolte (private o pubbliche)Vietnam National Coal and Mineral Industries (VINACOMIN) from Vietnam
China Aluminum International Engineering Corporation Limited (CHALIECO) from China
Attori governativi rilevanti:Segretario Generale del Partito Comunista del Vietnam Primo Ministro del Vietnam Ministero dell'Industria e del commercio del Vietnam's Government Ministero delle risorse naturali e dei funzionari del governo dell'ambiente e dell'Assemblea nazionale
Organizzazioni della società civile e le loro pagine web, se disponibili:Consulenza Vietnamita ONG sullo sviluppo (codice). Portavoce basata sul Vietnam per la commissione per la cultura, l'istruzione, la giovinezza e i bambini della Wildlife Society, il comitato per la cultura, l'educazione, la gioventù e i bambini, l'unione del Vietnam delle associazioni di scienza e della tecnologia (VUSTA) NGO Viet Ecologia Fondazione Unified Church of Vietnam (UBCV)
Conflitto e mobilitazione
Intensità del conflittoMedia (proteste, mobilitazione visibile)
Temporalità del conflittoIn reazione all'implementazione del progetto
Gruppi mobilitati:Organizzazioni sociali locali
Governi locali/partiti politici
Abitanti (cittadini/comunità rurali)
Movimenti sociali
Scienziati / professionisti locali
Gruppi religiosi
Reporter e la stampa domestica, l'artista-intellettuali, i funzionari di alto livello in pensione, i blogger attivisti, le comunità vietnamita all'estero, i funzionari governativi e l'Assemblea nazionale
Forme di mobilitazione:Lavoro di rete/azioni collettive
Azioni legali/giudiziarie
Media-attivismo
Lettere e petizioni di reclamo
Campagne pubbliche di informazione e denuncia
Impatti del progetto
Impatti ambientaliPotenziale: Degradazione paesaggistica, Contaminazione dei suoli, Erosione, Deforestazione/perdita di aree verdi/vegetazione, Contaminazione delle acque di superficie e peggioramento della qualità delle acque, Sversamenti di residui di lavorazione dei minerali
Impatti sulla salutePotenziale: Altre malattie legate alla contaminazione ambientale
Impatti socio-economiciVisibile: Sgomberi/sfollamenti
Risultati
Status attuale del progettoOperativo
Risultato del conflitto/risposta:Criminalizzazione degli attivisti
Repressione
Recensioni per la sostenibilità del progetto, l'ambientali e l'impatto sociale
Consideri questo caso una vittoria dei movimenti per la giustizia ambientale?:Incerto
Spiegare brevemente il motivoSebbene l'azione collettiva dei cittadini fallisca di fermare le miniere bauxite, dovrebbero essere indicate alcune domande positive: da un lato, diversi gruppi e individui sono stati in grado di sospendere le loro differenze per formare un'opposizione comune. D'altra parte, ha avuto un impatto considerevole sia sul governo del Vietnam e dal corpo legislativo più alto del Vietnam, l'Assemblea nazionale. Di conseguenza, una conferenza per esaminare l'impatto ambientale delle miniere nonché un'indagine speciale del ministero dell'industria e del commercio ha avuto luogo nel 2009. È stato il primo seminario nazionale del suo genere in Vietnam, dove sia i critici che i propri Lo sviluppo ha avuto l'opportunità di esprimere le loro opinioni. Questo workshop scientifico è stato un tentativo di includere queste discussioni all'interno delle strutture del sistema politico vietnamita.
Meta informazioni
Ultima modifica08/02/2016
Commenti
Legal notice / Aviso legal
We use cookies for statistical purposes and to improve our services. By clicking "Accept cookies" you consent to place cookies when visiting the website. For more information, and to find out how to change the configuration of cookies, please read our cookie policy. Utilizamos cookies para realizar el análisis de la navegación de los usuarios y mejorar nuestros servicios. Al pulsar "Accept cookies" consiente dichas cookies. Puede obtener más información, o bien conocer cómo cambiar la configuración, pulsando en más información.