Ultima modifica:
26-01-2015

Corridoio centrale trans-Pyreneo, Spagna - Francia

Descrizione:

Il corridoio centrale trans-pireneo (TCP in francese) è stato progettato per collegare le reti ferroviarie di Francia e Spagna attraverso una nuova infrastruttura ad alte prestazioni che attraversa i Pirenei, attraverso un tunnel molto lungo. $% E $% e faceva parte L'asse 16 della rete trans-europea dei trasporti dal 2004 al 2011, un progetto di costruzione di grandi corridoi merci dell'Unione europea. 19 ottobre 2011 La rete trans-europea dei trasporti è stata rivista e il TCP non appare più di primo interesse. Al giorno d'oggi, non vi è alcuna disposizione chiara sulla sua costruzione. Sono in prese in considerazione $% e $% e dieci possibili alternative. Tutte le alternative richiedono la costruzione di un tunnel trans-pireneo molto lungo a bassa quota, per evitare di dover salire le pendici dei Pirenei che riducono drasticamente la capacità dei treni merci. La lunghezza richiesta del tunnel menzionato varia in base all'alternativa selezionata tra 62,6 e 34.9 chilometri. Sarebbe inoltre necessario costruire altri tunnel più brevi per completare la linea, che secondo l'alternativa intendeva totalmente tra 49 e 119 chilometri di tunnel. $% E $% e diverse piccole piattaforme si oppongono al progetto in entrambi i Pirenei mentre Alcune lobby lo sostengono ancora. Potrebbe essere un progetto di interesse per lo stato spagnolo per evitare il passaggio attraverso i corridoi del Mediterraneo (Catalogna) e Atlantico (Paese Basco). In effetti, questi due stati hanno spinto per una maggiore autonomia o persino l'indipendenza per molto tempo, mentre lo stato spagnolo vuole avere il progetto dell'infrastruttura sotto il suo controllo completo. I due principali partiti politici spagnoli hanno manifestato il loro interesse per il prioritario di TCP dall'UE. $% E $% &

Informazioni di base
Nome del conflittoCorridoio centrale trans-Pyreneo, Spagna - Francia
NazioneSpagna
Città e regioneAragona (Spagna), Midi-Pirenei (Francia)
Accuratezza della localizzazioneMedia (livello regionale)
Causa del conflitto:
Tipo di conflitto. Primo livelloInfrastrutture e cementificazione
Tipo di confitto. Secondo livelloReti d'infrastrutture per il trasporto (strade, ferrovie, idrovidie, canali, gasdotti, oleodotti, ecc)
RisorseServizi turistici
Servizi di trasporto
Dettagli del progetto e attori coinvolti
Dettagli del progetto

Diversi tunnel. Il più lungo potrebbe essere di circa 60 km.

Tipo di popolazioneRurale
Attori governativi rilevanti:Stato spagnolo attraverso il Ministero dello sviluppo., Governo regionale Aragona, stato francese
Istituzioni internazionali o finanziarieEuropean Union (EU)
Organizzazioni della società civile e le loro pagine web, se disponibili:ASSOCIAZIONE CONTE LE TUNNEL INUTILE DANS LES VALLÉES D'AILLURS ET DU LAVEDAN (ACTIL), PLATAFORMA NON A LA TCP POR SOBRARBE
Conflitto e mobilitazione
Intensità del conflittoBassa (attività modesta di organizzazioni locali con scarsa capacità di mobilitazione)
Temporalità del conflittoResistenza preventiva (fase di precauzione)
Gruppi mobilitati:Governi locali/partiti politici
Abitanti (cittadini/comunità rurali)
Movimenti sociali
Forme di mobilitazione:Sviluppo di proposte alternative
Media-attivismo
Campagne pubbliche di informazione e denuncia
Impatti del progetto
Impatti ambientaliPotenziale: Perdita di biodiversità, Inondazioni, Degradazione paesaggistica, Inquinamento acustico, Erosione, Deforestazione/perdita di aree verdi/vegetazione, Contaminazione delle acque di superficie e peggioramento della qualità delle acque, Contaminazione delle falde acquifere/riduzione dei bacini idrici, Impatti sul sistema idrogeologico, Riduzione della resilienza ecologica/idrogeologica
Impatti sulla salutePotenziale: Incidenti/infortuni
Impatti socio-economiciPotenziale: Mancanza di sicurezza sul lavoro, assenteismo al lavoro, licenziamenti, disoccupazione, Perdità dei mezzi di sussistenza, Deterioramento del paesaggio/perdita del senso del luogo
Risultati
Status attuale del progettoProposto (fase esplorativa)
Risultato del conflitto/risposta:Rafforzamento della partecipazione
Sviluppo di proposte alternative:- Riaprire la pista attraverso la canfranc, al giorno d'oggi chiusa. - Promuovere altri percorsi con più infrastrutture già costruite I.e. Atlantico e corridoi del Mediterraneo.
Consideri questo caso una vittoria dei movimenti per la giustizia ambientale?:Incerto
Spiegare brevemente il motivoTroppo presto per valutare. Tuttavia, i EJOS, anche se piccoli, stanno contribuendo a sensibilizzare per quanto riguarda gli impatti del progetto e proporre alternative. Inoltre, il fatto che il progetto sia stato rimosso dallo elenco prioritario delle infrastrutture europee e dalla mancanza di denaro per finanziare che sembra essere seriamente minando la fattibilità del TCP.
Fonti e materiali
Altri commenti:Sito web dell'associazione Attiva (in francese): http://www.actival.org/; Dichiarazione contro il progetto in inglese: http://www.actival.org/statement-against-the-project-of-a.html
Meta informazioni
Ultima modifica26/01/2015
Commenti
Legal notice / Aviso legal
We use cookies for statistical purposes and to improve our services. By clicking "Accept cookies" you consent to place cookies when visiting the website. For more information, and to find out how to change the configuration of cookies, please read our cookie policy. Utilizamos cookies para realizar el análisis de la navegación de los usuarios y mejorar nuestros servicios. Al pulsar "Accept cookies" consiente dichas cookies. Puede obtener más información, o bien conocer cómo cambiar la configuración, pulsando en más información.