Ultima modifica:
27-10-2015

Yasuni National Park - ITT Oil Extraction, Ecuador

Annullato dal governo Correa nel 2013, l'iniziativa Yasuni è ancora una delle proposte sociali più stimolanti per uscire dall'espivismo e una chiamata per il mondo intero a "Yasunize" dei nostri territori.



Questo modulo è stato tradotto per tua comodità utilizzando il software di traduzione fornito da Google Translate. Pertanto, potrebbe contenere errori o discrepanze. In caso di dubbi sull'accuratezza delle informazioni contenute in queste traduzioni, fare riferimento alla versione del caso all'indirizzo: Inglese (Originale)

Descrizione:

Il Parco Nazionale di Yasuni si trova tra le province di Orellana e Pastaza ed è stato dichiarato dall'UNESCO una riserva mondiale della biosfera per la sua biodiversità. Copre gran parte dell'Amazzonia ecuadoriana ed è sede di uno dei più alti livelli di biodiversità del mondo, nonché comunità indigene non contattate. Il parco include infatti il ​​territorio ancestrale degli indigeni Waorani, Kichwas, Shuar, così come il Tagaeri, e il Taromenano, che costituiscono gli ultimi due gruppi indigeni noti che vivono in isolamento volontario in Ecuador.
Consiglio elettorale nazionale) di Aprile 2014. Il 6 maggio 2014, l'iniziativa è stata invalidata dalla CNE che ha riconosciuto solo 359.761 firme da 757.000 presentati. Le irregolarità nella procedura sono state riportate dagli attivisti ma nessuna procedura giudiziaria seguita. Poche settimane dopo, il 23 maggio, la compagnia Petroamazonia è stata concessa un permesso di esplorazione nel parco nazionale. La società avrebbe dovuto avviare le sue attività nel corso dell'anno 2015. Presso il 21 ottobre 2015, Yasunidos ha presentato una lettera al presidente dell'assemblea nazionale che richiede la camera legislativa per ritrarre sulla dichiarazione che affermava che lo sfruttamento dell'olio a Yasuni -itt è un interesse nazionale. La richiesta non è stata soddisfatta.
E

Informazioni di base
Nome del conflittoYasuni National Park - ITT Oil Extraction, Ecuador
NazioneEcuador
Città e regioneOrellana e Pastaza.
Localizzazione del conflittoCampos Petroleros de Ishpingo-Tiputini-Tambococha
Accuratezza della localizzazioneAlta (livello locale)
Causa del conflitto:
Tipo di conflitto. Primo livelloEnergia (fossile, rinnovabile e giustizia climatica)
Tipo di confitto. Secondo livelloEsplorazione ed estrazione di gas e petrolio
Deforestazione
RisorsePetrolio
Terra
Dettagli del progetto e attori coinvolti
Dettagli del progetto

Il parco è diviso in 6 diversi lotti (blocchi 14, 15,16,17,31 e IT) con 8 concessioni petrolifere. Nel blocco 31 c'era una riserva pari a 69 milioni di barili. Fu costruito un gasdotto da 300 km per portare il greggio olio al lago Agrio. Successivamente, costruirebbero 142 pozzi standard e 17 pozzetti di iniezione. Nel blocco ITT, Petrobras ha piallato per estrarre dal 2006 in poi 65.000 barili al giorno di pesante olio. Ma poi è arrivata l'ITT iniziativa dal 2007 al 2013. Si stima che 846 milioni di barili di petrolio sarebbero rimasti non sfruttati grazie al progetto Yasun ITT. L'estrazione del petrolio sul blocco 15 ha inquinato 4 aree protette, danneggiate 28 comunità indigene e 22 comunità rurali.

Tipo di popolazioneRurale
Data di inizio del conflitto:1992
Imprese coinvolte (private o pubbliche)Perez Companc from Argentina
Petroecuador from Ecuador
Petróleo Brasileiro S.A (PETROBRAS) from Brazil
Royal Dutch Shell (Shell) from Netherlands
Attori governativi rilevanti:Ministero per olio e miniere Ecuador, presidente Rafael Correa dell'Ecuador
Organizzazioni della società civile e le loro pagine web, se disponibili:ACTION ECOGICO, AMAZONIA POR LA VIDA, OILWATCH, ONHAE, Huaorani People, Shuar, Quechua, A Sud e CDCA dall'Italia
Conflitto e mobilitazione
Intensità del conflittoAlta (diffusa, mobilitazione di massa, arresti e reazione delle forze dell'ordine)
Temporalità del conflittoIn reazione all'implementazione del progetto
Gruppi mobilitati:Popoli indigeni
Lavoratori informali
Organizzazioni sociali internazionali
Organizzazioni sociali locali
Governi locali/partiti politici
Abitanti (cittadini/comunità rurali)
Movimenti sociali
Organizzazioni/comitati di donne
Gruppi etnici/razziali discriminati
Scienziati / professionisti locali
Forme di mobilitazione:Blocchi stradali o picchetti
Ricerca partecipativa (es. epidemiologia popolare)
Lavoro di rete/azioni collettive
Coinvolgimento delle ONG nazionali e internazionali
Media-attivismo
Lettere e petizioni di reclamo
Campagne pubbliche di informazione e denuncia
Proteste di strade/manfestazioni
Rivendicazione dei diritti della natura
Appelli/ricorsi per una valutazione economica dello status dell'ambiente
Nel 2014, c'è ancora speranza di un referendum nazionale in Ecuador contro la perforazione petrolifera nel blocco ITT del Parco Nazionale di Yasuni
Impatti del progetto
Impatti ambientaliVisibile: Perdita di biodiversità, Degradazione paesaggistica, Contaminazione dei suoli, Deforestazione/perdita di aree verdi/vegetazione, Contaminazione delle acque di superficie e peggioramento della qualità delle acque
Potenziale: Inquinamento atmosferico, Desertificazione, Insicurezza alimentare/danni alle produzioni agricole, Riscaldamento globale, Inquinamento acustico, Erosione, Fuoriuscite di contaminanti, Contaminazione delle falde acquifere/riduzione dei bacini idrici
Altro (specificare sotto)Esplorazione sismica su 250 000 ettari.
Impatti sulla saluteVisibile: Esposizione a fattori a rischio incerti o non conosciuti (es. radiazioni), Morti
Potenziale: Malnutrizione, Episodi di violenza collegata a effetti nocivi sulla salute fisica e mentale (omicidi, stupri, ecc), Malattie professionali e incidenti sul lavoro
Impatti socio-economiciVisibile: Aumento della corruzione/cooptazione dei diversi attori, Sgomberi/sfollamenti, Mancanza di sicurezza sul lavoro, assenteismo al lavoro, licenziamenti, disoccupazione, Perdità dei mezzi di sussistenza, Perdita di tradizioni/pratiche/saperi/culture, Violazione dei diritti umani, Espropri di terra, Deterioramento del paesaggio/perdita del senso del luogo
Potenziale: Aumento della violenza e della criminalità, Specifici impatti sulle donne
Risultati
Status attuale del progettoOperativo
Risultato del conflitto/risposta:Migrazioni/sfollamenti
Rafforzamento della partecipazione
Promozione della cultura della pace
Sviluppo di proposte alternative:La fermata completa dell'esplorazione e dell'estrazione del petrolio nel Parco Nazionale di Yasuni e il restauro dell'area. Campagna per la via d'uscita dall'espivismo, come suggerisce lo slogan "Yasunizar". Chiamare un referendum sullo sfruttamento dell'olio ITT, che è stato realizzato dalla coalizione Yasunidos e dal riconoscimento della voce delle persone.
Consideri questo caso una vittoria dei movimenti per la giustizia ambientale?:NO
Spiegare brevemente il motivoMentre l'estrazione nel blocco ITT è stata fermata dal governo ecuadoriano fino al 2013 solo, gli altri blocchi del Parco Nazionale di Yasuni hanno continuato la loro attività, che influenzano e violano i diritti umani delle altre comunità non contattate. La chiamata popolare per un passo avanti dall'espivismo progressista nazionale non ha trovato il sostegno del governo.
Fonti e materiali
Leggi e normative correlate - fonti legislative e testi giuridici

Decree N202 of 18/05/92

Decree No.522

Decree N 322

Bibliografia di libri pubblicati, articoli universitari, film o documentari pubblicati

Actividades hidrocarburiferas en areas protegidas. Oilwatch. 2003

Il sangue della terra. Atlante geografico del petrolio. A Sud. Ed. Derive-Approdi. 2006

Atlas amazonico de Ecuador, resistencia y agresiones. Accion Ecologica-CONAIE. 2006

Moratoria a la ampliacion de la frontera petrolera. Oilwatch. 2002

Areas Protegidas Protegidas contra quien?. Oilwatch. 2004
[click to view]

Asalto al paraso. Oilwatch. 2005

Marea Negra en la Amazonia. Autori vari. Ed. Abya-yala. 1995

Conflictos socio-ambientales en el Ecuador. Granda, Alicia. Accion Ecologica. 2001

Lessons not learned. The other shell report. Friends of the earth. 2004
[click to view]

Martin, P.M. (2011) ‘Global Governance from the Amazon: Leaving Oil Underground in Yasuní National Park, Ecuador’, Global Environmental Politics, 11(4), pp. 22-42.

Detras de la cortina de humo. Dinmicas sociales y petroleo en el Ecuador. Bustamante, Teodoro. Ed. Flacso. 2007.

Ejolt Report n. 6, 2013,
[click to view]

Shell: Use Your Profits To Clean Up Your Mess. Friends of the earth. 2007
[click to view]

Yasuni Rainforest Campaign
[click to view]

Amozzonia: Morire di petroleo, CDCA (in Italian)
[click to view]

YASunidos Collective website
[click to view]

La iniciative ITT-Yasuni by Just-Trade & Ecologistas en Accion (in Spanish)
[click to view]

The demise of the Yasuni initiative, Arsel M., Pellegrini, L.
[click to view]

websites of Accion Ecologica and Amazonia por la Vida
[click to view]

Media correlati - links a video, campagne, social networks

[click to view]

Film by Arturo Hortas, Yasuni ITT: el buen vivir (English subtitles), in EJOLT webpage, www.ejolt.org

Altri commenti:Film di Arturo Hortas, Yasuni Itt: El Buen Vivir (Sottotitoli in inglese), in Ejolt Webpage, www.ejolt.org
Meta informazioni
Collaboratore:Lucie Greyl & Joan Martinez Alier
Ultima modifica27/10/2015
ID del conflitto:462
Commenti
Legal notice / Aviso legal
We use cookies for statistical purposes and to improve our services. By clicking "Accept cookies" you consent to place cookies when visiting the website. For more information, and to find out how to change the configuration of cookies, please read our cookie policy. Utilizamos cookies para realizar el análisis de la navegación de los usuarios y mejorar nuestros servicios. Al pulsar "Accept cookies" consiente dichas cookies. Puede obtener más información, o bien conocer cómo cambiar la configuración, pulsando en más información.